San Nicola Manfredi (bn), La Vecchia Torre

Letture: 73

Contrada Montebello
Tel. e Fax 0824/372001
Sito web: www.lavecchiatorre.com
e-mail: info@lavecchiatorre.com

Aperto tutto l’anno, dal giovedì alla domenica (è gradita la prenotazione). Carte di credito: nessuna. Lingue parlate: inglese. Posti letto: 14 in sette stanze. Tv in camera: si (tutte con aria condizionata)

Una torre colombaia dell?inizio del secolo scorso ha dato il nome a questa splendida bomboniera nel cuore del Medio Calore. Qui tutto è curato nei minimi particolari. A partire dal prato inglese, i terreni, le recinsioni
e la sala ristorante dotata di ogni confort e aria condizionata. Ne ha fatta di strada quest’azienda, 15 ettari destinati a raddoppiarsi nel giro di poco tempo, che a soli tre anni dalla nascita ha ancora tanta voglia di fare. Le stanze riflettono fedelmente la filosofia della qualità. Comode, accoglienti e dotate di tutte le facility. Dal telefono alla televisione, passando anche per l’aria climatizzata. Per non parlare del progetto di realizzare (è probabile che sia già in corso nel momento in cui questa guida sta andando in stampa) una sala lettura, un maneggio con annesse scampagnate a cavallo. Sicuramente l’ideale per trascorrere una vacanza serena e rilassante. L’azienda, in conversione biologica, produce olio extra vergine, vino rosso (Aglianico), bianco (Falanghina e Coda di Volpe), frutta di tutte le stagioni e ortaggi vari. Si allevano polli, conigli e maiali. È in progetto un piccolo salumificio da cui si possono acquistare salumi e sottoli. A richiesta è possibile partecipare alle attività lavorative.

Ristorante. Coperti: 70, aperto tutto l’anno, dal giovedì alla domenica (è gradita la prenotazione)

Cucina casareccia. Antipasto vecchia torre con salumi della casa e formaggi del beneventano. Non mancano i classici piatti sanniti: lagane e ceci, lagane e fagioli o le cortecce con i funghi porcini. Tra i secondi merita più di un assaggio la tiella (carne di maiale peperoni acetati e patate fritte), il coniglio farcito e i polli alla brace della casa. Si conclude con una serie di crostate alla frutta, la sbriciolata di ricotta, ed una crostata con pasta frolla scaglie di cioccolata e soprattutto tanta, tanta, ricotta.