(Vera) Pizza napoletana per Renzi a New York, quella di Rosario Procino alla Ribalta

Letture: 575
La foto ricordo di Rosario Procino e Pasquale Cozzolino con Matteo Renzi

Pizza napoletana, quella vera, per Renzi a Nwe Yor, precisamente quella della «Ribalta» a New York, a due passi da Union Square, nel cuore di Manhattan.

“Abbiamo avuto il piacere di consegnare delle pizze al presidente Renzi. Siamo stati chiamati – racconta Rosario Procino -dal team chiedendo se era possibile consegnare due pizze per il presidente in albergo. Gli avevano detto che siamo la migliore pizzeria a NY.
In un primo momento era stata fatta una prenotazione per venire al ristornate, poi ci e’ stato chiesto di consegnare le pizze in albergo. Il presidente era stremato dai tanti spostamenti e meeting concentrati in pochi giorni di viaggio negli States. Abbiamo poi incontrato il presidente e la moglie che ci ha ringraziato e fatto i complimenti per l’ottimo lavoro svolto per la promozione del vero food Made in Italy”.

Pizzeria alla Ribalta New York

Da un anno, il vomerese Rosario Procino, 42 anni, ex ingegnere delle telecomunicazionii alla ristorazione, negli Usa per amore, sposato con Patricia e padre di Matteo e Davide, ha aperto con lo chef Pasquale Cozzolino, anche lui napoletano doc, la pizzeria-ristorante diventata punto di riferimento per una clientela variegata, fatta non solo di italoamericani o di turisti provenienti dal nostro Paese. «Sì, perché il locale attualmente si presenta come il solo nella città che può vantare la certificazione Avpn, vera pizza napoletana – spiega Procino – e il passaparola è stato immediato. I primi clienti italoamericani che hanno provato i nostri piatti ci hanno subito fatto pubblicità con i loro conoscenti, altrettanto hanno fatto gli italiani venuti a New York per lavoro o semplici turisti». 

4 commenti

  • Beniamino D'Agostino

    (27 settembre 2014 - 20:12)

    E mo m’incazzo, dieci giorni fa c’ero io da Rosario, ho pubblicato le foto su FB, fatto i complimenti a Rosario e Pasquale e non hai fatto nessun articolo ed io parlo l’inglese pure meglio dell’ebetino!

    • Luciano Pignataro

      (27 settembre 2014 - 21:24)

      Cavolo Bengiamin, come sarebbe bello se il premier fossi tu:-)

      • Lello Tornatore

        (28 settembre 2014 - 09:36)

        …c’è già un ex-premier che fa il vino, ma ce ne servirebbe uno che fa bene…i cardoncelli!!! :D

        • Beniamino D'Agostino

          (28 settembre 2014 - 16:42)

          Vedi che gli danno subito i grappoli di Bibenda di Fm Ricci ha piantato vitigni autoctoni merlot e cabernet.
          Competenza al potere

I commenti sono chiusi.