Fandango, in provincia di Potenza la pizza che non ti aspetti

Letture: 51
Fandango, la pizza Lucana
Fandango, la pizza Lucana

di Barbara Guerra

Ci troviamo nel cuore di una delle zone vinicole più interessanti d’Italia, quella dell’aglianico del Vulture, in un angolo di Basilicata incuneato tra Campania e Puglia.

Salvatore Gatta, lucano con una grande passione per la pizza napoletana è Fandango, il suo soprannome è diventato l’insegna del ristorante pub che, in queste settimane sta subendo una rapida trasformazione dell’ambiente e degli arredi. Resterà al centro dell’attenzione la pizza.

Fandango, la Margherita
Fandango, la Margherita

Abbiamo trovato qui qualcosa che ci ha destabilizzato: una pizza napoletana elaborata con uno stile personale e legatissima al territorio. Nella farcitura l’unica concessione alla Campania è per il pomodoro, gli altri ingredienti sono prodotti in Basilicata, inclusa la mozzarella di bufala veramente buona, quella del caseificio La Marchesa di Lavello in provincia di Potenza.

Fandango, la Marinara
Fandango, la Marinara

Salvatore Gatta nel preparare le sue pizze pone grande attenzione alle materie prime così come alla lavorazione dell’impasto ed alla cottura. Il risultato è una pizza napoletana morbida e leggera, digeribile e profumata con la particolarità di rispecchiare pienamente il territorio agricolo circostante.

Fandango, la pizza Bufala porcini salame caciocavallo
Fandango, la pizza Bufala porcini salame caciocavallo

Una pizza unica che vale sicuramente il viaggio in un angolo d’Italia che svela sempre con timidezza i suo gioielli più belli.

 

Fandango
Via delle Querce, 15
Scalera, Filiano (Potenza)
Tel. 0971.808781
www.fandangopub.it
Chiuso il lunedì

Un commento

  • Francesco Fiorenzo

    (11 marzo 2016 - 12:26)

    Luciano, mi permetto di darti del tu, i tuoi articoli sono sempre interessanti ti seguo con costanza.
    Fandango è una perla, è vero, avrei descritto con più dettaglio gli ingredienti che Salvatore ricerca e che nascondono prodotti ai vertici della qualità e dell’unicita nazionale, presidi slow food. Posti come questo sono ricchezza per tutti

I commenti sono chiusi.