La buona Sicilia mai scontata è solo su Slow Wine 2014

Letture: 87
Slow wine 2014

Alla quarta edizione della guida non possiamo francamente nascondere il nostro orgoglio per la lista dei riconoscimenti della Sicilia. Questo perché troviamo che Slow Wine sia fortemente originale proprio in questa regione rispetto alle altre pubblicazioni di settore. Ciò non significa che noi siamo nel giunto e gli altri in errore, questo giudizio lo lasciamo ai nostri lettori e agli appassionati di vino più in generale. Quello che è certo è che la fotografia che esce dalle nostre degustazioni si differenzia non poco.

Ma quali sono i punti che ci preme sottolineare?

1) esiste un nero d’Avola che potrebbe stupire molti appassionati e che è lontano mille miglia da quello che vi siete bevuti nelle enoteche di mezza Italia: non marmellatoso, non cotto, non iperalcolico

2) il bianco sull’Etna ha ancora una marcia in più rispetto al rosso, con le dovute e doverose eccezioni.

3) Viva il Marsala! Quando questo vino viene fatto con tutti i crismi ha delle potenzialità immense

4) Allarme per il passito di Pantelleria, se ne consuma sempre di meno e nonostante ci siano produttori bravissimi rischiamo di farli scomparire alla lunga

5) Dateci tanto Cerasuolo e Frappato che sono davvero buonissimi, anche d’estate, serviti freddi!

6) Due nuove Chiocciole in Sicilia: Valdibella (qualcuno nel mondo si è accorto di loro???? Male!) e Cornelissen

 

VINI SLOW

Ante 2011 I Custodi delle vigne dell’Etna

Bianco Pomice 2011 Tenuta di Castellaro

Carjcanti 2011 Gulfi

Grillo Vigne A Mare 2012 Barraco

Etna Bianco Arcuria 2011 Graci

Etna Rosso Nerello Mascalese 2011 Masseria Setteporte

Frappato 2011 Arianna Occhipinti

Frappato 2012 Cos

Marsala Sup. Ris. 10 anni 2004 Marco De Bartoli

Suber 2011 Gianfranco Daino

Passito di Pantelleria Ben Ryé 2011 Donnafugata

Passito di Pantelleria Shamira 2010 Basile

Vrucara 2010 Feudo Montoni

 

GRANDI VINI

Cerasuolo di Vittoria Cl. Dorilli 2011 Planeta

Contrada P 2011 Passopisciaro

Etna Bianco A Puddara 2011 Tenuta di Fessina

Etna Bianco Archineri 2012 Pietradolce

Etna Rosso Santo Spirito 2011 Tenuta delle Terre Nere

Marsala Vergine Baglio Florio 2000 Florio

Vecchio Samperi Ventennale Marco De Bartoli

 

 

VINI QUOTIDIANI

Aquilae Nero d’Avola 2011 Viticultori Associati Canicattì

Argille di Tagghia Via 2012 Centopassi

Ariddu 2012 Valdibella

C.D.C. 2012 Baglio del Cristo di Campobello

Cadetto 2011 Tenuta Barone La Lumia

Crucianella 2012 Baglio Caruana

Frappato 2012 Feudo di Santa Tresa

Frappato 2011 Poggio di Bortolone

I Berlinghieri Inzolia 2012 Di Legami

Il Principe 2012 Cantine Rallo

Ilios 2012 Solidea

Munir 2012 Valdibella

Nero d’Avola 2012 Cammut

Noto Nero d’Avola 2011 Marabino

San Basilio 2010 Riofavara

Sicilia Alastro 2012 Planeta

Sicilia Grillo 2012 Tenute Rapitalà

 

Sarà possibile degustare questi vini, insieme a tutti quelli delle altre regioni d’Italia che hanno ricevuto un riconoscimento,  il prossimo 26 ottobre a Venezia, in occasione della presentazione di Slow Wine 2014.

Per maggiori informazioni guarda qui.

 

Per tutti i nostri lettori è possibile acquistare in anteprima SLOW WINE 2014 presso il negozio online di Slow Food.

Basta cliccare qui