Hong Kong | Pizza Tour in tre pizzerie napoletane

Letture: 162
Hong Kong
Hong Kong

di Luca Fontana

A tavola con I Signori

Settembre 2015

Vi abbiamo già parlato del clima di Hong Kong? Che per tutta l’estate, complice il monsone e l’inquinamento, propone temperature sopra i 30 gradi, anche di notte, con un tasso di umidità che rasenta il 100%?

Vi immaginate fare una pizza, quella vera, quella Napoletana, in un posto come questo? Dove, oltretutto, ogni ingrediente italiano deve fare almeno 14 ore di volo, per non dire 2 mesi di nave?

Ecco, è proprio qui, stufi delle zampe di pollo caramellate (si, abbiamo provato anche quelle, con tanto di pelle, cartilagini ed unghie!), con una folle nostalgia di casa, che abbiamo iniziato a vagare per la città alla ricerca di qualche pizzaiolo che sapesse il fatto suo.

zampe di pollo caramellate
zampe di pollo caramellate

La ricerca a dir la verità ha portato ad un ventaglio piuttosto limitato: scartati i numerosi locali che offrono vaghi dischi che della pizza hanno solo il nome, è la catena Newyorkese Motorino a farla da padrona, assieme al ristorante 208, che si professano di proporre l’autentica Napoletana.

Motorino – Wan Chai

La nostra prima visita si svolge alla nuova sede di Motorino di Wan Chai, quartiere celebre per la dissoluta vita notturna. Motorino è una catena di pizzerie napoletane nata a New York, leggendo il menù infatti si percepisce l’impronta italoamericana del locale, che però, a fianco delle meatballs, propone una scelta di pizze molto interessante.

Il forno promette bene.

Motorino, il forno
Motorino, il forno

Così come i pizzaioli, che maneggiano l’impasto con decisa delicatezza.

Motorino, i pizzaioli
Motorino, i pizzaioli

Ed eccoci alla nostra prima pizza Hongkonghina, una marinara, con aglio ed origano. L’impasto, pur senza un cornicione prominente, è ottimo, leggero e fragrante, con una bella consistenza esterna. Si percepisce la difficoltà nel farlo gonfiare come si deve, data dal clima davvero avverso, ma il risultato è di tutto rispetto. Anche il condimento è azzeccato, con un aglio, locale, molto delicato.

Motorino, la marinara
Motorino, la marinara

La margherita è addirittura meglio, con un cornicione più pronunciato ed una mozzarella di discreta qualità (come ci ha spiegato Pino Lavarra, qui è quasi impossibile trovarla fresca, ed i prezzi sono impegnativi, a partire dai 25€/kg).

Motorino, la margherita
Motorino, la margherita

Ma il colpo da KO arriva con la pizza Colatura di Alici, con mozzarella, pomodorini freschi, colatura, prezzemolo e alici. Uno spettacolo!

Motorino, la pizza con colatura di alici
Motorino, la pizza con colatura di alici

208 Duecentoeotto

Soddisfatti dalla prima location, la nostra visita successiva è al 208, un ristorante-pizzeria Italiano a Soho, altro quartiere molto frizzante di Hong Kong Island.

Leggendo il menù capiamo subito che è la cucina l’orgoglio del locale, percui lasciamo ampio spazio allo chef con una serie di antipasti, a partire da un tagliere di terra con focaccia. Affettati di prim’ordine, bufala un po’ più zoppicante, ma pretendere qui la freschezza assoluta sarebbe eccessivo.

208 Duecentoeotto, antipasto di terra
208 Duecentoeotto, antipasto di terra

C’è anche un’ampia varietà di piatti di pesce, tra cui scegliamo le Capesante. Materia prima stratosferica!

208 Duecentoeotto, capesante
208 Duecentoeotto, capesante

Finiti gli antipasti andiamo a curiosare al forno, quelle striscioline di “mozzarella” sono preoccupanti, ma per il resto sembra tutto in ordine.

208 Duecentoeotto, il pizzaiolo
208 Duecentoeotto, il pizzaiolo

Margherita. L’impressione sulla mozzarella era giusta, infatti sembra tutt’altro formaggio. Il risultato finale tuttavia non è insufficiente, con un gusto rozzo ma efficace.

208 Duecentoeotto, la margherita
208 Duecentoeotto, la margherita

Salsiccia e Friarielli. Qui il formaggio si sposa benissimo con la forza dei condimenti. La pizza della serata!

208 Duecentoeotto, salsiccia e friarielli
208 Duecentoeotto, salsiccia e friarielli

Speck e Provola. L’affettato è davvero notevole, come quelli del tagliere.

Parliamo un po’ di impasto, piuttosto. La volontà di proporre una pizza con tutti i crismi c’è (dalla lunga lievitazione alla farina Caputo, per esempio), tuttavia si avverte una mancanza nella capacità di valutare l’impasto e di maneggiarlo, infatti questo risulta un po’ troppo uniforme e biscottato.

Confrontandoci col manager del ristorante scopriamo che il pizzaiolo ha lasciato recentemente il 208, ed i suoi assistenti, volenterosi, hanno preso in mano il forno. Tuttavia la volontà del locale è lavorare con un vero professionista, se qualcuno volesse partire per Hong Kong, questa è un’occasione da non perdere!

208 Duecentoeotto, speck e provola
208 Duecentoeotto, speck e provola

Prosciutto e Rucola.

208 Duecentoeotto, prosciutto e rucola
208 Duecentoeotto, prosciutto e rucola

Per concludere, un tiramisù da urlo.

208 Duecentoeotto, tiramisù
208 Duecentoeotto, tiramisù

Motorino – Soho

Dopo la location di Wan Chai, è il caso di provare la prima apertura di Motorino su Hong Kong, quella di Soho, ubicata in una via pedonale talmente ripida che ha spinto il governo della città a mettere delle scale MOBILI lungo la salita!

Decidiamo di calarci un po’ di più nello spirito Italoamericano di Motorino, la scelta quindi cade su un antipasto, a base di calamari, pomodorini, molto peperoncino, molto olio e molto prezzemolo.

Una preparazione ancestrale, che sa di Little Italy ad inizio ‘900, interessante dal punto di vista antropologico oltre che sotto il profilo gustativo.

Motorino a Soho, antipasto
Motorino a Soho, antipasto

L’accompagnamento è un’ottima focaccia, con erbe aromatiche e una spolverata di parmigiano.

Motorino a Soho, focaccia
Motorino a Soho, focaccia

Ma il meglio, come spesso accade, viene per ultimo.

La nostra chiusura è grandiosa, una pizza alla soppressata praticamente perfetta, un godimento di basso ventre e di forte piccantezza. Bravi!

Motorino a Soho, pizza alla soppressata
Motorino a Soho, pizza alla soppressata

 

Motorino Soho

14 Shelley Street

Central Hong Kong

 

Motorino Wan Chai

15 Ship Street

Wan Chai

http://www.motorinopizza.com/hong_kong

 

208 Duecentotto

208 Hollywoood Road

Hong Kong

http://www.208.com.hk/

 

Foto di Luca Fontana

 

2 commenti

  • Paola

    (18 dicembre 2015 - 15:24)

    A me sembra che le prime due abbiano avuto problemi di lievitazione..

  • giuseppe tassone

    (18 dicembre 2015 - 15:57)

    Non ci sono pizzerie veronesi gourmet?

I commenti sono chiusi.