Domenica 11 agosto Calici di Stelle nel parco delle Terme di Telese

10/8/2019 522
La locandina dell'evento
La locandina dell’evento

UN BRINDISI ACCOMPAGNATO DAI PRODOTTI TIPICI DI AMOROSI, CASTELVENERE, MELIZZANO, FAICCHIO, SAN LORENZELLO E TELESE TERME

Il vino incontra l’acqua termale per dare vita ad un evento unico. Domenica 11 agosto sei comuni del cuore della valle varcheranno il cancello delle terme telesine per offrire agli enoappassionati la possibilità di vivere una serata da non perdere, organizzata in occasione di ‘Calici di stelle’, l’evento nazionale promosso dall’Associazione Nazionale Città del Vino e dal Movimento del Turismo del Vino.

L’iniziativa coinvolge i comuni di Amorosi, Castelvenere, Faicchio, Melizzano, San Lorenzello e Telese Terme e si concretizza grazie alla preziosa collaborazione dell’Impresa A. Minieri Spa, pronta a recepire la richiesta degli enti e a concedere la possibilità di usufruire come scenario dell’evento uno degli angoli più accoglienti del parco, il vialetto che conduce alla storica buvette.

L'ingresso del parco termale
L’ingresso del parco termale

A partire dalle 20.30 il parco termale si trasformerà in un piccolo scrigno di sapori, con la possibilità di degustare le tradizionali tipicità dei paesi coinvolti abbinate ai vini delle aziende imbottigliatrici che ricadono nei confini dei sei comuni: Falanghina e Aglianico, ma anche “Camaiola” (Barbera del Sannio) e Coda di volpe.

L’intento di questo lavoro di squadra è quello di dare vita, in un luogo particolarmente accogliente, alla degustazione più attesa dell’anno nell’ambito delle ‘Città del Vino’, quella che si consuma nell’atmosfera magica del cielo stellato di San Lorenzo. Il tutto per far conoscere le produzioni enologiche di un territorio di eccellenza in un’atmosfera elegante, andando oltre la semplice degustazione per ricordare che il vino è soprattutto cultura e piacere. Una serata magica alla scoperta di quella magnifica bevanda chiamata vino, un piacere da bere in modo consapevole e con moderazione.

L’appuntamento organizzato in occasione di ‘Calici di Stelle’ vuole essere il primo evento per stimolare le istituzioni, le strutture imprenditoriali e tutti i soggetti che animano il territorio telesino ad attivare un percorso promozionale condiviso, perché la promozione del territorio non può prescindere da un ampio e profondo coinvolgimento di tutti gli attori che il territorio lo vivono. Questo forte stimolo tende a combattere quel gap culturale che fino ad ora ha prodotto solo azioni condotte singolarmente, tese a difendere il piccolo orto dagli attacchi dei vicini. Al contrario, si avverte la necessità di far comprendere l’importanza di cambiare radicalmente questa visione, di capire che la competizione non è più tra singole realtà situate all’interno di una destinazione, ma tra destinazioni. Da qui la necessità di fare squadra, di unire gli sforzi per promuovere un territorio, un brand di destinazione che, pur connotato da risorse uniche e importanti, fatica a ritagliarsi uno spazio importante nell’ambito delle scelte dei turisti.

«Abbiamo prontamente accolto – dichiara Alfredo Minieri, presidente dell’Impresa A. Minieri Spa – l’invito lanciato dai sei sindaci del comprensorio a trasformare per una serata il parco delle terme in un banco di assaggio. Siamo convinti che le terme costituiscano lo scenario ideale anche per l’allestimento di uno spazio espositivo dedicato alle nostre risorse enogastronomiche. Questo scenario naturalistico, fiore all’occhiello dell’ospitalità telesina, si trasforma – conclude – in una interessante vetrina per promuovere il territorio attraverso il vino, sinonimo di una cultura conviviale di cui si ha sempre più bisogno».

Un commento

    Marcello

    Un articolo su sta manifestazione senza senso e non una riga su “VINALIA” a Guardia che dura 1 settimana…forse non hanno invitato Pignataro, hihihihi…

    10 agosto 2019 - 09:53Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.