Terremoto gastronomico in Campania/ Nino Di Costanzo lascia il Mosaico dell’Hotel Manzi: resto a casa con un obiettivo, fare solo il cuoco

Letture: 472
Nino Di Costanzo
Nino Di Costanzo

Nino Di Costanzo lascia il Mosaico dell’Hotel Manzi. Dopo l’addio di Cristoforo Trapani a Piazzetta Milù, una nuova clamorosa rottura scuote il mondo gastronomico campano. Sicuramente più pesante visto che parliamo di un cuoco bistellato.

Lo chef ischitano si affida a parole di commiato di routine.

“Desidero sentitamente ringraziare la Famiglia Polito che in tutti questi anni, con i loro sforzi e la loro disponibilità, mi ha consentito di conseguire i miei risultati. Mi dedicherò dai prossimi giorni ad una nuova attività professionale che inizierà, là dove si è conclusa la mia esperienza di Ischia. Non posso dimenticare, in questo momento velato di malinconia, tutti i miei collaboratori che mi hanno consentito di realizzare questa bellissima esperienza. Anche a loro voglio esprimere tutta la mia profonda gratitudine”.

Dotato di ricca personalità e maniacale precisione, Nino Di Costanzo è stato capace di portare la ristorazione ischitana a livelli mai raggiunti in precedenza. Si può dire che ha inventato uno stile tutto suo nella presentazione dei piatti che adesso è imitato da molti.

Si tratta di un fulmine a ciel sereno, ma Nino da tempo aveva confidato agli amici più intimi la volontà di fare un’altra esperienza.

“E’ stata una scelta difficile ma ormai obbligata – dice Nino stamane – Ho letto in giro le cose più strane. Non ho nessuna offerta in corso e al momento resto a casa tranquillo per valutare le eventuali proposte che arriveranno. E se non ci sarà nulla che mi consenta di continuare a fare il cuoco andrò a fare i panini pane burro e alici da Pasquale a Cetara”

“Non sono un mercenario e  non mi piace essere personaggio. Ripeto, desidero solo ed esclusivamente fare il cuoco e continuare a crescere. Tutto qui.”

 

9 commenti

  • Giancarlo

    (4 marzo 2015 - 22:11)

    Ci lascia o rimane qui?

  • Il Gastronauta

    (5 marzo 2015 - 02:19)

    Uno

    Apri qualcosa a Napoli Mr.Nino !

  • Anna

    (5 marzo 2015 - 07:12)

    Ci fai sapere dove possiamo rigustate le tue creazioni ?

  • Luciano Pignataro

    (5 marzo 2015 - 10:21)

    Al moento non c’è nessuna ipotesi lavorativa in corso

  • gaetano borrelli

    (5 marzo 2015 - 10:53)

    Forza Nino sei il migliore…

  • Tommaso Esposito

    (6 marzo 2015 - 14:51)

    E chi l’ha detto che è stata una disgrazia?(cit. Eduardo) Risorgerà più bello e più grande di pria! (Cit. Petrolini)

  • pasquale torrente

    (6 marzo 2015 - 17:34)

    grazie Nino ti aspetto a braccia aperte, lo sai è casa tua ,poi da cosa nasce cosa , chissà ,da pane burro e alici a …… ……….

    dai dai dai

  • Franco Longarini

    (9 marzo 2015 - 12:04)

    Tutti gli anni eravamo soliti concludere la stagione estiva al Manzi con cena al Mosaico. Continuerò ad andare al Manzi e seguirò ovunque lo Chef da noi più amato. In bocca al lupo, Nino

  • Paolo Giovanni Repetto

    (6 aprile 2015 - 11:43)

    Nino, facci sapere, ovunque Tu vada, noi Ti seguiremo, anche a mangiare Pane ed Alici, peraltro meravigliose.
    A presto.
    Paolo ed Eli.

I commenti sono chiusi.