A Paestum un seminario formativo sul turismo sostenibile alla Locanda del Mare

20/6/2018 716
Le nuove frontiere del turismo
Le nuove frontiere del turismo

di Valerio Calabrese

Esplorare nuove forme di accoglienza turistica di qualità e sostenibili, è l’obiettivo del seminario formativo “Le nuove frontiere del turismo. Tra qualità, accessibilità e sostenibilità”, in programma giovedì 21 giugno 2018 a partire dalle ore 10:00 presso la Locanda del Mare, in via Linora, a Paestum.

L’evento, rivolto agli operatori del settore turistico balneare, ristorativo e dell’ospitalità, è promosso da Legambiente e Vivilitalia, in collaborazione con il Museo Vivente della Dieta Mediterranea e il Museo Vivo del Mare di Pioppi, col sostegno di Planet food and beverage, Paestum Service, La Locanda del Mare, Dum Dum Republic e Lido Girasole.

Le nuove frontiere del turismo
Le nuove frontiere del turismo

Proprio a Paestum si sta affermando negli ultimi anni una nuova forma di accoglienza, da un lato con la creazione di nuove iniziative imprenditoriale impostate sulla qualità dell’offerta (ristoranti stellati, beach club, relais de charme), dall’altra con originali e significativi spunti legati alla sostenibilità delle strutture: è il caso proprio del Dum Dum Republic e del lido Girasole, che hanno deciso di mettere al bando la plastica usa e getta dagli stabilimenti balneari. Curioso il caso del Dum Dum, da anni meta di un pubblico giovani con aperitivi e serate che attirano ogni weekend migliaia di ragazzi: uno zito di maccherone, dall’inizio dell’estate, ha mandato in pensione la classica cannuccia di plastica. La funzione è la stessa ma ne guadagna l’ambiente.

“Qualche mese fa, durante i classici lavori di manutenzione, abbiamo ritrovato migliaia di cannucce accumulate negli anni sotto la pedana di legno del lido – afferma la titolare Biancaluna Bifulco -. Così abbiamo deciso di dire basta anche a questo inquinante accessorio, tanto usato per i nostri famosi Mojito, dopo i bicchieri e le stoviglie che già da anni abbiamo sostituito col Marerbì o con la plastica dura riutilizzabile.”

Le nuove frontiere del turismo
Le nuove frontiere del turismo

Un nuovo modo di fare turismo che va incontro anche ai nuovi bisogni dei consumatori, mediamente sempre più attenti alla qualità e alla sostenibilità.
Per questo, nel corso dell’incontro formativo, esperti del settore di fama nazionale discuteranno di nuovi possibili approcci e direzioni di crescita del turismo, dal turismo accessibile e per tutti come elemento qualificante dell’offerta, alla valorizzazione della territorialità e della Dieta mediterranea, fino alla prevenzione e alla riduzione dei rifiuti per un presente plastic free.

La sfida è quella di proporre agli operatori turistici un modello di ospitalità che esalti le potenzialità del territorio, nel rispetto della natura e delle esigenze di tutte le tipologie di turisti, sperimentando pratiche tese ad incontrare un nuovo target di clienti e a migliorare la qualità e l’attrattività del sistema turistico cilentano e non solo. La partecipazione è gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.