Vico Equense, Astapiana

Letture: 71

Via Camaldoli, 51
Telefono: 081/8024392 – 329/1150475
Fax: 081/8024392
E-mail: astapiana@tin.it
Sito web: www.astapiana.com
Apertura: da aprile ad ottobre
Carte di credito: nessuna
Lingue parlate: inglese e francese
Posti letto: 10
Telefono e Tv: no
Prezzi: 40 euro pernottamento e colazione

L’agriturismo si trova a circa 400 metri sul livello del mare, sulla strada che porta da Napoli a Sorrento, in splendida posizione naturale, dominante l’intera Costiera Sorrentina. La struttura è ricavata all’interno dell’antico eremo dei Camaldoli di Astapiana, un luogo particolarmente suggestivo già abitato in epoca romana. Oggi la tenuta è costituita da numerosi corpi di fabbrica ed è circondata da 14 ettari piantati ad uliveto e vigneto. Nell’antica foresteria sono state allestite le cinque camere doppie, arredate con letti in ferro battuto, mobili d’epoca e dotate di camino. Da segnalare un’enorme cucina, con focolari piastrellati del Settecento perfettamente conservati e funzionanti. Per gli ospiti, inoltre, sono disponibili numerosi spazi comuni per la lettura e la stessa visita al complesso, ricco di opere d’arte, è uno dei modi per trascorrere la vacanza in questa oasi di pace e tranquillità.

Ristorante
Apertura: ad aprile ad ottobre solo su prenotazione
Coperti: 40
Prezzo: 20 euro
Sono due le possibilità offerte agli ospiti per consumare i pasti all’interno dell’agriturismo Astapiana. Nella  foresteria, infatti, c’è la splendida sala da pranzo, arredata con credenze e cassettiere d’epoca e con un enorme tavolo fratino al centro. Per la bella stagione, poi, c’è il cortile interno, con i tavoli posti al riparo degli alberi secolari del parco. I piatti sono all’insegna delle preparazioni semplici per valorizzare i prodotti locali: pane cotto nel forno a legna, paste preparate in casa, latticini freschi e formaggi stagionati, verdure sott’olio. E poi castagne, ortaggi e frutta direttamente dalle coltivazioni della tenuta agricola.

Altre notizie
L’agriturismo produce olio  extra vergine d’oliva, conserve di frutta e sott’oli destinati prevalentemente al consumo interno ed alla vendita agli ospiti.

Escursioni: All’interno della tenuta sono previsti tre tipi di percorsi: agricolo (il giardino delle piante aromatiche, l’albereto dei frutti antichi, l’orto, l’uliveto, il compostaggio, la stalla), storico (riguardante l’evoluzione dell’insediamenti del Camaldoli) ed artistico culturale (tra le opere d’arte di Villa Giusso)

Francesco Aiello