Campo al Mare Bolgheri Doc 2007 Tenute Folonari

10/4/2021 616
Campo Al Mare Bolgheri Doc 2007 Tenute Folonari
Campo Al Mare Bolgheri Doc 2007 Tenute Folonari

di Enrico Malgi

A Natale e a Pasqua, più che in altri periodi dell’anno, mi piace esplorare la mia cantina alla ricerca di vini datati e quasi dimenticati. Nelle ultime feste pasquali sono stato davvero fortunato, perché ho scovato alcune bottiglie davvero interessanti ed ancora ben conservate.

Una di queste è stata l’etichetta Campo al Mare Bolgheri Doc 2007 di Tenute Ambrogio e Giovanni Folonari, attive fin dal XVIII secolo. Si tratta di un classico “taglio bordolese supertuscan”, affastellato da Merlot al 60%, Cabernet Sauvignon al 20%, Cabernet Franc al 15% e saldo di Petit Verdot. Macerazione per circa un mese. Maturazione in tonneau di rovere francese da 500 litri per un anno. Affinamento in bottiglia per tre mesi. Tasso alcolico di quattordici gradi. Prezzo attuale di questo millesimo intorno ai 25,00 euro, molto conveniente senz’altro.

Controetichetta Campo al mare Bolgheri Doc 2007 Tenute Folonari
Controetichetta Campo al mare Bolgheri Doc 2007 Tenute Folonari

Alla vista si presenta un colore rosso granato impenetrabile, ma ancora vivo e giovane. Dal maestoso bouquet il naso attinge voluttuosi ed eterogenei profumi, che hanno nella massiccia ed affascinante scorta di frutta il loro motivato input: ciliegia, prugna, ribes, mirtilli, fragoline, lamponi e more. Subito dopo si materializzano caratteristici effluvi floreali di violetta e di rosa e gioiosi sentori globalizzati di macchia mediterranea, pepe nero, chiodi di garofano, caffè torrefatto, cacao, liquirizia, tabacco e mentolo. Registro catramato. Attacco in bocca vibrante di energia, avvolgente, solido, complesso, consistente, fine e balsamico. Sorso ricco, intenso, ben bilanciato, glicerico, tagliente, strutturato, centrato, armonico, speziato, fruttato e profondo ma anche vellutato, per via di un’allettante e delicata trama tannica che accarezza le gengive. L’escursione palatale sfodera ritmo e progressione ed una capacità di fondere classicità e rigore.  Finale lungo, persistente e godibile. Un grande vino davvero, che ha raggiunto ormai la sua piena maturità. Da abbinare a pasta al forno, carni arrosto e ad un pecorino di Pienza stagionato.

Sede a Greve in Chianti (Fi) – Via di Nozzole 12 – Località Passo dei pecorai. Tel. 055 859811 – Fax 055 859823

[email protected]www.tenutefolonari.com

Ettari vitati: 250 – Bottiglie prodotte: 1.400.000