Montecorvo 2011 Costa d’Amalfi doc, un rosso ben interpretato da Vincenzo Mercurio

Letture: 137
Montecorvo 2011

RAFFAELE PALMA

Uva: piedirosso, aglianico, tintore
Fascia di prezzo: da 10 a 15 euro in enoteca
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno

Vincenzo Mercurio è enologo di grande professione. A noi piace molto perché cerca sempre di seguire l’istinto del territorio in cui opera e questo è il motivo per cui i suoi vini hanno sempre un carattere preciso e distinto
In questa azienda spettacolare di Raffaele Palma ha, a mio modesto avviso, interpretato benissimo il rosso perché non ha cercato il vinone importante ed esasperato nonostante tintore e aglianico abbiano il loro peso in queste scelte: quando apriamo la bottiglia ci colpisce un po’ di ridotto che, come sanno tutti, è buon segno se si ha appena la pazienza di aspettare qualche minuto.
Infatti ci siamo dedicati ai bei produmi di frutta rossa di ciliegia e more, poi la beva è apparsa snella e slanciata. Un vino operaio, che ha fatto la sua bella figura su un piatto di Vigilia a me caro, lo spaghetto al sugo di polipetti.
A volte una Smart è meglio di una Ferrari, ma ci vuole intelligenza e cultura per capirlo.
Due requisiti che non mancano nè al bravo enologo stabiese e neanche al buona Raffaele Palma.

AZIENDA AGRICOLA RAFFAELE PALMA
Via Arsenale, 8 Maiori
Tel.335.7601858. palmaraffaele.maiori@tiscali.it
Ettari: 19 di cui 5 vitati a piedirosso, tintore, aglianico, biancolella, ginestra e falanghina

Enologo: Vincenzo Mercurio

4 commenti

I commenti sono chiusi.