A Caserta ancora una bella storia: Pizzeria Osteria Decimo Scalo

5/1/2018 19.5 MILA
Vittorio Vespignani
Vittorio Vespignani

di Antonella Amodio
In una strada del centro storico di Caserta a pochi metri dalla Reggia, la pizzeria Decimo Scalo ha aperto i battenti sei mesi fa. Ha preso il posto di una storica trattoria, che dopo decenni ha ceduto l’attività al giovane pizzaiolo casertano Vittorio Vespignani e alla fidanzata Maria Domenica Paone. La ristrutturazione non ha riguardato solo l’aspetto estetico dell’ambiente, ma anche la proposta culinaria, mantenendo però una atmosfera molto casalinga.

Maria Domenica Paone
Maria Domenica Paone

Nonostante la giovane età, Vittorio ha alle spalle una lunga esperienza e diverse collaborazioni con maestri dai quale ha appreso l’arte della pizza. Oggi ha finalmente coronato il sogno di avere un posto tutto suo, dove poter mettere in pratica il mestiere e soprattutto dimostrare attraverso il lavoro la sua forte passione e determinazione.

Il piccolo locale da 35 coperti, oltre ad essere pizzeria, ha anche una piccola cucina per preparare piatti della tradizione, come pasta patate e provola, pasta e fagioli, carbonara, carne arrostita.

Decimo Scalo - Pasta patate e provola
Decimo Scalo – Pasta patate e provola

Nel menù occupa grande rilievo la pizza. Negli antipasti, oltre al classico prosciutto e mozzarella di bufala dop, troviamo la presenza della montanara fritta classica, e con i friarielli, nonché la frittatina di bucatini, e i crocchè di patate. Ma anche taglieri di salumi, formaggi e verdure.

Decimo Scalo - Montanara. Frittatina. Crocche di patate
Decimo Scalo – Montanara. Frittatina. Crocche di patate

Le pizze regalano bei momenti al gusto. Oltre alle classiche, come la squisita Marinara, la piccante Diavola e la buonissima Margherita fisse in menù, altre hanno rotazione stagionale.

Decimo Scalo - Margherita
Decimo Scalo – Margherita

Ad esempio in questo periodo è disponibile la pizza con Salsiccia e Friarielli, offerta con la possibilità di scegliere la variante – che consiglio vivamente di provare – farcita con la vellutata di friarielli, mozzarella di bufala, patate novelle al forno e nduja.

Decimo Scalo -Vellutata di friarielli, mozzarella di bufala, patate novelle e nduja
Decimo Scalo -Vellutata di friarielli, mozzarella di bufala, patate novelle e nduja

Sempre stagionalmente sono disponibile la pizza Mantavana con vellutata di zucca, fior di latte di Agerola e conciato romano, e la Donnariccia con scarole, olive, capperi e alici di Cetara.

Decimo Scalo - Donnariccia con scarole, olive, capperi e alici di Cetara
Decimo Scalo – Donnariccia con scarole, olive, capperi e alici di Cetara

Ampia e varia dunque la scelta. Segnalo tra le altre anche la pizza Ragutella condita con ragù, polpette di carne, parmigiano reggiano e fior di latte di Agerola. Merita una menzione anche la Prisca con vellutata di piselli, pancetta, fior di latte di Agerola, basilico e uovo occhio di bue. La Napoletana Sbagliata con mozzarella di bufala dop, olive caiazzane, pomodorino, alici di Cetara, origano e basilico. Pizza, questa, molto equilibrata e calibrata nel sapore, la mia preferita per il connubio di ingredienti.

Decimo Scalo - La Napoletana Sbagliata
Decimo Scalo – La Napoletana Sbagliata

La pasta della pizza ha una consistenza leggera e soffice. Per ottenere questo risultato Vittorio fa maturare l’impasto per 24 ore a temperatura ambiente, acquisendo così un’ idratazione di circa il 77% che determina una alta digeribilità.

La farina utilizzata è del mulino Polselli e per la farcitura Vittorio si affida sopratutto ai prodotti locali. Cito a titolo esemplificativo l’olio extravergine Fontana Lupo dell’azienda olivicola Petrazzuoli, di Ruviano, e il conciato romano di Le Campestre.

Discreta presenza di birre e vino. Il servizio cortese e professionale è affidato a Maria Domenica.
Costo medio: € 12,00 pizza classica e bibita

Decimo Scalo
Decimo Scalo

Pizzeria Decimo Scalo
Via Sant’Agostino 10, 81100 Caserta
Tel. 0823 1870201
Orari: 12:00 – 15:00  19:00 – 23:45

3 commenti

    Enrico Malgi

    (5 gennaio 2018 - 15:43)

    Brava Antonella, ottimo articolo.

      Antonella

      (5 gennaio 2018 - 18:21)

      Grazie Enrico

    Patrizio Frattini

    (6 gennaio 2018 - 11:36)

    Dalle foto , e ben attrezzato ti auguro di avere tanta fortuna si vede che sei una grande persona ,lo dico a pelle ….auguri

I commenti sono chiusi.