Ponza isola del Cuore. Viaggio enogastronomico e non solo: ristorante EEA

Letture: 473
Davide de Luca all'opera in cucina
Davide de Luca all’opera in cucina

di Maurizio Valeriani

Ristorante EEA:un posto fantastico come Ponza merita almeno una visita l’anno, soprattutto per chi ha la fortuna di risedere nella Capitale, molto vicina alla meta del viaggio.

Palmarola al tramonto vista da localita Le Forna a Ponza
Palmarola al tramonto vista da localita’ Le Forna a Ponza

L’isola, di origine vulcanica, si manifesta già all’arrivo del traghetto con tutti i suoi colori, dal mare che alterna sfumature verde smeraldo a blu intenso, fino alle case a ridosso porto che sono un vero e proprio arcobaleno di tonalità chiare.

Ma Ponza offre anche delle straordinarie oasi enogastronomiche che proveremo a raccontarvi attraverso la nostra esperienza.

Lo scorso anno vi abbiamo già raccontato degli ottimi vini dell’azienda Migliaccio (link) in località Fieno, una delle tre cantine presenti sull’isola (le altre sono Casale del Giglio con il buonissimo Faro della Guardia e Marisa Taffuri con il Vino di Bianca).

Quest’anno vogliamo concentrare l’attenzione sulla ristorazione.

Cominciamo quindi il nostro percorso partendo da una dei posti che offre una delle migliori viste panoramiche dell’isola: il Ristorante EEA.

EEA, è il nome dell’isola di Ponza, indicato  nell’Odissea come dimora della maga Circe, a sua volta tratto da Eos, l’aurora.

La terrazza di EEA
La terrazza di EEA

Ci accoglie all’ingresso Davide De Luca, titolare e chef, che ci fa accomodare nella bellissima terrazza, e qui iniziamo il nostro viaggio nei sapori.

Terrazza EEA
Terrazza EEA

In cucina la mano è leggera e sicura e le preparazioni sono per la stragrande maggioranza convincenti ed equilibrate.

La carta dei vini spazia, con scelte mirate, sul territorio nazionale.

Iniziamo con il benvenuto,  un pasticcio di alalonga con una sfoglia integrale e rosmarino, piatto gustoso e con giusto bilanciamento acidità-sapidità-grassezza.

Benvenuto pasticcio di alalonga con una sfoglia integrale e rosmarino
Benvenuto pasticcio di alalonga con una sfoglia integrale e rosmarino

Proseguiamo con gli antipasti: polpo su fondo marino, fritto di mare in tempura, Pesce Bandiera con mousse di ricotta e pomodori secchi, gamberi rossi panati con salsa di avocado. Piatto quest’ultimo, di una incredibile piacevolezza, che coniuga la tendenza dolce del gambero e dell’avocado con la speziatura della salsa.

Polpo su fondo marino
Polpo su fondo marino
Pesce Bandiera con mousse di ricotta e pomodori secchi
Pesce Bandiera con mousse di ricotta e pomodori secchi
Gamberi rossi panati con salsa di avocado
Gamberi rossi panati con salsa di avocado
Alici Marinate su Panzanella
Alici Marinate su Panzanella

È poi la volta dei primi con un risotto seppie ed asparagi fatto ad arte e i ravioloni di gamberi con zucchine, che forse peccano un pochino nella bassa sapidità.

Risotto seppie ed asparagi
Risotto seppie ed asparagi

 

Ravioloni di gamberi con zucchine
Ravioloni di gamberi con zucchine

Tra i secondi ci ha particolarmente entusiasmato la zuppetta di pesce su salsa di pomodoro allo zenzero, zuppetta volutamente asciutta che mette in risalto il mare e la qualità del pomodoro utilizzato.

Zuppetta di pesce su salsa di pomodoro allo zenzero
Zuppetta di pesce su salsa di pomodoro allo zenzero

La nostra chiusura dolce è con Semifreddo allo zenzero con cuore ai frutti di bosco e scaglie di cioccolato bianco, degno finale di una bellissima serata.

Semifreddo allo zenzero con cuore ai frutti di bosco e scaglie di cioccolato bianco
Semifreddo allo zenzero con cuore ai frutti di bosco e scaglie di cioccolato bianco

Il conto si aggira tra i 50 e i 60 euro bevande escluse.

Insomma in sintesi, una materia prima d’eccellenza, una vista panoramica unica, una cucina che coniuga tradizione ed innovazione, e poi Ponza, che volete di più?

 

Ristorante EEA

Via Umberto I 04027 Ponza (LT)

Tel./Fax 0771.80100

Cell. 338.4456849

Mail: ristoranteeea@libero.it

Sito internet: www.mondoeea.it