Nicola Bonera Miglior Sommelier d’Italia 2010

Letture: 67
Nicola Bonera

Nicola Bonera il Miglior Sommelier d’Italia 2010: 31 anni, nato a Brescia, lavora come wine consultant per diversi ristoranti ed enoteche. Bonera ha vinto il Premio Franciacorta, aggiudicandosi la competizione che si è svolta a Perugia nel Teatro del Pavone in occasione del 44ø Congresso Nazionale dell’Associazione italiana sommeliers (Ais). Nel corso di una sfida serrata – è spiegato dagli organizzatori in una nota – ha preceduto Gabriele Del Carlo e Niccolò Baù.
 L’edizione 2010 ha visto la partecipazione alle semifinali di 16 sommelier. «Il livello medio di preparazione dei candidati è stato molto elevato, come dimostrano i punteggi ottenuti nel corso delle semifinali. Come in tutti i concorsi il vincitore è uno solo – ha dichiarato il presidente dell’Ais, Terenzio Medri – ma mai come in questo caso voglio sottolineare la professionalità di tutti i concorrenti. È la strada che abbiamo intrapreso negli ultimi anni, che ha portato i sommelier a interpretare il ruolo di comunicatori delle eccellenze del grande vigneto italiano».

9 commenti

  • marco contursi

    (4 ottobre 2010 - 17:52)

    che bravo.

  • richebourg

    (4 ottobre 2010 - 18:02)

    Certo che se li porta male 31 anni!
    Almeno guardando la foto.

  • beppe

    (4 ottobre 2010 - 19:18)

    no, ma dai, ma avrete sbagliato la foto, ma questo avrà 55 anni e i capelli tinti da 10 , ma per favore , ma ha detto bene richebourg la foto non è sua

    • marco contursi

      (4 ottobre 2010 - 20:40)

      sulla sua pagina facebook la foto lo ritrae ancora più vecchio……comunque è lui,solo che nelle foto sembra più grande :-D

  • Angelo

    (4 ottobre 2010 - 20:14)

    Nicola è un grandissimo professionista, come ho già postato in altra sede l’avrebbe meritato già molto prima e prima di molti. Chapeau!

  • beppe

    (4 ottobre 2010 - 21:02)

    Complimenti a Nicola uno dei più importanti professionisti del panorama enologico italiano! Congratulazioni per una carriera brillante anche all’amico Gabriele Del Carlo.

I commenti sono chiusi.