Brunello di Montalcino Franco Pacenti innovazione e stile classico

16/4/2018 3.2 MILA
Montalcino il panorama
Montalcino il panorama

di Monica Bianciardi

Ultimi giorni di marzo, salendo verso Montalcino il panorama che si scorge da alcuni tratti stradali offre un ampia visuale sulle basse colline circostanti. Sprazzi di verde intenso con file di cipressi sono inframezzati da zone argillose mentre nei vigneti tralci di viti ancora spogli attendono l’insorgere di una primavera che tarda ad arrivare.

In lontananza l’alternanza dei promontori rotondeggianti e verdi sono bruscamente interrotti da un cielo terso e blu, il sole inizia a far sentire i suoi raggi riuscendo quasi a riscaldare se non fosse per i freddi venti di tramontana che ancora soffiano taglienti come rasoi.

I believe I can fly il brano di R. Kelly risuona nella mia mente mentre lo sguardo scorre quell’orizzonte variopinto e suggestivo.

La strada dal centro del paese discende lungo il versante nord tortuosa ed a tratti sterrata, proseguo verso la mia destinazione avvolta dalla luce e dai profumi dell’ambiente circostante.

La cantina di Franco Pacenti si trova più in basso la zona è quella di Canalicchio di sotto. La struttura appare all’improvviso dal vialetto che immette alla sede della cantina. Ad aspettarmi c’è Lorenzo Pacenti.

Una cantina che si rinnova evolvendosi al passare delle generazioni in cui ognuna ha  contribuito a formare uno stile di produzione a seconda del tempo. L’ Azienda è stata fondata nel 1962  da Rosildo Pacenti, il quale acquista il podere Canalicchio. In quel periodo il vino prodotto era poco e solo ad uso familiare, insieme ai vigneti erano presenti anche oliveti ed un allevamento di bestiame dalle cui carni  provenivano i maggiori introiti economici. Nonostante tutto l’idea di produrre vino di qualità era già presente nella famiglia Pacenti tanto che la prima bottiglia prodotta di Brunello di Montalcino risale all’annata 1966. Già nel  1967 contribuì alla nascita del Consorzio del Brunello di Montalcino.

Nel 1988 il figlio Franco Pacenti è subentrato alla gestione e restaura la cantina storica sottostante al vecchio podere di famiglia ed impianta nuovi vigneti di Sangiovese. In quegli anni infatti il vino viene imbottigliato con l’attuale nome ed il marchio Canalicchio.

Oggi Lorenzo Pacenti si occupa della gestione dei vigneti e della cantina da cinque anni insieme alle sorelle Lisa e Serena che curano la parte aziendale burocratica. I figli di Franco Pacenti hanno deciso di portare avanti l’azienda di famiglia con investimenti nella nuova cantina operando poco alla volta la trasformazione da piccola da realtà rurale ad imprenditoriale. Lorenzo grazie a mirati studi di enologia applica pratiche moderne come la lotta integrata ai parassiti con utilizzo di feromoni ed una particolare attenzione nella cura dei vigneti tesa verso una coltura sostenibile.

Brunello di Montalcino Franco Pacenti - i vigneti
Brunello di Montalcino Franco Pacenti – i vigneti

In cantina cambiamenti strutturali hanno fatto posto a tecnologie moderne:  una vinificazione tradizionale, prolungate macerazioni sulle bucce e lunghi affinamenti con grandi botti  Garbellotto. Il risultato è una cantina efficiente ed in continua evoluzione dove Lorenzo mixa una formazione tecnica ad una lunga  tradizione familiare. Nei vini si ritrova l’austerità e la pulizia con l’accurata ricerca di uno stile classico.

Franco Azienda - Pacenti Canalicchio
Franco Azienda – Pacenti Canalicchio

Tasting Notes

Rosso di Montalcino Franco Pacenti Canalicchio 2016

Rubino luminoso olfatto denotato da agrumi rossi fiori ed erbe aromatiche. Palato immediato saporito e croccante, movimentato da tannini fini e finale sapido.

Rosso di Montalcino Franco Pacenti Canalicchio 2016
Rosso di Montalcino Franco Pacenti Canalicchio 2016

Brunello di Montalcino Franco Pacenti Canalicchio 2013

Il Brunello 2013 si differenzia già nel calice per un colore compatto e da un bouquet profondo su tratti di humus, viola, alloro felce e ginepro. Il frutto arriva dopo senza invadenza, con more lampone cassis. Palato dalla struttura potente ma reso elegante da tensione acida e finezza tannica. Lungo nella persistenza finisce con una nota di cioccolato al latte.

Brunello di Montalcino Franco Pacenti Canalicchio 2013
Brunello di Montalcino Franco Pacenti Canalicchio 2013

Brunello di Montalcino Franco Pacenti Canalicchio 2011

Profumi floreali di lavanda e viole selvatiche,  frutti neri e rossi, sottobosco, ampiezza e balsamicità mentolata,  liquirizia e pepe nero. Palato elegante con sviluppo dato da giusta tensione e profondità, si mantiene vibrante poggiato su trama tannica aggraziata che sostiene una lunga persistenza .

Brunello di Montalcino Franco Pacenti Canalicchio 2011
Brunello di Montalcino Franco Pacenti Canalicchio 2011

Brunello di Montalcino Franco Pacenti Canalicchio 2012

Vino di grande beva ma anche complessità. Profumi di lampone, tamarindo, menta e foglia di te verde, pepe rosa. Palato fresco, succoso, pieno, poggia su trama tannica rotonda ed aggraziata con finale più sfumato ma limpido.

Brunello di Montalcino Franco Pacenti Canalicchio 2012
Brunello di Montalcino Franco Pacenti Canalicchio 2012

Brunello di Montalcino Franco Pacenti Canalicchio Riserva 2012

Le uve della riserva provengono dal vigneto più vecchio. Bellissimo nel bouquet si esprime con ampiezza e complessità rosa, agrume bergamotto foglia di cedro, rosmarino alloro, resina di pino. Raffinato e travolgente il palato è articolato da ingresso morbido subito seguito da vena fresco sapida, vibrante e progressivo dotato di texure tannica finissima.