Agriturismo Corbella, il cuore del Cilento nella cucina di Giovanna Voria

31/8/2020 1.6 MILA
Giovanna Voria
Giovanna Voria

di Marco Contursi

Giovanna Voria, mi ricorda tanto Rita Abagnale, decana dello Slow Food campano. Chi sa quanto io abbia voluto bene a Rita, capisce che non potevo fare un complimento migliore a Giovanna. Perché essere come Rita, vuol dire essere: appassionata, capace, entusiasta, solare, bravissima ai fornelli, instancabile, espertissima di tutto quello che ruota intorno al mondo della cucina, autentica, col cuore grande. Andate a trovarla a Corbella e mi direte. Corbella è il suo agriturismo, il luogo dove ha potuto dar libero sfogo alla sua visione di cucina che attinge a piene mani dalle tradizioni del cilento, dai suoi prodotti unici e dai frutti delle stagioni. E’ la Signora dei ceci di Cicerale. Arrivarci non è facile, evitate se avete un’auto bassa tipo spider, poiché c’è da fare una strada sterrata, nessun problema con una comune utilitaria (punto, megane ecc..), ma alla fine del viaggio, come premio, un luogo unico. Tranquillità, uccellini che cantano e ottima cucina.

Agriturismo Corbella - l'esterno
Agriturismo Corbella – l’esterno

Cicerale, Agriturismo Corbella di Giovanna Voria: il cuore del Cilento

 

Io ho provato, insieme a carissimi amici, sicuro di dimenticare qualcosa: salumi (soppressata migliorabile, ottimo il guanciale) e formaggi, ceci tostati, olive, creme e crostini (crema di legumi, di fichi rossi, di zucchine e mentuccia), una meravigliosa bruschetta di pane alla curcuma con erbe spontanee e noci che ho bissato e che racchiudeva in un morso il sapore della campagna cilentana, il farro coi ceci, frittelle di fiori di borragine e ceci, le inimitabili lagane e ceci, il maiale allevato all’aperto, col mirto, buonissime melanzane imbottite a fisarmonica (per me piatto del viaggio), e ancora fichi bianchi, e torta di fichi.

Agriturismo Corbella - bruschetta alla curcuma con erbe
Agriturismo Corbella – bruschetta alla curcuma con erbe
Agriturismo Corbella - farro e ceci
Agriturismo Corbella – farro e ceci
Agriturismo Corbella - frittelle di ceci e borragine
Agriturismo Corbella – frittelle di ceci e borragine
Agriturismo Corbella - lagane e ceci
Agriturismo Corbella – lagane e ceci
Agriturismo Corbella - maiale e mirto
Agriturismo Corbella – maiale e mirto
Agriturismo Corbella - torta di fichi
Agriturismo Corbella – torta di fichi

Rosoli insoliti (ceci e fichi, melograno e corbezzoli, vino e malli di noce) e un vino della casa, fatto da Giovanna come un tempo, seguendo le fasi lunari, sorprendentemente buono (ammetto che avevo qualche riserva, perché spesso ma non qui, vino contadino = aceto).

Agriturismo Corbella - melanzana a fisarmonica
Agriturismo Corbella – melanzana a fisarmonica

Spesa totale: 25 euro, vino a parte, soldi benedetti. Fighetti, gente che vuole la coca cola, gente che non mangia i ceci, gente che non ama la campagna, gente che vuole cape d’angelo e lingue di pappagallo…….alla larga. Qui si fa una esperienza autentica, umana e gastronomica. E di persone come Giovanna ce ne sono poche. Vale il viaggio conoscere lei, prima ancora che la sua cucina.

Agriturismo Corbella - il camino
Agriturismo Corbella – il camino

Una instancabile ambasciatrice di questa terra, tanto bella, quanto bisognosa di essere valorizzata nel modo giusto.

E Giovanna Voria lo fa.

Grazie Giovanna.

Agriturismo Corbella
Località Viscigline Val Corbella – Cicerale – Sa
Tel 3351410567

 

8 commenti

    Marcello

    Marco ma la strada nel torrente e’ sempre uguale o e’ stata migliorata?

    31 agosto 2020 - 12:18Rispondi

    Marco Contursi

    Uguale credo.

    31 agosto 2020 - 13:36Rispondi

    Francesco Mondelli

    Indegno seguace di tanto sapere in una terra che sta perdendo la propria memoria culinaria e culturale ho seguito Marco nell’avventura di Corbella e non posso che sottoscrivere ogni parola.Mi permetto solo di aggiungere che la sintesi della cucina dell’ambasciatrice della dieta mediterranea è tutta nella prima foto:piatto dove si danno armoniosamente appuntamento frutta fiori ed erbe spontanee.Sapori difficili anche da descrivere ma da provare almeno una volta nella vita.Ad maiora semper e lunga vita a Giovanna Voria maestra di vita e dalle mani d’oro che danno forma al sogno che porta alla felicità.FM

    31 agosto 2020 - 14:58Rispondi

    Enrico Malgi

    Giovanna è una persona straordinaria per capacità, generosità, accoglienza, gentilezza. E naturalmente è una grande interprete della cucina cilentana vera, semplice, naturale e saporita. Grazie Marco.

    31 agosto 2020 - 17:09Rispondi

    Giovanna Voria

    Francesco grazie mille e bravo ad aver invitato Marco. ❤️

    31 agosto 2020 - 19:44Rispondi

    Marco Galetti

    @Contursi e compagnia cantante, poi vi stupite e vi sentite abbandonati eppure tre anni che vengo a trovarvi, tre anni che vi dico che mi piacciono i ceci e i posti come questo e voi cosa fate: i terroni sornioni

    1 settembre 2020 - 09:39Rispondi

    Mondelli Francesco

    @compagnia cantando si è slogata l’ugola a forza di richiami peggio delle sirene di Ulisse oltre che con messaggi espliciti e subliminali ma per i sordi che non vogliono sentire ve lo dico io come andrà a finire:il bonus Italo scadrà e Dio solo sa quando compagnia bella si riunirà.Aspettando Godot abbiamo goduto senza aver peccato e nessuno sornione è stato ma in piena luce abbiamo “cammarato”:il fatto o misfatto ormai è un dato di fatto e ……. pazienza (chi c’era c’era mentre per gli altri si spera per la prossima primavera)FM

    1 settembre 2020 - 16:11Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.