Elementi: vince il cilentano Paolo de Simone della pizzeria Da Zero

14/11/2017 5.1 MILA
la premiazione di Paolo de Simone

E’ il cilentano Paolo De Simone il vincitore della seconda edizione di Elementi – I Volti dell’impasto, contest-evento itinerante, organizzato da Molino Vigevano, che punta a valorizzare e far conoscere la pizza di qualità. Dopo la tappa a Dubai dello scorso settembre, il tour di Elementi ha scelto Milano per la sua sfida tricolore e lo scorso 13 novembre ha visto la partecipazione di 50 pizzaioli professionisti provenienti da tutta Italia, che hanno scelto di mettersi in gioco in nome di una preparazione che richiede conoscenza, professionalità e tecnica, oltre che amore e passione per le materie prime.

Il format di Elementi, strutturato proprio come un cooking show, si è articolato in tre diverse prove a eliminazione a base di tecnica, gusto e creatività: la prima ha richiesto ai concorrenti di riconoscere farina, ore di lievitazione dell’impasto crudo, quindi nella seconda si è passati a un ‘blind taste’, un assaggio alla cieca, di ingredienti e impasti cotti. Solo 10 sono approdati alla sfida finale, una prova creativa di farcitura e cottura, utilizzando gli ingredienti messi a disposizione dalla giuria, composta dal maestro pizzaiolo Renato Bosco, dallo chef Edoardo Fumagalli e dalle giornaliste Sara Bonamini, Luciana Squadrilli e Barbara Guerra.

Qui Paolo De Simone è riuscito a sbaragliare la concorrenza con una versione della sua “Fino e contraffino”, una delle pizze storiche di DaZero, locale che guida con Carmine Mainenti e Giuseppe Boccia e che vanta ormai due sedi in Cilento – Vallo della Lucania e Agropoli – e una proprio a Milano, dove si è distinta per l’originalità della proposta e la qualità dell’offerta. Lo stesso De Simone, presentando la propria creazione ai giudici di Elementi, ha sottolineato come la semplicità e l’equilibrio della “Fino e Contraffino” rappresenti nel profondo la filosofia di DaZero, che punta sempre a proporre prodotti autentici e sani, in linea con la ricchezza e la biodiversità del Cilento, che trova così anche nella pizza un modo efficace e gustoso per farsi conoscere e per proporre, in modo originale, i principi della Dieta Mediterranea.

2 commenti

    Francesco Mondelli

    (14 novembre 2017 - 17:19)

    Sono state tante le canzoni colonna sonora della mia gioventù e tra queste mi ritorna in mente “Paolo Pa”del Banco del Mutuo Soccorso.Il nostro invece mille volte andrebbe Benedetto per quello che sta e,sono sicuro,continuerà a fare per dare al Cilento la giusta dignità che merita nel mondo della gastronomia e non solo.Ad maiora semper e…..onore a tutti voi che “Da Zero” puntate sempre più in alto.FM.

    Enrico Malgi

    (14 novembre 2017 - 18:09)

    Premio meritato. Felicissimo per il grande exploit di Paolo. Il Cilento che sbalordisce il mondo e si fa apprezzare dappertutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *