San Gennaro Vesuviano (Na), Taverna Vesuviana. La cucina e lo charme di Alfonso Crisci

Letture: 401
Taverna Vesuviana, Alfonso Crisci

Via Nuova Saviano 207
Tel. 081.5286181
www.tavernavesuviana.it
Aperto sempre
Chiuso lunedì
Menu settimanale degustazione 30 euro, alla carta sui 35

di Tommaso Esposito

Se taverna è il nome, taverna sia!
Così come è giusto che ti aspetti oggi che i tempi sono cambiati.
Non rustica o campagnola, ma sul semplice elegante.

Taverna Vesuviana, gli interni

Colori candidi, luci soffuse, mise en place perfetta.

Taverna Vesuviana, gli interni
Taverna Vesuviana, gli interni il soppalco
Taverna Vesuviana, gli interni

E soprattutto accoglienza familiare.
Del resto è anche vesuviana.
Alfonso Crisci da meno di un anno l’ha aperta qui, lungo la strada un po’ periferica che mena dritto in paese.
Ha girato l’Italia, è stato al Gambero Rosso nella squadra con il Mariola e la Ravaioli.
Insomma la mano, oltre a farsela appresso alla nonna quando era appena tredicenne, c’è e la si nota.
Partiamo dalla scelta del menu.
Cambia ogni settimana, veramente.
Senza mai ripetersi.
Nemmeno il tempo di affezionarsi a un piatto.
Nulla.
Tutto si rinnova.
Però, se qualcosa è rimasto nel cuore il cuoco ti accontenta. La rifà.
Lo sguardo sul territorio, non proprio in filiera corta, c’è.
E c’è pure, a macchia di leopardo, qualche fuori campo che non guasta, giacché misurato e fatto con garbo.
Tutte cose buone giungono in dispensa, come gli ortaggi o il baccalà, che, al di qua della Montagna, rappresentano il vesuviano. E come i formaggi d’oltre regione.
Vediamo in dettaglio.

Taverna Vesuviana, alici in crosta
Taverna Vesuviana, alici in crosta

Alici in crosta con capperi di Salina Presidio Slow Food su salsa a crudo di pomodoro.
Il giallo del Vesuvio, minerale e acido. Una bella fusione d’avvio in cui sapidità e dolcezza vanno d’accordo.

Taverna Vesuviana,flan di spinaci

Flan di spinaci in salsa ridotta di zucca.
Un pezzo di maniera, ma ben costruito nei sapori, come pure la costina di agnello in manto di nocciole su soffice di patata olio al peperoncino e verdurine croccanti.

Taverna Vesuviana,costina di agnello

Zuppetta di ceci con salsiccia di nero e pecorino sardo.

Taverna Vesuviana,zuppa di ceci e salsiccia

Dispersi si ritrovano dei crostini di pane alla paprica. Gustosa.

Taverna Vesuviana, Parmigiana di baccala

Parmigiana di baccalà broccoletti e bufala su salsa di stracchino e olio al peperoncino.
Un matrimonio tra mozzarella e stracchino mediato dal mussillo. L’idea e la sostanza coincidono. Saporito.

Taverna Vesuviana, zuppetta di pesce in acqua rosa

Zuppetta di pesce in acqua rosa su croccante di polenta.
Il piatto della serata, ben congegnato nella sua semplicità.
Ha il trancio tenue di rana pescatrice che troneggia tra le vongole, il calamaro, il polpo saporiti per i loro stessi umori, che rilasciano nel brodetto, una sapida bisque, finché la panella di mais granodinio, cosidetta farenata quaggiù e polenta lassù, non se ne impossessi per poi ridonarla al palato.

Taverna Vesuviana,Spaghetti dei campi con pistacchi e scampo

Spaghetti dei Campi con scampo, polvere di pistacchi e pecorino grangru di Forlì.
Consolatori come non mai.
Per dolce stasera una cheese cake.

Taverna Vesuviana, Cheesecake

Ma se fossimo capitati la settimana dopo, babà e pastiera.
Il prezzo di questo menu fisso offerto tutta la settimana?
Trenta euro senza vino.
Una formula pret à porter, low-cost per far conoscere, soprattutto ai giovani, una buona cucina oltre la solita minestra.

Un commento

  • Antonio F.

    (4 novembre 2014 - 18:45)

    Ho cenato con degli amici due settimane fa, ed è stato tutto molto buono.
    I menù degustazione sono stati eccellenti, ottima presentazione e gusto ottimo.
    Lo chef ci ha deliziato con portate di sapore vero. Locale accogliente, molto curati i particolari, servizio eccellente e costi più che adeguati. Io e i miei amici concordiamo con la stessa parola : tutto buono. Ci torneremo sicuramente.
    Antonio F.

I commenti sono chiusi.