Nel Relais Borgo Santo Pietro nella campagna senese il ristorante Valle Serena apre al pubblico

Letture: 305
Jeanette Thottrup

di Marina Alaimo

Varcando il grande cancello in stile liberty i cipressi ci danno il benvenuto lungo il viale di accesso allo splendido relais Borgo Santo Pietro. Per arrivarci abbiamo attraversato la campagna senese che con le sue dolci colline sa infondere un gran senso di tranquillità e benessere. E questi temi saranno il filo conduttore della ospitalità offerta con estrema cura all’interno del relais. Qui Claus e Jaenette Thottrup, arrivati dalla Danimarca, hanno coronato il sogno di vivere nella amatissima Italia.

Valle Serena, il giardino

Valla Serena circonda la raffinata dimora dai sontuosi arredi che esaltano con gusto lo stile italiano. Riuscitissima l’idea di far sentire i propri ospiti accolti in una casa di lusso e non in un albergo e la direttrice Laura Stopani, con l’intera squadra, dà un supporto altamente professionale . Nulla fa pensare alle umili origini del casolare che nel XIII secolo aveva tutt’altra identità: offriva ospitalità a monaci e viaggiatori da tutta Europa in pellegrinaggio verso Roma. Oggi è un luogo di straordinaria bellezza, dimora di lusso con le sue 13 camere finemente arredate di cui 10 sono suite indipendenti con il proprio piccolo giardino. I 5 ettari di parco che circondano il Borgo Santo Pietro sono stati progettati dall’architetto paesaggista Helle Valstad con estrema cura insieme a Jeanette, interior design, che si è occupata degli arredi della casa. Grande spazio ed importanza sono stati dati all’orto dove si coltivano in regime biologico frutta, ortaggi, verdure ed erbe aromatiche utilizzati in cucina. Nell’intento di offrire il massimo ad ogni singolo ospite grande attenzione è stata data al ristorante ed alla cucina toscana.

Gaetano Trovato e Stefano Santo

È il giovane chef Stefano Santo a condurre il ristorante Valle Serena che proprio in questi giorni ha aperto le porte anche al pubblico esterno. Stefano è salentino e con grande armonia propone una cucina delle contaminazioni, con i colori solari e mediterranei del suo Salento, qualche scorcio dei numerosi viaggi tra le cucine del mondo e tanta gastronomia toscana, molto apprezzata dai fortunati ospiti.

Valle Serena, la sala

Oltre che nella splendida sala da pranzo, è possibile usufruire della “tavola dello chef”, una formula di intima convivialità nella deliziosa cucina vittoriana dove, seduti al grande tavolo vicino al camino (acceso nei periodi freddi), si può ammirare il lavoro di Stefano ai fornelli.

Valle Serena, La cucina vittoriana per il breakfast e la Tavola dello chef

E’ di rito quotidiano fare la prima colazione proprio qui, gustando le tante prelibatezza della casa. Un’altra idea divertente e piacevolissima mirata ad esaltare il piacere del gusto è il Treehose Brasserie proposto a pranzo il mercoledì, giorno di chiusura, un light lunch a bordo piscina godendo ampiamente della vista sui giardini e sulla Valle Serena.

Valle Serena, lasagna all’anatra, dragoncello, essenza alla mostarda di cipolla rossa, gambero rosso di Stefano Santo

 

Valle Serena, ravioli, triglie, patate, zafferano dop di San Gimignano, limone candito di Gaetano Trovato
Valle Serena, agnello, polvere alle olive taggiasche, acqua di finocchio affumicata, morchella di Stefano Santo

 

Valle Serena, Orto di J: broccolo, cavolo, olive taggiasche, acqua di pomodoro, mostarda di barbabietola e cipolla rossa di Stefano Santo
Valle Serena, cappesante, pancetta speziata, insalata di sedano rapa, lamponi di Stefano Santo

 

Valle Serena, scampi, fegato d’oca, fragole, aceto balsamico di Reggio Emilia di Gaetano Trovato

 

Valle Serena, uovo bio asparagi piselli ricotta di pecora di Gaetano Trovato

 

Valle Serena, i vini

Mentre a cena c’è il Farmer’s Market, un mercato contadino all’aperto dove l’ospite si diverte a scegliere personalmente i prodotti che la stagione offre e che vuole ritrovarsi nel piatto. Per i momenti di estrema intimità  c’è il tavolo a due nella Grotta Romantica per una cena a lume di candela , accompagnati da servizio esclusivo. Si può quindi vivere e godere a pieno ogni spazio sia esterno che interno del relais e in ogni salottino troveremo il camino acceso ed un avvolgente profumo di lavanda. E per esaltare il desiderio di benessere che anima chi si rivolge a questa tipologia di struttura, il Borgo Santo Pietro offre anche il servizio spa nel quale sono utilizzati i prodotti della rinomata farmacia Santa Maria Novella.

Valle Serena, il cioccolato

 

Valle Serena, zuccotto, cioccolato fondente, anice stellato, caffè di Gaetano Trovato

Nella serata di inaugurazione dell’apertura al pubblico svoltasi mercoledì 15 maggio lo chef ha ideato una cena a quattro mani insieme a Gaetano Trovato, chef del rinomato ristorante Arnolfo. In abbinamento ai piatti sono stati scelti i vini di Castello di Ama presentati in sala dal produttore e enologo Marco Pannanti.

Il Relais Borgo Santo Pietro ed il suo ristorante Valle Serena sono in loc. Palazzetto – 53012 Chiusdino (SI). Tel. 0577 751222

restaurant@borgosantopietro.com  www.valleserena.it

Un commento

  • emanuela ceccherini

    (29 maggio 2013 - 22:17)

    posto meraviglioso,dopo il cancello si apre un altro mondo………………..Bfravissimo lo chef ………………già provato nei precedenti posti di lavoro…..veramente complimenti,sperodi venire presto x godermi il tutto

I commenti sono chiusi.