Si:kjube Paestum 2004 igt

Letture: 89

DE CONCILIIS
Uva: cabernet sauvignon
Fascia di prezzo: da 15 a 20 euro
Fermentazione e maturazione: legno

Il nome è intrigante e fa pensare ad una bottiglia arrivata dalle nazioni che cominciano ad affacciarsi all’enologia moderna, come la Croazia o la Slovenia. E invece il Si:kjube è uno degli ultimi nati dalla collaborazione tra Bruno De Conciliis e Winny D’Orta. Nome misterioso a parte, si tratta di una interpretazione creativa ed affascinante del cabernet sauvignon. Tuttavia, se pensate di scoprirlo dall’etichetta resterete delusi visto che le indicazioni sono ridotte al …minimo legale: nome, produttore e gradazione alcolica, di ben 15 gradi. Ma la sorpresa arriva al momento di versarlo nel bicchiere. Alla vista si presenta di un colore viola scuro, compatto senza alcun cedimento. All’olfatto il cabernet sauvignon è quasi irriconoscibile visto che dopo averlo lasciato per qualche minuto nel bicchiere la componente alcolica volatile sparisce per lasciare spazio alla ciliegia sotto spirito. E questo sarà l’unico profumo che si avvertirà per lungo tempo. Dopo più di un’ora di ossigenazione ecco arrivare al naso il tabacco dolce che in questa versione di cabernet ha preso il posto delle tradizionali note erbacee. In bocca i 15 gradi non si avvertono e nella lunghissima permanenza si ritrova una delle caratteristiche varietali del vitigno internazionale con una grande struttura e potenza che fanno del si:kjube un vino pieno di temperamento. Sul finale tornano in primo piano le note balsamiche e mandorlate, quasi a voler ricordare che questo vino non nasce poi così lontano dal mare. Infine una notazione sul nome: Si:kjube, ovvero “C al cubo” (italianizzando), con le tre C che lo caratterizzano: cabernet, Cilento e Chiuse.
Questa scheda è di Francesco Aiello

Sede a Prignano Cilento, Contrada Querce, 1
Tel. e fax 0974 831090
Email: deconciliis@hotmail.it
D’Orta De Conciliis
Enologo: Fortunato Sebastiano
Ettari: 4 di proprietà
Bottiglie prodotte: 12.000
Vitigni: aglianico, merlot

Viticoltori De Conciliis.
Enologo: Fortunato Sebastiano e Bruno De Conciliis
Ettari: 26 di proprietà
Bottiglie prodotte: 150.000
Vitigni: aglianico, fiano.