A cena con gli chef | Pepe

5/5/2022 804
PEPE - A cena con gli chef
PEPE – A cena con gli chef

di Fracesca Faratro

In un’aria di particolare felicità e voglia di ripartenza, presso la storica pasticceria dei fratelli Pepe di Sant’Egidio del Monte Albino  si è svolto il 2 di maggio “A cena con gli chef”, un evento che ha visto alternarsi ai fornelli diversi professionisti per un unico scopo: la solidarietà. Insieme, hanno dato vita ad una successione di portate dove ognuno ha messo in gioco il suo cavallo di battaglia componendo un menu vario e studiato, capace di accompagnare i vini della cantina Tenuta Cavalier Pepe.

PEPE - Prisco a sin e Giuseppe Pepe con Veronica Maya madrina dell'evento
PEPE – Prisco a sin e Giuseppe Pepe con Veronica Maya madrina dell’evento

L’intero ricavato ottenuto verrà devoluto per l’istituzione di una borsa di studio del corso di pasticceria della Scuola di Alta Formazione “In Cibum”.

E fra gioia e spensieratezza, gli chef che hanno condiviso fornelli e sorrisi, hanno portato in tavola l’eccellenza, promuovendo il territorio ed i suoi prodotti tipici sempre più conosciuti ed utilizzati.

Insieme a Prisco e Giuseppe Pepe, quest’ultimo fresco di nomina come Mastro presso l’ANPI si sono succeduti Antonio Fusco con “Del Pino” di Cercola, Lino Scarallo di “Palazzo Petrucci” di Napoli, Pasquale Torrente con “Al Convento” di Cetara e Peppe Aversa con “Il Buco” di Sorrento.

La proposta alla mescita è stata completamente curata dalla giovane produttrice Milena Pepe della cantina Tenuta Cavalier Pepe, la bella ed ormai affermata realtà di Sant’Angelo all’Esca.

Madrina della serata, affezionata alla famiglia Pepe ormai da anni, la bellissima conduttrice televisiva Veronica Maya.

PEPE - Gli chef con la produttrice Milena Pepe
PEPE – Gli chef con la produttrice Milena Pepe

Ad inaugurare la serata è la bollicina “Oro” che si sposa con la pizza fritta, questa completamente dedicata ai Monti Lattari e proposta da Antonio Fusco. Servita con ricotta di fuscella, pomodorino corbarino in acqua di sale di Sapori di Corbara è ultimata da scaglie di pecorino di grotta.

PEPE - Oro, lo spumante di Tenuta Cavalier Pepe
PEPE – Oro, lo spumante di Tenuta Cavalier Pepe
PEPE - La pizza di Antonio Fusco
PEPE – La pizza di Antonio Fusco

Trionfa poi il mare con il guanciale di seppia con piselli, cipollotto e limone dello chef Nino Scarallo. Accenni di primavera, di stagionalità, sentori di salsedine e leggerezza accentuata da una piacevole nota di acidità e freschezza dell’agrume.

PEPE - Guanciale di seppia con piselli di Lino Scarallo
PEPE – Guanciale di seppia con piselli di Lino Scarallo

La panura che ricopre le carni del pesce è pepata e realizzata con aromi che rendono piacevole e quasi inusuale il morso.

Su questo piatto viene servito “Bianco di Bellona”, il Coda di Volpe della cantina Tenuta Cavalier Pepe, capace di diventare da tutto pasto alle portate che da qui seguiranno.

PEPE - Il Bianco di Bellona della Tenuta Cavalier Pepe
PEPE – Il Bianco di Bellona della Tenuta Cavalier Pepe

Si continua con le candele spezzate di Pasquale Torrente e non possono che esser condite con la genovese di tonno.

PEPE - La genovese di tonno di Pasquale Torrente
PEPE – La genovese di tonno di Pasquale Torrente

Ricordi di Cetara e di quell’area partenopea che la pasta ama esaltarla con il condimento a lunga cottura e che vede il pesce sostituirsi alla carne, facendolo con eleganza e delicatezza.

PEPE - Spigola con variazione di asparagi di Peppe Aversa
PEPE – Spigola con variazione di asparagi di Peppe Aversa

Il trancio di spigola è di Peppe Aversa, servito con una variazione di asparagi che accompagna con raffinatezza ed esalta la perfetta cottura delle carni.

Si conclude in dolcezza con “Ritorno al passato”, il dolce al cucchiaio realizzato dai fratelli Prisco e Giuseppe Peppe.

PEPE - Ritorno al Passato il dolce al cucchiao di Prisco e Giuseppe Pepe
PEPE – Ritorno al Passato il dolce al cucchiao di Prisco e Giuseppe Pepe

È un tripudio di consistenze, di sapori, di sensazioni, una proposta che va scoperta cucchiaio dopo cucchiaio, morso dopo morso.

Sul fondo del piatto un goloso crumble al cioccolato bianco sul quale si adagia un disco di pan di spagna con una sottilissima crema, insieme danno vita alla morbidezza del piatto. A coprire le preparazioni, quasi volendola celare e lasciare l’effetto sorpresa, un disco di croccante alle mandorle con una crema delicatissima posta su un lato e contornata da sfere di limoncello pronte a caratterizzare il piatto, dandogli non solo una nota alcolica ed agrumata ma anche pulendo il palato e concludere così, dolcemente, l’intera cena.

Foto di F.Faratro e A.Gallo

 

Un commento

    FRANCESCO MONDELLI

    Banalmente potremmo dire:a tutto PEPE.PS Cominciamo però a memorizzare:alla riapertura dopo un ben riuscito restyling non più Al convento ma Casa Torrente.Diamo a Pasquale ciò che è di Pasquale FM

    6 Maggio 2022 - 08:57Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.