Exit Milano, mangiare in un chiosco piatti d’autore di Claudio Rovai a buon prezzo. Firmato: Contraste

17/11/2018 1.4 MILA
Exit a Milano, Claudio Rovai e Onofrio Biscione. Cucina e sala
Exit a Milano, Claudio Rovai e Onofrio Biscione. Cucina e sala

Exit a Milano
Piazza Erculea

Telefono: 02 3599 9080
exit-milano.com

Ritrovarsi in una piazza anonima nel cuore di Milano a due passi dal Duomo, mangiare in un chiosco buona cucina d’autore e alzarsi divertiti e leggeri di testa quanto di pancia ma non di portafoglio. Senza le inevitabili e ormai insopportabili rotture di coglioni che tra benvenuto e antipasto ti fanno arrivare già sazio al piatto che avevi scelto all’inizio.
Insomma, Miracolo a Milano. La città che ha ritrovato la gioia di vivere degli anni ’80 dopo l’Expo, dove ogni idea buona diventa realtà ed è premiante e, per parafrasare al contrario Beppe Palmieri, ad alte prestazione deve sempre corrispondere alto profilo.

Lo sa bene il trio delle meraviglie di Contraste: Matias Perdomo, Simon Press e Thomas Piras hanno realizzato questo bistrot fichissimo, come si dice da queste parti, con personale di sala e di cucina che sembra appena uscito da una passerella di moda a far a contraltare ad una mise en place essenziale, nuda. Come ormai si usa quasi ovunque.

Ma attenzione, oltre questa cornice un po’ frou frou c’è cucina vera, solida e a prezzi popolari. La realizza Claudio Rovai che non è solo un mero esecutore dei piatti di Matias Perdomo, the niù Carlo Cracco che a breve ritroveremo in quache living, ma un interprete delle sue idee. Le esperienze all’estero e la buona tecnica di cui è dotato gli consentono infatti di attualizzare il pensiero di Contraste in questo luogo che è aperto dalle nove fino a sera, concepito appunto come un chiosco a servizio continuo.

La filosofia di Claudio Rovai è decisamente attuale: spesa al mercato, stagionalità, tecnica, estetica e memoria. I piatti sono belli, al palato abbastanza ecumenici, ma non si ha paura di osare nelle materie prime come le interiora che per fortuna stanno tornano di moda perché è qui il vero sapore dell’animale.

La sala gira che è una meraviglia, veloce, con un servizio di cena che inizia alle 19,30 e che in genere punta al doppio turno con il ricambio del tavolo. Buona carta dei vini, piena di spunti, e decisamente più ricca rispetto ai primi mesi quando la chiusura era alle 16.

Spenderete, a prescindere dal vino, dai 40 ai 50 euro che per questa città dove una pipì ai bagni pubbici costa mezzo euro è un vero record.
Ovunque voi siate, qualunque cosa facciate a Milano, un posto così vale la pena di una sosta
Fermata Missori della Metro.
Chiuso la domenica.
Orario continuo dalle 9 alla sera dal lunedì a sabato.

Ed ecco qualche foto, con l’avvertenza che il menu varia in continuazione. Ma almeno così potete avere una idea

 

Exit a Milano
Exit a Milano
Exit, la sala
Exit, la sala
Exit, la mise en place
Exit, la mise en place
Exit a Milano, pane alici e burro
Exit a Milano, pane alici e burro
Exit, il pane
Exit, il pane
Exit a MIlano. Puntarelle con acciughe, parmigiano e cipolla rossa
Exit a MIlano. Puntarelle con acciughe, parmigiano e cipolla rossa
Exit a Milano, l'uovo Exit
Exit a Milano, l’uovo Exit
Exit a MIlano. Polpo con patate, wasabi, olive taggiasche
Exit a MIlano. Polpo con patate, wasabi, olive taggiasche
Exit a Milano. Palamita con mandarino, yougurt di capra e bottarga di muggine
Exit a Milano. Palamita con mandarino, yougurt di capra e bottarga di muggine
Exit a Milano, fegatini di pollo
Exit a Milano, fegatini di pollo
Exit a Milano, Scarpette. Seppillini con patate della Sila, cardo e nero di seppia
Exit a Milano, Scarpette. Seppioline con patate della Sila, cardo e nero di seppia
Exit a MIlano. Cuoricini di pollo, cime di rapa, cipolla e gelato al pepe verde
Exit a MIlano. Cuoricini di pollo, cime di rapa, cipolla e gelato al pepe verde
Exit a Milano, Agbello con anguilla, rapa biancae pompelmo
Exit a Milano, Agbello con anguilla, rapa biancae pompelmo
Exit a MIlano, gelato
Exit a MIlano, gelato
Exit a MIlano, vino
Exit a Milano, vino

Exit Milano Claudio Rovai Contraste

2 commenti

    Antonio Prinzo

    (17 novembre 2018 - 21:23)

    Vina Condonia una poesia ! Locale da provare, bello!

    Tommaso

    (19 novembre 2018 - 17:09)

    Una delle tavole più gradevoli e stimolanti che ci sono a Milano senza dubbio; ne sono un estimatore fin dall’apertura e ci sono andato a pranzo, a cena e per l’aperitivo …. ! Va solo precisato – ma forse si capisce già – che quando si parla di prezzi popolari ci si riferisce alla particolarissima accezione che questo termine ha in centro a Milano…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.