Cronaca di un furto!!!!!

16/9/2021 830

di Marco Contursi

In due, io ed un amico: antipasto-fusilli-ravioli- grigliata di carne di maiale e pollo con patate e insalata-frutta-dolce.

Tutto locale e/o fatto in casa, (fichi, salumi, uva fragola ecc), tra il sufficiente e l’ottimo. Ho bissato: vino (2 bottiglie)- taralli-dolci-liquori fine pasto.

36 EURO

IN DUE, CIOÈ 18 A PERSONA

Mi sento come se avessi rubato a queste persone che hanno cucinato per me.

Ok, non stiamo in città, producono loro quasi tutto…lavorano loro, ma a sto prezzo, chi mangia sta rubando!!!!!! Mi sono sentito, un po’, un approfittatore.

Cioè con 18 EURO A PERSONA ci pago l’ultima pizza con polvere di cometa e prosciutto di Mammut siberiano trovato intatto nel permafrost della millesima pizzeria di grido….

Salumi e calzoncelli
Salumi e calzoncelli
Taralli e bruschette
Taralli e bruschette

Qui un pranzo completo, con gente che ha prodotto e cucinato….a partire dalla salsa di pomodoro fatta in casa, come i taralli, le patate fresche, la pasta ecc ecc ecc….

Fusilli
Fusilli
Ravioli
Ravioli
Carne di maiale e pollo e patate fresche
Carne di maiale e pollo e patate fresche
Patate conzate
Patate conzate

Gattino simpatico e che aiuta, felice, a finire la carne, compreso nel prezzo.

Gattino simpatico che mangia un pezzetto di pollo
Gattino simpatico che mangia un pezzetto di pollo

Perché non dico dove? Semplice. Perché non mi va. Perché ne ho già scritto su questo blog. Perché il prezzo così basso mi serve per fare altre considerazioni. Perchè già immagino i commenti…..”non pagano le tasse”…..”non hanno in regola il personale”…..”chissà che hai mangiato”….

Peperoncini sotto olio
Peperoncini sotto olio

Tutto potenzialmente giusto, in teoria, ma se la bottiglia di Lete, in vetro, la vendi a 1 euro, e non a 1,5-2, (ma la trovi anche a 3), bè, credo ci sia una filosofia di vita, dietro, diversa. DIVERSA.

 

La stessa che trovi in un agriturismo beneventano, dove mangi per 30 euro, salumi e carni di suino razza casertana, di assoluta eccellenza, e che varrebbero il doppio del prezzo (visto che da quando nasce il maiale al salume finito passano, almeno 3 anni) e il titolare non ha una auto, ma un vecchio fiorino, tanto “non mi serve, sto sempre qua”. Esempio classico di filosofia diversa.

Dolci
Dolci
Frutta
Frutta

Ma non è chiara a tutti questa differenza di pensiero, soprattutto a chi, da ristoratore, critica e poi mette foto mentre beve champagne o sta in vacanza in posti da sogno. O a chi vuole avere il locale al centro di una città e poi mette uno gnocco al pomodoro a 18 euro, e magari fa pure pena. Lecitissimo farlo, lecitissimo se c’è chi ci va, lecitissimo per me non andarci.

Non che sia sbagliato togliersi degli sfizi costosi, ma non credo che le signore del posto da 18 euro, siano mai andate a Tahiti, o sappiano cosa è un Krug Clos d’Ambonnay…. E quindi non vanno criticate. Come non va criticata la zia di Torre Orsaia che allo stesso prezzo ti fa mangiare e cucina ancora lei, ormai quasi 80enne.

E’ sicuramente troppo poco il prezzo per quello che viene dato ma permette a chi vuole portare a pranzo fuori la famiglia di andare, non tutti possono spendere 200 euro in 4.

Si prendono solo 18 euro, sicuramente troppo pochi, perciò io un po’ approfittatore mi sento, e mi compro, sempre, biscotti, confetture e salsiccia. Allegerisco la coscienza e appesantisco la dispensa. Meglio di così…..

p.s. il discorso su alcuni prezzi lievitati dopo la pandemia, a fronte di un NON aumento della qualità, credo vada un attimo fatto. Questa estate ho raccolto decine di testimonianze in tal senso e quindi chi scrive di cibo non può tacerne. Come non ho mai taciuto dei problemi dei ristoratori. Sarebbe utile un confronto sereno.

5 commenti

    Arco

    Si vabbè, ma dov’è il posto? Anche per allargare la cerchia dei clienti ed aumentare le entrate di questi onestissimi ristoratori.

    16 settembre 2021 - 16:52Rispondi

    Marco Galetti

    Lievitano i lievitati ma le trattorie tengono duro…
    Bello sentirti dire “dopo la pandemia” un po’ meno bello quando affermi di non voler rendere pubblico il luogo, ma io, che sono un privilegiato mi ci farò portare da tuo fratello gemello quello puro di cuore che chiude il pasto con un Lucano, a quel punto alla vita non posso chiedere di più se non di allargare il suo giro con moderazione, grande AC

    16 settembre 2021 - 18:55Rispondi

    Giancarlo

    Infatti ieri leggevo sul Guardian un pezzo sull’aumento della inflazione dovuto non ai sussidi come molti lib dicono ma aumento dei prezzi del settore food, principalmente.

    16 settembre 2021 - 20:52Rispondi

    paola

    marco dacci il nome dai….

    17 settembre 2021 - 09:37Rispondi

    marco contursi

    Il nome l avevo già dato anni fa, Colleverde a Caposele e nulla è cambiato: https://www.lucianopignataro.it/a/agriturismo-colleverde-caposele-rotta-turistica-possibile-immaginabile/132710/
    Leggendo il mio vecchio pezzo scoprirete pure cosa vedere in zona (san gerardo, le sorgenti del sele)

    18 settembre 2021 - 09:25Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.