Il melograno d’autore Giovomel di Giampaolo Favorito

Letture: 653

Giampaolo Favorito (foto di Sara Marte)

di Sara Marte

Giunti ad Aiello del Sabato, nella generosa Irpinia, incontriamo Giampalo Favorito. Alle spalle gli studi presso l’Istituto Agrario di Portici ed importanti lavori in tutt’Italia, dalla Barilla al Consorzio di tutela del limone di Sorrento, in un viaggio formativo che, alla fine, semplicemente, l’ha ricondotto qui, nella sua terra. Circa otto anni fa, spiega Giampaolo, svolgeva delle ricerche in internet e si appassionò alle qualità benefiche del melograno.

Alberi di melograno

Numerosi furono gli studi per trovare la tipologia di pianta più adatta al suo progetto: Produrre succo di melograno 100%. Scelse poi  la varietà già diffusa in zona  “dente di cavallo”, chiamata così giacché i chicchi di melograno ricordano, per forma, gli incisivi di un cavallo e cominciò, nel 2007, la sua avventura. Nacque così ufficialmente l’Azienda Agricola Giovomel cui si dedica assieme alla famiglia ed in particolar modo alla moglie Anna Riccio.

I melograno

In principio fu solo un ettaro di terreno, oggi arriviamo a 2, tutto coltivato in biologico, attualmente in fase di conversione. Troviamo piante di 4 o 5 anni ed altre di 30 recuperate sul territorio. Siamo di fronte ad un progetto davvero unico. Proprio così, perché Giampaolo Favorito, spiega che in Italia quasi la totalità dei succhi di melograno sono composti di succo concentrato di frutta, cui si uniscono acqua ed altre sostanze o derivanti da frutta proveniente dall’estero. Qui abbiamo invece un tal quale 100%, biologico e di territorio, lavorato ed imbottigliato in loco. Divertente poi il “tour” tra le etichette dei succhi industriali che ci mostra; scopriamo che solitamente la percentuale di frutta massima contenuta in bottiglia raggiunge e non supera il 40%. Con Giampaolo siamo di fronte ad una persona dalle idee chiare, competente e di grande concretezza; molta sostanza insomma, come il suo succo.

I succhi

Ma passiamo alla produzione. Tutto avviene sul territorio, come dicevamo, ed in azienda la trasformazione è accuratissima. Il melograno matura ad ottobre e, entro novembre è raccolto e lavorato. Dopo la pressatura, serbatoi totalmente coibentati manterranno, alla temperatura di 0°, per pochissimi giorni, il succo. E’ quindi subito imbottigliato senza alcuna aggiunta. All’assaggio si apre un profumo di melograno appena tagliato e colpisce quanto sia fresco e realmente dissetante. Non è facile ottenere un succo così equilibrato poiché il melograno è molto tannico e tendenzialmente astringente quindi la materia prima gioca un ruolo da protagonista. Oltre ai tannini, quasi non si contano le sostanze che rendono questo prodotto “funzionale” cioè un alimento con effetti benefici sulla salute; vi troviamo in particolar modo sostanze fenoliche come l’acido ellagico, e numerosi minerali come calcio, magnesio, potassio, fosforo etc. Le ricerche, attribuiscono, infatti, al melograno proprietà antiossidanti, aiuta la prevenzione delle malattie cardiovascolari, combatte i radicali liberi, svolge un’eccellente azione protettiva contro i fenomeni degenerativi cellulari ed anche del tessuto nervoso con effetti su Alzheimer ed arteriosclerosi. Ma il lavoro di questa bella realtà si sviluppa anche verso nuovi progetti. Ho provato in anteprima una gelatina di melograno spettacolare che stanno mettendo a punto ormai da molto tempo affinché emerga il gusto del frutto e non sia coperto dalla lavorazione. Sono inoltre impegnati nella ricerca per utilizzare le potenzialità benefiche contenute in buccia e semi, trasformandoli eventualmente in integratori. Sostenibilità, benessere e salute per la Giovomel. Così Andiamo via rigenerati dalla splendida natura tanto fortemente rispettata e fruttifera. L’ignaro Mark Twain diceva “L’unico modo per preservare la propria salute è mangiare ciò che non vorresti, bere ciò che non ti piace e fare ciò che preferiresti non fare.” Beh! Questa volta possiamo proprio ritenerci fortunati. Ci è andata davvero bene!

L’Azienda Agricola Giovomel si trova in Contrada dei Greci 11, in Aiello del Sabato in provincia di Avellino. Sito: www.giovomel.com . e-mail: info@giovomel.com . Tel e Fax 0825667410. Effettua anche vendita diretta in azienda e tramite e-commerce.

9 commenti

  • Alessandro

    (6 aprile 2011 - 18:07)

    Hai colto l’essenza del prodotto, naturale, fresco e dissetante ma soprattutto lo stesso sapore di melograno appena tagliato.
    Ottimo prodotto e complimenti per la scelta.

  • ^Angel^

    (6 aprile 2011 - 18:55)

    Non ho mai bevuto un succo di melograno biologico e 100% e se davvero è così dissetante e gustoso, nonchè benefico non vedo l’ora di provarlo!

  • Vincenzo

    (6 aprile 2011 - 19:01)

    Fantastico, io ho provato a fare il succo a casa, ma non ho mai ottenuto i risultati che speravo. Inoltre mi porta via un sacco di tempo, per ottenere poco prodotto, sicurasicuramente lo proverò!

    • Sara Marte

      (6 aprile 2011 - 19:12)

      Salve Vincenzo,
      In effetti è esattamente come ha sperimentato Lei. Aggiungo a questo proposito un’altra informazione che ,proprio Giampaolo mi spiegava : la resa di trasformazione non supera il 30% per chilo.

  • Colomba

    (6 aprile 2011 - 21:23)

    Interessante, ma dove è possibile acquistarlo?

    • Sara Marte

      (7 aprile 2011 - 09:45)

      Buongiorno Colomba,
      Puo’ chiamare in azienda al nuemro 0825667410, oppure tramite e-mail info@giovomel.com. Troverà persone molto disponibili e pronte a indirizzarla verso la soluzione più comoda, che sia la spedizione o il negozio più vicino.
      Buona giornata

  • Marina.

    (7 aprile 2011 - 15:51)

    Adoro il succo di melagrana e non sapevo di questo produttore irpino. Spero sia in vendita nel territorio vesuviano.

    • Sara Marte

      (8 aprile 2011 - 09:48)

      E’ stata davvero una piacevole scoperta ed anch’io amo molto il succo di melograno.
      La distribuzione è territorialmente ristretta ma la teconologia ci è di supporto; tramite il sito http://www.giovomel.com nella sezione ” vendita on-line” si puo’ ordinare la quantità di prodotto desiderata.
      Un abbraccio forte

  • Paco

    (11 aprile 2011 - 18:17)

    I miei complimenti sia a Giampaolo Favorito, mio collega di facoltà a Portici, per aver messo così bene a frutto i duri anni di studio… E complimenti anche alla splendida penna di Sara Marte che non manca mai di cogliere l’essenza delle aziende che visita!

I commenti sono chiusi.