Pizzeria Spiazzo a Ostiense: le pizze nuove e spiazzanti di Roma

Letture: 41279
Spiazzo, una delle pizze 'spiazzanti'
Spiazzo, una delle pizze ‘spiazzanti’

di Virginia Di Falco

Spiazzo è l’ultima arrivata tra le pizzerie romane. Aperta poco meno di un mese fa nel quartiere Ostiense, occupa due dei locali completamente ristrutturati nell’ex zona industriale dei Mulini Biondi, appena sotto il ponte di ferro inaugurato alla fine dell’Ottocento da Pio IX.

Riuscito esempio di recupero di architettura industriale, il locale è arredato in maniera semplice e pulita, con una settantina di coperti tra sale interne e spazio all’aperto.

Spiazzo, la sala
Spiazzo, la sala

Un servizio partecipato, sveglio ed attento (ci ha colpito in particolare il sorriso di una giovane ragazza napoletana, che sarebbe capace di farvi assaggiare tutto il menu in una sola sera); discreta scelta di birre artigianali e fritti ben eseguiti, dalla panatura più che indovinata: il pan grattato, dalla grana molto grossa, è fatto in proprio e regala sapore e croccantezza a supplì e ‘lingotti’.

Spiazzo, i lingotti
Spiazzo, i ‘lingotti’
Spiazzo il lingotto di patate
Spiazzo il lingotto di patate

Da ‘manifesto’ di apertura, Spiazzo annuncia una pizza simile alla napoletana ma vicina a quella romana. Di fatto, lo sappiamo, un tipo di pizza così non esiste. E infatti, quella sfornata (dal forno elettrico) di questa nuova pizzeria non è né l’una né l’altra. Probabilmente per tipologia – al momento unica a Roma – ricorda un po’ la pizza a spicchi di O Fiore Mio, se non quella di Simone Padoan. Quasi una pizza ‘nordica’, insomma.
Ma, lasciando volentieri ad altri la diatriba sull’archetipo, siamo di fronte ad una buona pizza. E per questo ne parliamo.

Lorenzo De Bellis
Spiazzo, il pizzaiolo Lorenzo De Bellis

Il pizzaiolo Lorenzo De Bellis, originario di Avezzano, ci racconta che ha lavorato e sperimentato un bel po’ su lievito, farine e cottura per arrivare al suo risultato finale. Partendo dall’impasto tipico della teglia romana, mirando a quel tipo di croccantezza e friabilità, ma stando molto attento, allo stesso tempo, alla manualità della stesura della pasta tipica dei pizzaioli napoletani. Esperienze importanti in giro per le pizzerie della capitale, tra le quali la Fucina di Edoardo Papa, del quale non si fatica a riconoscere l’impostazione a partire dal suggerimento della degustazione a spicchi.

Spiazzo, la margherita
Spiazzo, la margherita

In carta trovate le classiche e le speciali. E poi le ‘spiazzanti’ che osano abbinamenti più originali, come ad esempio quella con sgombro e patate. Di gran parte dei prodotti viene indicata la provenienza o il nome dei produttori, come il fiordilatte di Tramonti, la mozzarella di bufala di Barlotti, il pomodorino del piennolo e così via.
Al gusto la pasta risulta molto croccante, saporita e ben lievitata (i tempi sono di 48 ore, con una idratazione del 85%). Gli abbinamenti delle ‘spiazzanti’ se da un lato sono abbastanza impegnativi dall’altro si apprezzano per qualità ed equilibrio degli ingredienti, come nel caso di porcini, fonduta di parmigiano e ciauscolo oppure della ‘pollo e peperoni’.

Spiazzo, la spiazzante pollo e peperoni
Spiazzo, la spiazzante pollo e peperoni
Spiazzo, pizza con porcini, parmigiano e ciauscolo
Spiazzo, pizza con porcini, parmigiano e ciauscolo

Anche la focaccia, più croccante e condita, ha una pasta leggerissima, con alveolatura importante, salata al punto giusto e cottura perfetta.
Tanto per la pizza quanto per la focaccia, proprio per la ricca combinazione di ingredienti nei vari topping, può valere il suggerimento della degustazione. Non a caso al tavolo vengono servite a spicchi e non a caso la margherita risulta alla fine quella meno efficace.

Spiazzo, focaccia con cotto di Praga
Spiazzo, focaccia con cotto di Praga

Nel complesso Spiazzo resta un valido riferimento per chi ama la pizza non solo tradizionale. Anche perchè il posto è davvero molto bello e servizio e conto invitano a tornare.

Spiazzo il tiramisu al te macha
Spiazzo il tiramisu al té matcha e maracuja

SPIAZZO
Via Antonio Pacinotti, 83 (Ostiense)
Tel. 06 556 2738
Aperto dalle 18:30 a mezzanotte
Chiuso: lunedì
Per tutte le info e gli aggiornamenti: pagina Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>