Improta lascia il progetto Ammaccàmm a Pozzuoli

Letture: 130
Ammaccàmm
Ammaccàmm

“Credevo di poter gestire entrambe le cose, sia questa nuova bellissima avventura di Ammaccàmm  nata con Salvatore Santucci e l’Avv. Nicola Taglialatela, che la pizzeria di famiglia “Al 22“. Purtroppo devo fare i conti con le mie forze e propendere per quello che da circa 100 anni è la attività di famiglia”.

Queste le parole con le quali il Maestro Pizzaiolo Giovanni Improta lascia la nuova e frequentatissima Pizzeria flegrea, nella quale con il suo amico di sempre Maestro Salvatore Santucci aveva intrapreso la prima avventura al sud del Gruppo Peperino.

“Da oggi Ammaccàmm sarà rappresentata solo da Salvatore Santucci con i suoi apprezzatissimi impasti e abbinamenti, e con la sua ricerca sulle farine nell’ambito della Officina degli Impasti.

Del resto il progetto era nato esclusivamente con Salvatore, e l’inserimento di Giovanni Improta, voluto fortemente dallo stesso, rappresentava per me un legame con la storia della pizza napoletana considerato che “Al 22″ è datato 1935, nell’ambito di una realtà più ampia ideata ed elaborata con Salvatore già circa due anni or sono dopo il nostro primo incontro a Milano in Fiera ad Host 2013″.

Con queste parole l’Avv. Nicola Taglialatela intende fugare ogni voce che vorrebbe una “rottura” tra i due Maestri pizzaioli che erano, sono e resteranno amici.

La Pizzeria Ammaccàmm a soli 2 mesi dalla sua apertura è, infatti, già diventata un saldo punto di riferimento per gli amanti della pizza verace napoletana, e degli impasti sperimentali che Santucci porta avanti con la selezione di vari blend di farine, tra i quali fino ad oggi hanno debuttato un blend di farine 00 per la pizza verace, uno di farine 00 ed integrali dal suggestivo nome “Triticuma”, e l’ultima novità rappresentata dall’aggiunta nel blend verace di carbone vegetale che caratterizza la pizza con il colore nero e proprietà terapeutiche.

L’avventura di Ammaccàmm, ultima nata nell’ambito del progetto Peperino, continua con  la Officina degli Impasti, scuola di formazione che presto prenderà forma a Pozzuoli e promette di diventare un punto di riferimento per chi vuole apprendere i segreti dell’arte bianca e della pizzeria verace napoletana.