Sant’Agata sui Due Golfi, 4 ottobre. Al Don Alfonso 1890 arrivano le “pizze pure” di Luca Castellano

Letture: 162
Luca Castellano
Luca Castellano

Iaccarino e Castellano, due famiglie con lunghe tradizioni alle spalle rispettivamente nell’alta cucina e nell’arte della pizza. Era il 1890 quando Alfonso Costanzo Iaccarino, bisnonno di Ernesto e Mario, al suo ritorno dagli States dava inizio a una tradizione familiare nell’accoglienza e nella ristorazione che poi con la nascita del Don Alfonso 1890 ad opera di Alfonso e Livia ha raggiunto la massima espressione. Era, invece, il 1923 quando Ciro e Giorgia Leone, i bisnonni di Luca Castellano, fondavano la celebre pizzeria Trianon nel centro storico di Napoli.

Due storie che si incontreranno domenica 4 ottobre alle ore 12,00 al Don Alfonso 1890 di Sant’Agata sui Due Golfi, dove il forno degli Iaccarino verrà acceso per accogliere le due proposte di “pure pizza”, o pizza pura per dirla all’italiana, quindi rigorosamente Margherita e Marinara, del maestro Luca Castellano. Ideatore di questo appuntamento è il consulente gastronomico Maurizio Cortese, grande amico di entrambe le famiglie. “Pure pizza” vuole rappresentare un ritorno alla semplicità del disco di pasta più famoso del mondo. Infatti per l’occasione Luca Castellano, affiancato al banco da un aiutante d’eccezione come Ernesto Iaccarino, proporrà due pizze della tradizione in cui, sul suo impasto leggero, darà ampio spazio ai prodotti locali. Se la Margherita sarà impreziosita da treccia sorrentina locale, pomodoro San Marzano San Nicola dei Miri, provolone del monaco stagionato e olio extravergine di oliva Le Peracciole, la Marinara avrà come protagonista il profumatissimo origano di Punta della Campanella. Falanghina e piedirosso dell’azienda flegrea Agnanum accompagneranno la degustazione delle pizze.

La partecipazione all’evento è solo su invito. Per richiedere l’invito occorre inviare una mail a laugam@libero.it