Istat: Italia prima per riconoscimenti europei. Mozzarella e pizza napoletana uniche stg

Letture: 109
pizza margherita

L’Italia è al primo posto nei prodotti agroalimentari di qualità. Il nostro paese «si conferma primo paese europeo per numero di riconoscimenti conseguiti: 239 i prodotti Dop, Igp e Stg riconosciuti al 31 dicembre 2011 (20 in più rispetto al 2010)». A dirlo è un report dell’Istat diffuso questa mattina.

I settori con il maggior numero di riconoscimenti sono gli ortofrutticoli e cereali (94 prodotti), i formaggi (43), gli oli extravergine di oliva (42) e le preparazioni di carni (36). Nel 2011 gli operatori certificati sono 84.148, in calo dello 0,5% rispetto al 2010. I produttori (-0,4% rispetto al 2010) sono più numerosi nei settori dei formaggi (31.116), degli oli extravergine di oliva (20.278) e degli ortofrutticoli e cereali (16.621). Gli operatori fuoriusciti (9.080) superano i nuovi entrati (8.641). Continua il progressivo rafforzamento dei prodotti di qualità nelle regioni meridionali, sebbene gli operatori e le strutture produttive risultino storicamente radicati soprattutto nel Nord del Paese. Aumentano i prodotti Dop (denominazione di origine controllata), che rappresentano il meglio della qualità certificata e protetta dall’Unione europea. Si contraddistinguono in quanto sono originari di una specifica zona geografica e sono prodotti e trasformati esclusivamente in un delimitato territorio. Al 31 dicembre 2011 sono 149 i prodotti italiani riconosciuti come Dop dall’Ue, 14 in più rispetto al 2010 (+10,4%). <WC1>Nuovi riconoscimenti anche per l’Igp (indicazione geografica protetta), che comprende i prodotti agroalimentari di pregio riconosciuti e tutelati dall’Ue. Si caratterizzano in quanto sono originari di una specifica zona geografica e vengono almeno prodotti o trasformati in un’area delimitata. Al 31 dicembre 2011 le Igp riconosciute dall’Ue sono 88, con sei nuovi riconoscimenti (+7,3%) rispetto all’anno precedente. Anche nel 2011, non soltanto in Italia ma nell’intero territorio dell’Ue, la Mozzarella e la Pizza napoletana sono le uniche due Stg (specialità tradizionale garantita) riconosciute. I prodotti Stg comprendono le preparazioni riconosciute e tutelate dall’Ue, le cui peculiarità non dipendono dall’origine geografica, ma da una composizione tradizionale del prodotto, una ricetta tipica o un metodo di produzione tradizionale. Pur mantenendo talune caratteristiche tipiche dei prodotti di nicchia, il settore dei prodotti di qualità va assumendo nel tempo dimensioni sempre più importanti. Nel periodo 2004-2011 si registra un consistente aumento sia del numero delle specialità riconosciute sia dei produttori e delle strutture produttive. Più contenuto, invece, è l’incremento dei trasformatori. In particolare, tra il 2004 e il 2011 le Dop, Igp e Stg passano da 146 a 239 (93 prodotti in più, +63,7%). I produttori registrano un incremento di 24.994 unità (+46,1%) e gli allevamenti di 18.382 strutture (+64,4%). La superficie aumenta di 38.274 ettari (+33,7%) e i trasformatori di 1.089 unità (+19%).
Adn Kronos

Un commento

  • dario

    (12 ottobre 2012 - 12:19)

    interessante quest’articolo…i dati da dove sono stati presi? mi servirebbe x una tesi di laurea

I commenti sono chiusi.