Avella (Av), Casale il Clanio. La pizza pergamena di Mario Porcaro e il trionfo di baccalà di Agostino Masucci

31/10/2017 3 MILA
Casale Il Clanio Mario Porcaro Pizza Pergamena La Margherita
Casale Il Clanio Mario Porcaro Pizza Pergamena

Casale Il Clanio Avella
Via Panoramica Parco del Partenio
Tel. 081.8251589
Su Facebook
Aperto la sera, domenica e festivi anche a pranzo
Chiuso lunedì
Pizza da 4 a 8 euro
Pasto senza vini sui 35 euro

di Tommaso Esposito

Siamo su su la collina di Avella, all’ingresso del Parco del Partenio.
Posco distante un piccolo, ma agevole sentiero vi aspetta per inoltrarvi nel bosco
Aria buona, pulita, tersa.
D’estate si sta bene all’aperto nel dehors di questo casale.
D’inverno si sta al calduccio dentro.

Casale Il Clanio la sala interna
Casale Il Clanio la sala interna
Casale Il Clanio la sala interna
Casale Il Clanio la sala interna

Cucina e pizza.
È la scelta di Alberto Vittoria che ha chiamato tra i fornelli Agostino Masucci, in passato a Taberna Vulgi con Giovanni Mariconda, e al forno Mario Porcaro, un giovane pizzaiolo che viene, e ne è fiero, da una lunga esperienza di pizza d’asporto.

Casale Il Clanio Mario Porcaro e Alberto Vittoria Pizza Pergamena Funghi porcini e salsiccia
Casale Il Clanio Mario Porcaro e Alberto Vittoria Pizza Pergamena Funghi porcini e salsiccia

Diciamolo subito.
Troverete una buona cucina di territorio un po’ rinnovata e ingentilita dal cuoco e una pizza, cosiddetta contemporanea, dal cornicione alto e piena di sostanza.
Cominciamo dal baccalà declinato, durante questa visita a cena, in tantissime variazioni.
Una più buona dell’altra e tutte golose, saporite.
Come deve essere, in verità, quando si propone questo pesce salato che viene d’oltremari.
Eccole in fila.

Casale Il Clanio Agostino Masucci baccalà e cicoria
Casale Il Clanio Agostino Masucci baccalà e cicoria

 

Casale Il Clanio Agostino Masucci Panino con polpetta di baccalà
Casale Il Clanio Agostino Masucci Panino con polpetta di baccalà patate e verdura

 

Casale Il Clanio Agostino Masucci baccalà lardellato con fave
Casale Il Clanio Agostino Masucci baccalà lardellato con fave

 

Casale Il Clanio Agostino Masucci baccalà in crosta di nocciole avellane
Casale Il Clanio Agostino Masucci baccalà in crosta di nocciole avellane

 

Casale Il Clanio Agostino Masucci fagottino di baccalà
Casale Il Clanio Agostino Masucci fagottino di baccalà

 

Casale Il Clanio Agostino Masucci baccalà in cassuola
Casale Il Clanio Agostino Masucci baccalà in cassuola

Poi la pizza.
Qui Mario Porcaro si diverte a fare sperimentazioni, peraltro ben riuscite e gradevoli.
Usa farina doppio zero, ma fa lievitare con la biga.

Casale Il Clanio Mario Porcaro l'impasto
Casale Il Clanio Mario Porcaro l’impasto

Una bella sfida che lo stimola a provare sempre nuove soluzioni.
E poi si diverte a fare, oltre quelle tradizionali tonde, le pizze quadrate.
Le chiama Pergamene.
Hanno il cornicione farcito e si differenziano per il ripieno e per il topping, ovviamente.
Per cominciare abbiamo assaggiato una canonica Marinara.

Una buona Margherita ai quattro pomodori con provola e fiordilatte.

Casale Il Clanio Mario Porcaro Pizza ai quattro pomodori
Casale Il Clanio Mario Porcaro Pizza ai quattro pomodori

 

Casale Il Clanio Mario Porcaro Pizza ai quattro pomodori
Casale Il Clanio Mario Porcaro Pizza ai quattro pomodori

Il cornicione è ben pronunciato e la leggera mollica del disco è piacevolmente scioglievole.
Una Pergamena a Margherita.

Casale Il Clanio Mario Porcaro Pizza Pergamena La Margherita
Casale Il Clanio Mario Porcaro Pizza Pergamena La Margherita

Un’altra Pergamena provola e pomodorini gialli ma con funghi porcini, salsiccia e fiordilatte nel cornicione.

Casale Il Clanio Mario Porcaro Pizza Pergamena Funghi porcini e salsiccia
Casale Il Clanio Mario Porcaro Pizza Pergamena Funghi porcini e salsiccia

Infine la tavolozza di dolci di Agostino Masucci il cuoco.

Casale Il Clanio Agostino Masucci tavolozza dei dolci
Casale Il Clanio Agostino Masucci tavolozza dei dolci

Insomma un bel posto che in questo lungo caldo autunno, ma anche nelle altre stagioni, vale la pena di visitare.
Si mangia bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *