Salerno, il punto vendita del Consorzio Alba (Allevatori Bufalini Associati)

Letture: 82

Via Roma, 14
Tel. 089.9780329
www.consorzioalba.com

Bufale

Salerno è una pulita, ordinata e noiosa città di provincia dove la gente parla di corna, della Salernitana e si fa causa. Tra le sue poche attività umane in grado di parlare in modo autorevole e comprensibile fuori le mura c’è proprio la gastronomia grazie alla sua posizione logistica strategica tra Pompei e Paestum, tra la Costa d’Amalfi e del Cilento, a trenta minuti dall’Irpina vitivinicola e a un’ora dal Vulture.

La cultura del mare, quella della Piana, quella della biodiversità dei parchi del Cilento e dei Picentini: a livello di prodotti c’è davvero l’imbarazzo della scelta.
Ancora oggi in città numerose salumerie e macellerie, al centro come in periferia, vengono rifornite direttamente da piccoli produttori, caseifici, laboratori, della provincia e della vicina Lucania. Nei mercati abbondante frutta e verdura a chilometri zero. E poi l’industria conserviera e della pasta ancora attiva e vivace, una grande
Centrale del latte.
La novità è costituita dall’apertura del punto vendita del
Consorzio Alba fondato nel 1998: oltre alla mozzarella e ai latticini ottenuti dalla bufala, c’è un punto sicuro dove acquistare carne fresca in diversi tagli di bufala e i suoi insaccati, dalla soppressata alla salciccia, alla bresaola. La loro lavorazione è assolutamente naturale, senza latte, glutine e loro derivati. Carne di grande qualità, incredibile dal punto di vista nutrizionale visto che ha meno grassi del tacchino e dello struzzo, con la certezza che si tratta sempre di allevamenti biologici e spesso allo stato semi-brado perchè non è possibile allevare questo animale oltre un certo grado intensivo.
Ma il negozio è anche punto di riferimento per chi ama le ghiottonerie cilentane: dai
ceci di Cicerale alle confetture e alle conserve di Maida, i dolci delle Delizie di Maria, per non parlare dei vini e dell’olio extravergine dop dell’areale. Insomma, una bella edicola votiva del gusto, a cento metri dalle Poste centrali, adiacente ad una delle pescherie storiche.
Da non perdere, buoni prezzi.