In quale ristorante mangiano i criminali di romanzo criminale?

Letture: 504


di Leo Ciomei

In queste ultime settimane autunno-invernali di acqua e freddo mi sono “intrippato”, a parte i soliti pranzi e cene con gli enogastrosboroni toscani, con i serial televisivi, per intendersi quelli tipo Desperate Housewives, Dr. House, Boardwalk Empire, ecc.. Sono tutti prodotti anglosassoni, l’Italia riesce a produrre solo fiction di scarsa qualità.. Ma c’è un’eccezione: da qualche settimana è iniziata su Sky la seconda stagione di “Romanzo Criminale”, serie basata sull’omonimo romanzo di Giancarlo De Cataldo e sulla vera storia della Banda della Magliana, che dominò la malavita romana negli anni “80. La sceneggiatura è fatta bene, la storia regge e gli attori sono strepitosi; solo qualche inesattezza dovuta più al budget che allo script (i costi italiani sono medio-bassi, pensate che il primo episodio della serie americana Boardwalk Empire, diretto da Martin Scorsese, è costato “appena” 18 milioni di dollari !!!).


Mentre lo guardavo stavo mentalmente cercando un appiglio eno-gastronomico per poter scrivere questo pezzo su un blog che parla essenzialmente di cucina: uhm, sì, spesso durante i festini della banda si stappano bottiglie di champagne (base, no millesimati: Guardiano, perdonali) ma possiamo fare di meglio… i malavitosi, durante i loro “migliori anni” amavano frequentare i locali più alla moda di Roma ma nella fiction non potevano certo girare da Quinzi e Gabrieli, al Porto di Ripetta o al Relais Le Jardin dell’hotel Lord Byron, così un paio di scene sono state filmate in questi due locali che propongo di seguito.

La prima vi dico io dove è stata girata anche perchè è abbastanza facile. Si tratta del famoso Fungo dell’EUR, il ristorante al 14° piano, di recente riaperto con chef Stefano Galbiati, ex Sans Souci e Rosetta.


La seconda, molto più difficile, per me è buio pesto: qualche romano riesce a capire di quale ristorante si tratta ? e, soprattutto, che ci fareste con quell’elefante pinnato offerto al Dandi ?


P.S.  Magari, nonostante la bellezza di questo serial, avrei comunque fatto a meno di mettere in vendita queste magliette, eh !

16 commenti

  • Antonio Scuteri

    (20 dicembre 2010 - 18:17)

    Potrebbe essere Monserrato

  • Antonio Scuteri

    (20 dicembre 2010 - 18:19)

    PS: la serie non solo è iniziata da qualche settimana, è anche finita :_D

    • leo

      (20 dicembre 2010 - 18:52)

      Hai ragione, Antonio. Quando ho iniziato il pezzo era iniziata da poco… ;-) ma a due puntate alla volta finisce pure presto ! a tal proposito mi chiedevo, ma perchè Rai/Mediaset ed ora pure Sky si “bruciano” così velocemente serial di così alto potenziale ? ricordo, fra le altre, Lost, trasmesso in duplice (o addirittuta triplice) puntata.

      • Antonio Scuteri

        (20 dicembre 2010 - 20:38)

        Non so, l’ho notato anche io in questo ultimo anno. Non me lo spiego. Per esempio The Gates lo stanno facendo in triplice puntata a settimana

  • […] Link fonte: In quale ristorante mangiano i criminali di romanzo criminale … […]

  • richebourg

    (20 dicembre 2010 - 22:32)

    Ragazzi, ma ci siete o ci fate?

    • Antonio Scuteri

      (20 dicembre 2010 - 22:37)

      Io ci faccio, Leo c’è :-D

  • giancarlo maffi

    (21 dicembre 2010 - 07:33)

    c’è qualcuno che vuol fare il presidente del fan club daniela virgilio, alias patrizia ?

    dai leo, non si vive di solo uliassi . se tu fai il presidente e scuteri il segretario io faccio quello che gira nei negozi di intimo a cercarle le calze giuste.

    malgi all’ ufficio censura, tornatore al catering, richebourg approvvigionamento cantina.

    accettasi iscrizioni…………. e ruoli…………

    • marco contursi

      (21 dicembre 2010 - 08:07)

      io mi offro come controllore per vdere se le calze che hai preso tu sono davvero “giuste”.E controllo quant’altro tu le vorrai comprare nel negozio dove hai preso le calze…….magari un bel completino rosso che è natale……..e famoce sto regalo. :-D

    • Antonio Scuteri

      (21 dicembre 2010 - 09:38)

      Caro Maffi, non vorrei darti una delusione, ma ti sei preso il ruolo che nel serial era di Ranocchia. Con tutto ciò che ne consegue :-D

      • giancarlo maffi

        (21 dicembre 2010 - 18:17)

        ranocchia sarai tu :-)

        io mi riferisco alla prima serie , dove il dandy entro’ in un negozio di intimo , tra l’altro con due mica male ,e spese un patrimonio.

        • Antonio Scuteri

          (21 dicembre 2010 - 18:29)

          Sarà…

  • richebourg

    (21 dicembre 2010 - 09:31)

    Maffi, la ringrazio per avermi affidato un ruolo così importante, nonostante in passato mi avesse escluso dai suoi interlocutori su questo blog, ma ritengo che quel ruolo spetti di diritto al Guardiano del Faro.

    • Luciano Pignataro

      (21 dicembre 2010 - 18:24)

      Caro Richebourg, ho l’impressione che Maffi la faccia soffrire come ha fatto con tutte le donne!
      Reagisca, la prego:-)

      • leo

        (21 dicembre 2010 - 18:49)

        Tremo al pensiero di chi farà la parte di Zio Carlo e de Il Vecchio !

        Ma avrei qualche idea su Pidocchio e il Sorcio ! :-))

      • richebourg

        (21 dicembre 2010 - 20:31)

        Gentile Luciano, devo complimentarmi per il suo acume e la sua perspicacia, anche se potrebbe avere invertito i temini della questione.

I commenti sono chiusi.