Pontecagnano, Pizzeria La Regina Scalza

Letture: 1366
Regina Scalza, broccoli e salsiccia
Regina Scalza, broccoli e salsiccia

La Regina Scalza compie dieci anni. Monti Picentini e Piana del Sele: trovate sempre molte eccellenze del territorio in provincia di Salerno in questa bella pizzeria, aperta da Armando Masturzo nel 2006 a Pontecagnano.
Una pizzeria molto ben avviata e che è diventata un vero punto di riferimento per la zona. Complice anche la crisi di questi ultimi anni, che fa rinunciare magari ad una cena più impegnativa, ma non ad una buona pizza e qualche stuzzichino, qui la sala è sempre piena e conviene prenotare.

Armando Masturzo
Armando Masturzo
Regina Scalza, un angolo della sala
Regina Scalza, un angolo della sala

Una buona lievitazione e una cottura con forno a legna più vicina a quella asciutta e leggermente biscottata della pizza salernitana che non alla classica napoletana, più umida ed elastica.
Ingredienti tutti di qualità e provenienti da piccoli e medi produttori della zona, a partire da un ottimo pomodoro, mozzarella di bufala della piana del Sele, verdure di stagione da aziende agricole davvero a chilometro zero.
Vanno ovviamente molto forte le classiche, a partire dalla margherita, che qui si fa solo con i bocconcini di bufala; tra le rosse: la siciliana con mozzarella e melanzane oppure la diavola, con salame piccante. Saporite e sfiziose le bianche, con pomodorino giallo del Vesuvio e pancetta, prosciutto e provola, oppure con i fiori di zucca e pancetta. Altro bonus: non si eccede mai con il sale, e così i sapori si sentono tutti.

Regina Scalza, la margherita
Regina Scalza, la margherita
Regina Scalza, pomodorini gialli e pancetta
Regina Scalza, pomodorini gialli e pancetta

Per accompagnare la pizza diversi bocconi appetitosi, dal fritto misto, con la mozzarella in carrozza, la classica montanara, il fiore di zucca ripieno di ricotta, il crocchè con le patate.

Regina Scalza, i fritti
Regina Scalza, i fritti

Qui però, sul fronte sfizioserie, sono le “escargot” la vera specialità che va per la maggiore: lumachoni di pasta di pizza, farciti, a seconda delle varianti, con mozzarella, salumi e verdure di stagione.

Regina Scalza, escargot di pizza
Regina Scalza, escargot di pizza

E poi volendo, la provola affumicata alla piastra, crostini con mozzarella e verdure, parmigiana di melanzane. Gustoso anche il ciambellone di pasta di pizza, ripieno con mozzarella e speck.

Regina Scalza, il ripieno
Regina Scalza, il ripieno

Qualche buona etichetta di vino di territorio e diverse birre artigianali, italiane ed estere.
Servizio veloce e giovane, una sala che combina qualche elemento d’arredo classico, come gli archetti in pietra, ad una impostazione generale molto semplice e immediata, a partire dalle eco-tovagliette in carta paglia.
Si chiude in dolcezza con dessert classici, anche se leggermente rivisitati in chiave moderna, come la cassatina con ricotta locale o con la millefoglie crema e amarena scomposta, una vera goduria.

Regina Scalza, la cassatina
Regina Scalza, la cassatina
Regina Scalza, millefoglie scomposta
Regina Scalza, millefoglie scomposta

D’altro canto il nome si ispira alla leggenda di una regina che – lasciando da parte obblighi e orpelli – con la danza a piedi nudi pensò bene di godersi l’aspetto più semplice e gioioso della vita partendo, ovviamente, da una buona pizza.

Pontecagnano, Pizzeria Regina Scalza

Pizzeria La Regina Scalza
Via Tevere, 14 – Pontecagnano (Sa)
Aperto solo la sera, dalle 19:30 alle 24:00
Domenica chiuso
Tel. 089.848156

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>