Montesano sulla Marcellana, L'arte pasticciera di Giuseppe Manilia

Letture: 870
Giuseppe Manilia

di Enrico Malgi

Montesano sulla Marcellana è un piccolo paese appollaiato sulle estreme propaggini collinari appenniniche campane sud-orientali, da cui domina dall'alto tutto il Vallo di Diano. E' posizionato proprio al confine con la Basilicata, infatti, ed è a stretto contatto con la famosa Certosa di Padula. Il comune stranamente, e non per colpa sua s'intende, negli ultimi tempi si è trovato a gestire una toponomastica carente, perché la frazione Montesano Terme non ha più le Terme e quella di Montesano Scalo non ha più la stazione ferroviaria! Per fortuna però, proprio quest'ultima località da alcuni anni possiede una risorsa inestimabile che ha reso famoso Montesano e tutto il comprensorio valdiano in Italia: la Pasticceria Orchidea di Giuseppe Manilia.

la Chiesa di Montesano Scalo

Giuseppe, membro dell'Ampi (Accademia Maestri Pasticcieri Italiani) di cui sfoggia sempre con orgoglio la bianca uniforme ed il cappello, è un giovane alto, slanciato, taciturno, schivo, simpatico e con un viso che ispira subito fiducia, ma quello che più conta è che egli in pochi anni è diventato uno dei migliori pasticcieri d'Italia, come i copiosi riconoscimenti stanno a testimoniare.

Pasticceria Orchidea, alcuni dolci e il Premio Tre Torte 2013 del Gambero Rosso

Tra i tanti prestigiosi premi ottenuti, basta citare il primo posto conseguito l'anno scorso a Cortemilia (Cn) nel concorso “The best Dolce alla Nocciola in the World”, cui hanno partecipato 18 pasticcieri provenienti da otto nazioni di tre continenti. E poi la consacrazione delle “Tre Torte” in due anni consecutivi sulla guida del Gambero Rosso e le “Tre Forchette” con cui è stato proclamato uno dei primi otto pasticcieri nazionali tra più di 500 selezionati! Quello che più stupisce di Giuseppe è che egli è un autodidatta, non ha compiuto studi specifici, non ha frequentato la scuola alberghiera, ma ha imparato giorno per giorno, si è applicato con costanza e passione e si è dedicato alla sua arte con fantasia e creatività. Ed ecco qua i risultati!

Entrando nel suo moderno ed ovattato locale per la prima volta ci si aspetta di trovare la classica pasticceria napoletana, o comunque quella meridionale in genere, ed invece niente pastiere, profiteroles, struffoli, babà, sfogliatelle, cannoli, millefoglie, ecc. Da Giuseppe si viene trasportati immediatamente dalla macchina del tempo in una tipica patisserie parigina, come la des Reves di Philippe Conticini per fare un esempio, perché qui si trovano macarons, éclairs, soufflé, praline al cioccolato, tartes ed altri dolci simili, in un susseguirsi di fantasmagorici colori e di sapori ineguagliabili. Giochi di consistenza, di gusto perfetto, di sensazioni sublimi, ricerca d'innovazione, assemblaggio di materie prime territoriali di alta qualità, capacità di regalare strabilianti emozioni, sono queste le peculiarità che connotano il lavoro artistico di Giuseppe, che modella e dà forma ai suoi capolavori come una statua di Michelangelo. Ed allora a questo punto c'è da chiedersi come mai un personaggio così bravo e famoso abbia deciso di operare in un piccolo e marginale contesto territoriale e non senta il bisogno di emigrare in un ambito più grande e più consono alle sue capacità. A questa domanda Giuseppe cerca di glissare e dice di ritenersi comunque appagato. D'altronde, mi confessa che il suo locale è spesso meta di visite di clienti, anche famosi, e di giornalisti provenienti da tutta Italia e questo lo rende molto felice e soddisfatto.

Pasticceria Orchidea, da sinistra Profumo selvatico e tris di cioccolato Sorrento

Durante la mia recente visita Giuseppe mi ha fatto assaggiare alcune sue specialità. S'incomincia con una preparazione denominata “Sorrento” con tris di cioccolato, limone e noci; poi a seguire “Profumo Selvatico”, con cioccolato e finocchietto selvatico; “La Crostatina”, con crema al cioccolato bianco e mascarpone all'arancia; “La Perla Rossa”, con crema di limone e fragoline di bosco; ed in ultimo alcuni famosi “Macarons” al gusto di limone e lavanda del Monte Cervati; al basilico e limone; e al cioccolato fondente e rosmarino di montagna.

Pasticceria Orchidea, crostatina con crema al cioccolato bianco
Pasticceria Orchidea, perla rossa
Pasticceria Orchidea, macarons

Un tripudio di sapori che si rincorrono e poi s'incontrano voluttuosamente per la delizia del palato. Un'esperienza unica, direi quasi terapica, oltre che appagante, di concepire la straordinaria arte pasticciera da parte di Giuseppe. Insomma, è inutile che stia qui a spiegare, bisogna assolutamente andare a Montesano Scalo e degustare i capolavori di Giuseppe per capire bene la sua infinita maestria! Chapeau!

Pasticceria Orchidea di Giuseppe Manilia

Via Cesare Battisti, 24

Montesano Scalo (Sa)

Tel. 0975 863423 – Cell. 349 5605444

Giuseppe.manilia@tiscali.it

Chiusura: mercoledì pomeriggio