Hotel Manzi, la famiglia Polito diffida Corrado Parisi: affermazione false, smentite dalla nostra storia

Letture: 288
L'Hotel Manzi
L’Hotel Manzi

La rottura tra la famiglia Polito dell’Hotel Manzi e il cuoco Corrado Parisi si arricchisce con un comunicato ufficiale che mette paletti ben precisi. Ricordiamo che l’avventura di Parisi all’Hotel si è interrotta dopo la prima sera di apertura al pubblico. Un fatto clamoroso e senza precedenti.
Ecco il testo integrale.

La famiglia Polito creatrice e proprietaria dell’esclusiva realtà alberghiera quale l’Hotel Terme Manzi, in seguito ai fatti accaduti recentemente riguardanti una delle proprie eccellenze Il Ristorante “Il Mosaico”tiene a precisare quanto segue:
le dichiarazioni rilasciate alla stampa dal Sig. Corrado Parisi chiamato a sostituire il già ben noto Chef Stellato Nino Di Costanzo, rappresentano una chiara e grave offesa all’onorabilità e alla serietà gestionale della famiglia Polito. Alcune di queste, inerenti a comportamenti avuti dalla famiglia Polito nella recente gestione dell’insediamento del Sig. Parisi, tipo la fornitura di una scarsa forza lavoro e di materie prime addirittura comprati nei discount, risuonano chiaramente false e calunniose e fortemente lesive dell’integrità aziendale dell’Hotel Terme Manzi. La loro palese falsità emerge chiaramente dalla storia di questo albergo che in pochi anni ha avuto il merito di creare “Il Mosaico” e con lo Chef Gaetano Di Costanzo ottenere 2 stelle Michelin oltre ad entrare nel Circuito Relais&Chateaux ed altri importanti Tour Operators.

La famiglia Polito diffida Il Sig. Parisi Corrado a reiterare un comportamento chiaramente lesivo degli interessi e dei diritti della famiglia Polito, e tutti i mezzi di omunicazione che hanno diffuso e diffonderanno notizie false e tendenziose sulla realtà dell’Hotel Terme Manzi.
La proprietà si riserva in ogni caso di adire le competenti Autorità per i danni che dovessero scaturire all’immagine e/o al decoro dell’attività, a causa delle dichiarazioni false rese dal Sig. Corrado Parisi.

12 commenti

  • Marco Contursi

    (29 aprile 2015 - 01:44)

    Sinceramente?……ma che ce ne fotte!!!

  • Giuseppe Capece

    (29 aprile 2015 - 07:25)

    Concordo con Marco Contursi.
    Ma proprio a volersene interessare, la domanda è: perché Nino Di Costanzo se ne è andato, quando fino ad ora, per quel che ne so, non di é ancora ricollocato da nessuna parte? Ed inoltre, perché non si chiarisce, da parte della famiglia Polito, perché sia Di Costanzo che Parisi hanno lasciato il Mosaico, il secondo in particolare in maniera così tumultuosa?

  • Enzo Vizzari

    (29 aprile 2015 - 08:28)

    Per ora, una sola. triste considerazione: da Milano (Palazzo Parigi: Cracco, Taglienti…e poi vedremo.) a Ischia (appunto Terme Manzi), quanta improvvisazione da parte degli “imprenditori” alberghieri. Dilettanti allo sbaraglio.

  • Mimmo Gagliardi

    (29 aprile 2015 - 09:13)

    intanto mica si è chiarito qualcosa? il comunicato non specifica nulla….posto sempre che non è che ce ne importi più di tanto, come ben dice contursi

  • Pasquale Avino

    (29 aprile 2015 - 09:28)

    Se uno dice che la proprietà compra materia prima al discount e non è vero, oltre la semplice diffida, io lo querelerei e chiederei i danni morali e materiali per centinaia di migliaia di euro.Se ciò non è stato fatto un fondo di verità ci sarà. Il ristorante deve essere condotto dallo chef con le sue passioni e non dallo pseudoimprenditore che cerca di lucrare su tutto.

  • BlackAngus

    (29 aprile 2015 - 10:39)

    “Ecco la tesi”: Dove?

  • Marco

    (29 aprile 2015 - 10:48)

    Alla fine avrà ragione chi avrà il miglior entourage in Stampa. Amen.

  • Giustino Catalano

    (29 aprile 2015 - 17:55)

    Volevo congratularmi per l’italiano del Comunicato. Magnifico.

  • Giuseppe

    (29 aprile 2015 - 20:08)

    Gentile sig.Pignataro, vorrei capire dove il Parisi e soprattutto quando ha avuto la possibilità di fare esperienza da Ducassse, da Ferran Adria’ è addirittura da Noma come dichiarato in varie interviste la colpa dei Polito é quella di non aver indagato il Parisi in Sicilia lo cercano per riparare i danni che ha fatto informatevi !

  • Giancarlo

    (30 aprile 2015 - 10:04)

    Ma forse volevano assumere Parisi…Pietro?

  • Marco Ammendola

    (30 aprile 2015 - 11:54)

    Il persistente pregiudizio contro i prodotti del discount è davvero ridicolo, tenuto conto che anche i prodotti “di marca” hanno una qualità davvero pessima, essendo ormai prodotti talmente industriali che di naturale e genuino hanno davvero ben poco!
    Paradossalmente è più facile trovare presso un discount prodotti di aziende artigiane medio-piccole che hanno ancora qualcosa da dire in termini di bontà e naturalità piuttosto che acquistare i prodotti massificati e standardizzati della produzione blasonata.

  • Giacomo

    (30 aprile 2015 - 17:48)

    Penso che Corrado Parisi stavolta ha esagerato con le sue solite bugie.. Non ha mai lavorato per questi grandi chef, non ha mai avuto una stella e non so come poteva confermarne due… Informatevi meglio, in Sicilia lo conoscono già…come bugiardo.. sopratutto tra i colleghi

I commenti sono chiusi.