Archivio Gennaio 2006

Viaggio a Marina del Cantone

Città e paesi da mangiare e bere 0

di Angelo Di Costanzo In gennaio i colori dei paesaggi sono tendenzialmente pastello con sfumature quasi mai lontane dal grigio e gli umori sembrano spesso seguire questi standard quasi a rimarcare stati d’animo alla ricerca della quiete e della solitudine dopo le caotiche seppur festose giornate natalizie. I virtuosismi però a cui ci stà…  Leggi tutto »

Rais Primitivo 2004 Campania igt

I vini da non perdere > in Campania > Napoli 0

CANTINA DEGLI ASTRONI Uva: primitivo, aglianico, piedirosso Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro Fermentazione e maturazione: acciaio e legno Non solo Falerno: sull’esempio dell’Accademia dei Racemi Gerardo Vernazzaro ha puntato sul primitivo, unico caso al di fuori dell’areale casertano, per strizzare l’occhio al gusto internazionale giocando su un nuovo blend: fatta la…  Leggi tutto »

Napoli, friggitoria del Vomero

Le pizzerie 0

Via Cimarosa, angolo via Kerbaker. Non so quale sia il suo vero nome. Io l’ho sempre chiamata così e non mi pare di essere l’unico. La Befana per i bimbi significa una calza piena di dolciumi (a meno che se non si è stati cattivi ed allora li aspetta il carbone!). Per me che…  Leggi tutto »

Aglianico del Vulture 2003 doc

I vini da non perdere > in Basilicata 0

VIGNE DI MEZZO Uva: aglianico Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro Fermentazione e maturazione: acciaio e legno Bevendo l’Aglianico del Vulture base dei Feudi ci è venuto in mente il Falerno del Massico di Villa Matilde, non solo perché la mano è la stessa, ma anche per la tipologia della proposta: un…  Leggi tutto »

San Salvatore Telesino, Sannio. Caseificio L’Aquilat, i formaggi dell’abate

Le stanze del gusto > La mozzarella, i formaggi e il latte 0

Largo Roma, 8 Caseificio in Contrada San Vincenzo Tel. e fax 0824.947017 www.iaquilat.it [email protected] La qualità del latte è una delle partite decisive per il futuro della campagna meridionale che non ha la possibilità di competere con gli allevamenti intensivi del Nord e del resto dell’Europa: in questo caso le parti si invertono, nel…  Leggi tutto »

Nerello di calabretta

I vini da non perdere > I vini del Mattino 0

La riconoscibilità immediata di un vino è sicuramente più importante del suo valore assoluto raggiunto in una degustazione, possibilmente coperta e non teleguidata please. Per questo motivo la frontiera biodinamica apre discorsi molto interessanti, uno smarcamento deciso rispetto alla piallatura in corso alimentata dal crescente successo dello stile californiano negli anni ’90. Pensiamo alla Sicilia,…  Leggi tutto »

Ravello Rosso riserva 2001

I vini da non perdere > I vini del Mattino 0

Il Fiorduva ha sempre raccolto consensi unanimi, ma se andate a visitare tra le gole di Furore e sui terrazzi a picco sul mare i vigneti di ginestra e pepella da cui nasce, vi piacerà molto di più. Un’agricoltura eroica, direi inesistente prima della riscoperta dell’uva e dei limoni avvenuta negli ultimi quindici anni, grazie…  Leggi tutto »

Aglianico del Taburno 2001 doc

I vini da non perdere > in Campania > Benevento 0

FATTORIA LA RIVOLTA Uva: aglianico Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro Fermentazione e maturazione: acciaio e legno Da anni giochiamo con Paolo Cotroneo e Sasà: loro mi fanno assaggiare i rossi, io scrivo dei bianchi e in particolare della Coda di Volpe che ritengo la migliore in Campania sin dalla prima…  Leggi tutto »

Casavecchia Piccirillo

I vini da non perdere > I vini del Mattino 0

Quali auspici per il prossimo anno? Uno su tutti, che anche i contadini meridionali imparino finalmente a fare il vino come i vignerons francesi e piemontesi. Molettieri, Di Prisco, Perillo, Venditti, Rillo, Torre del Pagus, Terre Sannite: le aziende nate da mani capaci di lavorare la terra sono ancora davvero poche, eppure ciascuna provincia ha…  Leggi tutto »

Ruscolo 2003 Beneventano igt

I vini da non perdere > in Campania > Benevento 0

CANTINA DEL TABURNO Uva: falanghina Fascia di prezzo: da 10 a 15 euro Fermentazione e maturazione: acciaio Privilegio dei Feudi, Eleusi di Villa Matilde e Ruscolo: ci sembra di poter dire che sono questi i vini dolci ormai consolidati della Campania anche se il panorama si sta arricchendo di molti altri protagonisti. Questi…  Leggi tutto »