McDonald’s ai pizzaioli: facciamo pace! Ma Napoli protesta: pizze davanti ai locali della multinazionale

Letture: 126

Mc o Panino? E che dubbio c'? (Foto Copertino)
Mc o Panino? E che dubbio c’? (Foto Copertino)
Lo spot McDonalds contro le pizzerie
Lo spot McDonalds contro le pizzerie

McDonald’s incassa con soddisfazione la diffusione del suo spot e lancia un ramoscello d’olivo ai pizzaioli che hanno reagito con durezza al suo spot. Ecco il comunicato rilanciato dall’Ansa.

«Vorremmo dire ai pizzaioli di Napoli che nessuno ha sferrato un attacco a loro, tanto meno a un’istituzione come la pizza. Anche noi di McDonald’s, da buoni italiani, amiamo la pizza e frequentiamo le pizzerie». Così McDonald’s Italia risponde
all’Associazione Verace Pizza Napoletana, che avrebbe minacciato azioni legali contro l’azienda per il suo ultimo spot.

Con il nostro spot, continuano in una nota i rappresentanti italiani della multinazionale, « abbiamo messo in scena una situazione che è capitata a chiunque abbia un figlio. I genitori decidono di uscire e i bambini spingono per venire da McDonald’s, chi non ha sperimentato almeno una volta questa situazione?
Senza dimenticare che grazie all’Happy Meal al bambino viene offerto un pasto completo a soli 4 euro (compresa bevanda e frutta). Quanto costa invece andare in pizzeria per una famiglia? A volte un Happy Meal conviene anche ai genitori».
«Siamo sicuri – conclude McDonald’s – che anche i pizzaioli di Napoli, se hanno figli, li avranno portati almeno una volta da noi. In caso contrario li invitiamo con la loro famiglia a venirci a trovare e facciamo una scommessa: dopo essere stati nostri ospiti, anche i loro figli chiederanno di venire ancora da McDonald’s. Ma questo non vuol dire che gli italiani smetteranno di frequentare le pizzerie, nessuno si allarmi. In fondo McDonald’s ha solo
510 ristoranti in Italia, mentre le pizzerie sono decine di migliaia? in questo caso i piccolini siamo noi».(ANSA).

Sergio Miccu con Teresa Iorio e Borrelli durante la protesta
Sergio Miccu con Teresa Iorio e Borrelli durante la protesta

Ma a Napoli monta la protesta: L’Associazione Pizzaioli si è mobilitata davanti alla pizzeria Le Figlie di Iorio offrendo pizze ai bambini che, a differenza di quello dello spot, ha mostrato di gradirle molto.

Protesta pizzaioli

2 commenti

  • Gérôme Bourdezeau

    (10 aprile 2015 - 15:06)

    Ogni genitore decide di dispensare educazione alimentare che ritiene più opportuna per i propri figli. La tendenza creata da un grande numero non è sinonimo di qualità assoluta. Essere manichei è sbagliato : qualunque regalo accompagnatorio emozionale di un happy Meal(HM) è spesso l’elemento convincente per i bambini.Rispolveriamo Totò Sapore,(se non altro per ricordare o educare a bambini e genitori che non c’è paragone tra la storia radicata della pizza e il dna commerciale recente dell’ HM e magari creiamo un personaggino di gomma all’effigia di Totò Sapore.
    In sintesi,non corriamo il rischio di giocare a chi è più grosso o bello dell’adell’altro.Ldell’altro.La pizza,fatta con il cuore, è imbattibile.

  • Adriano

    (11 aprile 2015 - 13:28)

    L ‘ happy meal forse gioverà alle tasche dei genitori, ma di sicuro non alla salute dei bambini.

I commenti sono chiusi.