Puntacroce Costa d’Amalfi Bianco Doc 2012 | Voto 85/100

Letture: 247
Costa d'Amalfi Doc Puntacroce Bianco 2012 Raffaele Palma
Costa d’Amalfi Doc Puntacroce Bianco 2012 Raffaele Palma

Azienda Agricola Raffaele Palma
Uve: falanghina, biancolella e ginestra
Fascia di prezzo: 30,00 euro in enoteca
Fermentazione e maturazione: acciaio
Vista 5/5 – Naso 25/30 – Palato 25/30 – Non omologazione 30/35

Per dare maggiore impulso e visibilità alle venti aziende vitivinicole che cura e che sono impegnate in più regioni associate tutte sotto il marchio Le Ali di Mercurio, l’enologo stabiese Vincenzo Mercurio porta avanti un ambizioso progetto che mira alla riconoscibilità ed all’eccellenza di tutti i vini  prodotti.

Uno di questi è il Puntacroce Bianco Costa d’Amalfi Doc, di cui ho testato il millesimo 2012, prodotto dall’azienda agricola biologica Raffaele Palma di Maiori. Il vino è ottenuto da un blend di falanghina, biancolella e ginestra. L’azienda è molto giovane, nata nel 2005, ed opera su un terreno estremamente scosceso che si protende verso il limpido mare amalfitano, non lontano dallo spettacolare scenario di Capo d’Orso.

Moderata alcolicità che raggiunge appena i dodici gradi e mezzo e solo acciaio per la maturazione del vino.

Colore che ha già raggiunto il diapason: giallo carico, quasi dorato, con splendenti luccichii ai bordi. Al naso sentori di limoni, carruba, albicocca, lavanda, macchia mediterranea e mare salato. Il sorso entra in bocca  leggero, morbido e carezzevole ed è connotato da un intreccio gustativo fresco, sapido e minerale. Appeal equilibrato ed armonioso, frutto di un’esecuzione accurata e ben delineata. La chiusura è godibilmente appagante e pervasiva. Siamo in presenza di un’ennesima e convincente interpretazione di un vino tipicamente territoriale da parte di Vincenzo Mercurio.
Da associare alla classica cucina di mare della Divina Costiera. Prosit!

Questa scheda è di Enrico Malgi

Sede a Maiori (Sa) – Via Arsenale, 8
Cell. 335 7601858 – palmaraffaele.maiori@tiscali.it
Enologo: Vincenzo Mercurio
Ettari di proprietà: 19, di cui 5 vitati
Bottiglie prodotte: 20.000
Vitigni: tintore, aglianico, falanghina, biancolella e ginestra