I Panettoni del Sole sono sempre più trendy

Letture: 132
Donatella Bernabò Silorata. I Panettoni del Sole, Malvarosa

di Santa Di Salvo

Mettiamoli in fila come bravi soldatini. Sono undici, in ordine alfabetico: Anna Chiavazzo, Salvatore De Riso, Pietro Macellaro, Giuseppe Manilia, Rosanna Marziale, Vincenzo Mennella, Alfonso Pepe, Stella Ricci, Sabatino Sirica, Carmen Vecchione, Raffaele Vignola. Sono i maestri pasticcieri della Campania che hanno saputo “convertire” una tradizione nordica ai rituali barocchi del Sud, riscoprendo la vocazione artigianale di un dolce classico eccellente ma diventato troppo industriale per le nuove sensibilità gourmet: il panettone.

Ecco dunque i Magnifici Undici visti da Donatella Bernabò Silorata nel suo libro “I panettoni del sole” (Malvarosa Edizioni, pagg. 180, euro 25,50), luoghi volti storie e sapori del panettone artigianale in Campania, con prefazione di Alfonso Iaccarino, abbinamenti con i vini di Tommaso Luongo. Perché il panettone appartiene anche a noi terroni, nel suo rituale di dolce della festa propiziatorio di benessere e denaro, l’uva passa come le lenticchie di Capodanno. Il panettone “polentone” è diventato un dolce “terrone”, premiato dalle classifiche nazionali che vedono in testa molti maestri pasticcieri del Sud, che portano dentro il panettone il sole delle nostre terre e materie prime di eccellenza come le castagne irpine, le nocciole di Giffoni, i limoni di Amalfi, i pomodorini del piennolo, i fichi bianchi del Cilento, l’albicocca vesuviana, le noci di Sorrento. La presenza di un disciplinare non ha frenato la creatività dei nostri maestri, che hanno inventato lievitati come il “pan di bufala” di Anna Chiavazzo, le straordinarie variazioni della Costa d’Amalfi di Sal De Riso, le varianti cilentane di Manilia e Macellaro (il pan brigante con cioccolato fondente e frutta secca), gli esperimenti con la birra di Rosanna Marziale, il panettone mediterraneo di Mennella, quello basso e profumatissimo di Alfonso Pepe.

E ancora quelli numerati di Stella Ricci, il gran lievitato di Sabatino Sirica, l’incredibile panettone bianco di Carmen Vecchione con cipolle candite e pecorino, quello all’Aglianico, Al Taurasi e Al Fiano di Vignola. Provateli tutti, capirete perché il panettone è un grande dolce italiano.

Donatella Bernabò Silorata
I Panettoni del Sole
Malvarosa Edizioni
25,50 euro

3 commenti

  • donatella

    (15 novembre 2014 - 18:03)

    Grazie grazie e ancora grazie!

  • Germano Grossi

    (16 novembre 2014 - 17:40)

    Perché non c’è Pasquale Marigliano?

  • Gerardo Di Dato

    (17 novembre 2014 - 23:59)

    Rivolgo un invito per farvi degustare il mio……..

    distinti saluti Gerardo Di Dato

I commenti sono chiusi.