Praiano, Un Piano nel Cielo di Casa Angelina

Letture: 136

Via Capriglione 147
Tel. 0898131333
www.casangelina.com
Sempre aperto, ferie in inverno

Casa Angelina

Ogni tratto della Terra delle Sirene ha un significato preciso, maturato nelle pieghe architettoniche create dalle rocce e dalle case, dal cielo e dal mare, dal vissuto individuale come dalla memoria collettiva. Visitarla non è esattamente come vedere la Scandinavia, dove un chilometro basta per vedere gli altri mille. Ed è questo il suo fascino inesauribile.
Le curve tra la macchia mediterranea di Praiano, siamo tra Amalfi è Positano, è forse il tratto più intimo e privato, dove si rifugiano da sempre gli amanti dell’essenziale.
Essenziale è l’arredamento di questo albergo il cui ristorante è un programma descrittivo: effettivamente siamo ad un piano nel cielo. La terrazza e la veranda beano la vista con l’incontro sulle rocce tra mare e cielo, l’arredamento minimal-marinaro con tavoli di tek coperti con canapa e tovaglioli di lino è l’enunciazione programmatica di una cucina dalo stile essenziale che gioca le sue carte sulla materia prima del luogo senza fronzoli ma con qualche indovinato abbinamento, come la julienne di seppie e peperoncini verdi, o il tradizionale cartoccio di mare.
C’è la modernità dello stile metropolitano, il contrasto con la ricchezza narrativa della natura, la perfetta simbiosi tra il servizio attento e la passione del giovane chef Sabatino Amendola. Aprite allora con il carpaccio di tonno su battuto di pomodorini al basilico con anelli di cipolla rossa di Tropea in tempura, il crudo di manzo agli agrumi della costiera con rosso d’uovo rughetta e scaglie di caciocavallo, la parmigiana di melanzane con provola affumicata e salsa al pesto di basilico, i gamberi rossi del Tirreno in tempura su caponatina di verdure e salsa alioli.
Lo stile della cucina è semplice, immediato, giocato sulla qualità della materia prima su cui si lavora senza fronzoli ma con cura pignala. Ce n’è per i gourmet come per i semplici appassionati
Per i primi (tra 14 e 19 euro), scriviamo crema di patate con rondelle di totani neri al peperoncino, la crema di pomodori sorrentini all’extravergine fredda con bianco di bufala alla maggiorana, i paccheri di Gragnano in fonduta di provolone del monaco con lamelle di tartufo nero e basilico, i ravioli di pasta all’ uovo farciti con ricotta di bufala e fiordilatte con crema di pomodorini confit, gli indovinati tagliolini di pasta fresca con seppioline della Praia e fave al finocchietto selvatico.
I secondi (23-25 euro) ci parlano di cartoccio di pescato del giorno in guazzetto con frutti di mare e verdure di stagione, merluzzo alla crema di pomodori in sfoglia di pasta brik su schiacciatina di patate vitellotte, tagliata di tonno scottato al sesamo con peperoni arrosto, capperi e olive nere di Gaeta e spiedino di gamberoni rossi del Tirreno su misto di verdure grigliate alla scapece. Tra le carni privilegiamo il carrè di agnello con croccante di pane aromatico, riduzione al vino rosso e purea di fagioli risina di Spello.
I piatti hanno anche una organizzazione verticale con il menu vegetariano sui 50 euro, tradizionale sui 55, il menu degustazione di pesce a 75, il menu degustazione di carne a 70 euro
Il finale dolce è fatto di sfoglina di mele alla cannella con uvetta, pinoli e salsa alla vaniglia, Gelati artigianali, mattonella di cioccolato con spuma al caramello, noccioline sabbiate e cialda croccante.
Buona scelta di vini, curiosa anche se poco profonda.
E dunque: la cena lume di candela sarà molto romantica, il pranzo regala la sensazione di fare parte del tutto.
Alla carta si mangia con 60-70 euro.

Come arrivare
Da Napoli uscire a Castellammare sulla Napoli-Salerno e prendere la direzione Agerola. Scapolata Furore, girare verso Positano. Casa Angelina è sulla sinistra, appena dopo il centro di Praiano.