Mozzarella wedding: Bari sceglie Fiano 2010 Valle dell’Asso

Letture: 65

PRENDE IL VIA LA GARA TRA I VINI BIANCHI DEL SUD CHE ASPIRANO A CANDIDARSI PARTNER CONGENIALE DELLA BUFALA CAMPANA

Si è svolta al Dona Flor di Bari la prima delle due selezioni che daranno accesso alla fase finale solo ad uno dei vini da vitigno autoctono pugliesi in lizza.

Il Fiano 2010 Valle dell’Asso il prescelto della serata di ieri, la seconda eliminatoria in programma domani.

Nell’elegante quanto suggestiva cornice del Dona Flor di Bari, affollato da personalità della scena enogastronomica e dai tanti appassionati accorsi, si è potuto godere di una divertente serata all’insegna del buon gusto e della piacevole trepidazione legata all’attesa di scoprire quale tra i sei vini partecipanti avrebbe meritato il successo. Nella giuria Paolo Bargelloni, Davide Gangi, Sandro Romano, Federico Valicenti, Giuseppe Barretta, Marcello Lamacchia, Vincenzo Rizzi e Manila Benedetto hanno infine tributato l’alloro al Fiano 2010 di Valle dell’Asso.

Gli altri vini in concorso, nondimeno, hanno suscitato grande entusiasmo e riscosso notevole apprezzamento da parte di tutti, impossibile non riconoscere ad ognuna delle sei etichette partecipanti un ottimo livello qualitativo ed il sapore autentico del prodotto fatto ad arte, con cognizione di causa ed anche con sentimento. Un plauso speciale allo chef Massimo Iacoboni che ha deliziato i presenti con pietanze simpatiche e gustosissime che sono riuscite a enfatizzare i vini proposti in loro abbinamento. Ci ricorderemo della la Parmigiana di carciofi pastellati con mozzarella di bufala dop e brunoise di olive nostrane servita con Vigne di Rasciatano 2010, l’accoppiata speciale tra il Riso carnaroli con mozzarella di bufala dop affumicata in casa ed ostriche al timo e l’Agricole Vallone e Tortellone farcito con crema filante di bufala in salsa ristretta al basilico e pomodoro candito abbinato al Fiano dell’azienda Conte Spagnoletti Zeuli. Sempre convincente infine il Fiano delle Cantine Botromagno, già premiato a Radici del Sud. Invece la Falanghina (2011) di Antica Enotria dimostra di avere tanta vita d’avanti a se come la maggior parte della batteria dei vini bianchi di ieri. Finalmente!  Domani sera 24 febbraio con inizio alle ore 20,00 e con identica formula (che prevede il wine tasting SELEZIONE DEL MIGLIOR VINO BIANCO DA VITIGNO AUTOCTONO ABBINATO ALLA BUFALA CAMPANA” seguito dalla cena in cui la pregiata mozzarella sarà declinata in numerose squisite versioni sia di terra che di mare), avrà luogo nell’ormai collaudata Masseria Barbera di Minervino Murge la seconda ed ultima sessione eliminatoria che vedrà concorrere altre sei importanti etichette di vino autoctono di Puglia.

Per info: 346 4076012


info@ivinidiradici.com   www.ivinidiradici.com