Ponza nel Cuore- 2. L’Orestorante e la gnocca mojita, il piatto politically incorrect

Letture: 777
Oreste Romagnolo
Oreste Romagnolo

di Maurizio Valeriani

Continuiamo il nostro viaggio enogastronomico nella bellissima isola di Ponza, così dopo la nostra prima serata, passiamo a raccontarvi di una grande esperienza gustativa, quella presso l’Orestorante.

Oresteria
Oresteria

Il ristorante è nato nel 1995. Le tre terrazze panoramiche con una vista, che da sola vale la sosta, si aprono sopra al porto di Ponza.

L'Orestorante
L’Orestorante

I tavoli ed i piatti sono colorati e molto originali.

I Piatti dell'Oresteria
I Piatti dell’Oresteria

Oreste Romagnolo, ex Skipper ed ormai chef da circa vent’anni, è l’Ayrton Senna della cucina italiana, un vero e proprio pioniere del gusto.

Oreste davanti all'Oresteria
Oreste davanti all’Oresteria

Così il verbo preferito diventa “osare” e si declina in preparazioni ed accostamenti sempre innovativi.

Orestorante la terrazza principale
Orestorante la terrazza principale

Oreste non si preoccupa nemmeno di essere politically correct. Quindi contro ogni bigottismo lancia quest’anno un nuovo piatto ispirato da un fatto accaduto all’interno del suo staff. Un ragazzo suo collaboratore, viene mollato dalla sua ragazza brasiliana, e così per consolarlo con ironia fa nascere la “gnocca mojita” giocando su doppio senso e sulle parole dialettali mo= adesso, e ita= andata via, che consiste nell’accostamento tra gnocchi ed una preparazione a base di menta, lime e vodka e trito di alalonga marinata.

L’Orestorante, Gnocca mojita
L’Orestorante, Gnocca mojita
L’Orestorante, Gnocca mojta, gamberi caramellati e Bruschetta Bruschetta ripiena di burrata con trito di ricciola
L’Orestorante, Gnocca mojta, gamberi caramellati e Bruschetta Bruschetta ripiena di burrata con trito di ricciola

È un vero “apri-stomaco”, fresco, ma anche alcoolico, che funziona benissimo d’estate e prepara il palato ad altre esperienze.

Continuiamo il nostro percorso passando attraverso un’altra novità del menu di quest’anno : la zuppa di ricci con il pane tostato ed il finocchietto selvatico, piatto di grande equilibrio gustativo, in cui la dolcezza dei ricci viene equilibrata attraverso un gioco di acidità, sapidità e speziatura.

L’Orestorante, zuppa di ricci
L’Orestorante, zuppa di ricci

Proseguiamo con le novità:

Bruschetta ripiena di burrata con trito di ricciola: come sempre materia prima d’eccellenza e grande soddisfazione del palato;

Gamberi caramellati: creano un bellissimo effetto agro-dolce.

Gamberi caramellati
Gamberi caramellati

Torniamo un attimo ai piatti di un passato recente, piatti degli ultimi anni, che non hanno bisogno di commenti e rappresentano una sicurezza:

Patata liquida con trito di gamberi al lime e uova di lompo

L’Orestorante, Patata liquida con trito di gamberi al lime e uova di lompo
L’Orestorante, Patata liquida con trito di gamberi al lime e uova di lompo

Spaghetti con maionese di riccio e peperoni caramellati

L’Orestorante Spaghetti con maionese di riccio e peperoni caramellati
L’Orestorante Spaghetti con maionese di riccio e peperoni caramellati

E poi i grandi classici, una certezza:

L’alalonga con cipolla caramellata e menta, va mangiata in un solo boccone, per apprezzare l’effetto agro-dolce e la componente balsamica;

L'Orestorante-alalonga-con-cipolla-caramellata-e-menta
L’Orestorante-alalonga-con-cipolla-caramellata-e-menta

Pesce sulla pietra rovente di Palmarola;

orestorante-pesce-spada-sulla-pietra-rovente-di-palmarola
orestorante-pesce-spada-sulla-pietra-rovente-di-palmarola

Insalatina di Seppie su carciofi in salsa verde di capperi;

L’Orestorante, Insalatina di Seppie su carciofi in salsa verde di capperi
L’Orestorante, Insalatina di Seppie su carciofi in salsa verde di capperi

Gamberoni in pasta katajfi con maionese di riccio;

L’Orestorante, Gamberoni in pasta katajfi con maionese di riccio
L’Orestorante, Gamberoni in pasta katajfi con maionese di riccio

Parmigiana di Fiori di Zucca;

L’Orestorante, parmigiana-di-zucchine
L’Orestorante, parmigiana-di-zucchine

Parmigiana smontata di melanzane con crema al gorgonzola.

Insomma un’esperienza gustativa da non dimenticare ed un viaggio nel mare dei sensi guidati dallo Skipper del gusto : Oreste Romagnolo

 

L’Orèstorante

Via Dietro la Chiesa, 3

Tel.: 0771.80338 – 338.83.180.03

Aperto solo a cena da Pasqua a fine settembre

Spesa media 75 euro (menu degustazione a 70 euro)

 

Da ricordare che potete provare anche alcuni dei piatti di Oreste in una formula light anche presso L’Oresteria:

L’Oresteria

via Carlo Pisacane, 51

Tel: 347.3011376

Aperto sempre tutto l’anno

Chiuso a Dicembre e Gennaio

Spesa media 30 euro