Maratea, ristorante Villa Cheta

Letture: 101
La sala da pranzo di Villa Cheta a Maratea

Località Acquafredda
Tel. +39 0973 878134
Fax +39 0973 878135
Aperto a pranzo e a cena
Chiuso da
www.villacheta.it
info@villacheta.it

Una bella villa in stile Liberty, con una terrazza mozzafiato sul mare di Maratea e una raffinata sala da pranzo che fa sentire a casa. E infatti da anni una selezionata clientela più che affezionata ritorna qui all’inizio della bella stagione, godendo di un servizio premuroso e molto professionale.
Un punto di riferimento se siete qui perché purtroppo la costa lucana non è la Penisola Sorrentina e la ristorazione da anni fatica atrovare una via di uscita dal già visto.


Anche il menu, impronta marinara e mediterranea, offre da diversi anni piatti consolidati, dai sapori semplici e netti che, tuttavia, andrebbero un po’ rispolverati. La ricerca del pesce fresco e la combinazione con le verdure di stagione meriterebbero infatti qualche altro gioco di sapori consentendo allo stesso tempo di proseguire sul medesimo percorso.

Molto fresco il benvenuto primaverile di alicette fritte su insalatina di fagiolini e cipolle di Tropea condita con pesto di rucola.

Alici e fagiolini

Tra gli antipasti gustose frittelline di baccalà (sono fritte qui anche le cipolle tropeane) o ricottina con salsa alla menta.

Il fritto

Tra i primi piatti un buon risotto di mare alla mediterranea

Il risotto

e dei taglierini alla chitarra con sugo di pescatrice o gallinella di mare, a seconda del pescato.

I taglierini

In entrambi i casi la base di verdure rischia però di aggredire la freschezza del pesce.

Semplici e didattici i secondi piatti, come il rombo scottato in padella accompagnato da una caponatina di verdure, oppure, se si vuole optare per la carne, ci sono le costolette di agnello lucano.

rombo con caponata di verdure

La carta dei vini ha un respiro internazionale ma, soprattutto, rispetta e promuove il territorio, aprendo con una bella scelta di rossi del Vulture e, più in generale del Sud. Il servizio è molto attento, l’atmosfera di sicuro relax. In estate si può cenare in terrazza, tra piante e fiori molto curati, circondati dalla rigogliosa vegetazione mediterranea, con ancora negli occhi il panorama di una tra le coste più suggestive d’Italia.
Proposta di un menu degustazione a 35 euro, alla carta circa 45.

Virginia Di Falco

Un commento

I commenti sono chiusi.