Vico Equense, La Ginestra

Letture: 138

Via Tessa, 2 – Località Santa Maria del Castello
Telefono 081/8023211
info@laginestra.org
www.laginestra.org
Apertura: sempre aperto
Carte di credito: nessuna
Lingua parlate: inglese
Posti letto: 12 in camere da 1 a 4 posti letto
Telefono e Tv in camera
Prezzi: Bassa Stagione ( 16 settembre – 30 giugno): Mezza pensione 43.90 Euro – Pensione Completa 51.65 Euro
Alta Stagione (1 luglio – 15 settembre, Natale e  Pasqua): Mezza Pensione 49.06 Euro – Pensione Completa 56.81 Euro

La Ginestra è un complesso agrituristico costituito da una tenuta di otto ettari che comprende un’antica dimora nobiliare, di colore rosso pompeiano, articolata su due livelli, sapientemente ristrutturata e destinata all’accoglienza degli ospiti. Dai terrazzi si ammira il suggestivo panorama dei due golfi, Napoli e Salerno, immerso nel verde della macchia mediterranea. La vegetazione dominante, naturalmente, è costituita dalle ginestre che tra inizio primavera ed estate trasformano il borgo di Santa Maria del Castello in una distesa di giallo. Di grande fascino il contrasto tra il verde del Faito, che domina la collina, e l’azzurro del mare ai piedi dello strapiombo che si affaccia sulla Costiera Amalfitana. Le stanze, tutte dotate di bagno e terrazzino privato sono arredate con mobili d’epoca. Accanto alla zona ospiti, poi, c’è un fabbricato adibito alla trasformazione e alla vendita dei prodotti tipici locali.

Ristorante: Aperto anche a chi non alloggia – prezzo pasto (Antipasto, misto primi, secondo con contorni frutta o dolce) 18 Euro
A tavola è il trionfo delle verdure alla griglia e dei latticini prodotti nei caseifici delle colline di Vico Equense. D’inverno, invece, ci sono le conserve di ortaggi, con melanzane, peperoni e pomodori che finiscono negli antipasti accostati ai salumi di produzione propria. Pasta fresca come primi, mentre le carni (pollo, coniglio e maiale) provengono dagli allevamenti dell’azienda. Da bere, vino prodotto con uve dell’azienda. Dolci della tradizione (crostate, pastiera e biscotti al miele) e liquori preparati con le essenze della zona: nocino, finocchietto, mirto, limoncello.

ALTRE NOTIZIE
Tra i prodotti si segnalano il miele, frutto dell’attività di apicoltura, le conserve di ortaggi (pomodori, melanzane, fagiolini, piselli, zucchine)  e le marmellate. Il tutto, poi, è coltivato in assenza di pesticidi e agenti chimici.

DOTAZIONI
La struttura è dotata, inoltre, di un attrezzato parco-giochi che assicura una vacanza agrituristica divertente anche per i bambini.
ESCURSIONI
La magnifica posizione dell’azienda agrituristica consente di trascorrere il tempo libero nei modi più svariati: dal semplice relax all’ombra dei pergolati, alla contemplazione delle splendide pareti del Faito (il picco più elevato della catena dei Monti Lattari), dello strapiombo sulla costiera Amalfitana e del Vesuvio; dalle “fatiche” del Trakking (1- Sentiero degli Dei/Monte Molare del Faito/Agerola/Monteportuso/Nocelle;  2 – Le Tese/Postano; 3 – Santa Maria del Castello/ Monte Comune; sono questi alcuni degli splendidi percorsi per i quali saranno fornite tutte le informazioni possibili) alle splendide passeggiate in Mountain Bike. Inoltre, per i cultori dell’Agricampeggio c’è la possibilità di posti tenda ed è prossimo l’allestimento di un percorso per l’equitazione. Per le scolaresche, infine, c’è la possibilità di assistenza e guida per escursioni, percorsi didattici, attività di laboratorio, ricerche, stages.

Francesco Aiello