Festival della Dieta Mediterranea – Il Mare Color del Vino. Ecco i premi ai vini biologici

28/8/2017 1.6 MILA
Festival della Dieta Mediterranea a Pioppi
Festival della Dieta Mediterranea a Pioppi

di Enrico Malgi

Crescono le manifestazioni in questa caldissima estate che fanno crescere il Cilento. Nell’ambito dell’evento Il Festival della Dieta Mediterranea – Il Mare Color del Vino si sono svolte presso il Palazzo Vinciprova di Pioppi due intense serate di laboratori di degustazione di vini biologici e biodinamici della Campania.

Il mare e la spiaggia di Pioppi di notte
Il mare e la spiaggia di Pioppi di notte

L’evento è stato organizzato dal Museo Vivente della Dieta Mediterranea e Museo Vivo del Mare di Pioppi, da Legambiente e dal Comune di Pollica, in collaborazione con la Scuola Europea Sommelier ed il Wine&Food blog di Luciano Pignataro e con il patrocinio della Regione Campania, del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni, di Alma Seges e dell’Unione Europea. In precedenza, però, al Palazzo Capano del capoluogo Pollica una qualificata commissione di degustatori, capitanata dal Presidente della Scuola Europea Sommelier Francesco Continisio, coadiuvato da Manuela Russo, Enrico Malgi, Francesco Mondelli, Davide Romanelli e Tiziana De Maro ha assaggiato ben quarantadue etichette di vini campani, sempre bio, per designare poi le undici bottiglie vincitrici.

da sx Valerio Calabrese, Milena Pepe, Enrico Malgi, Francesco Continisio e Luigi Maffini
da sx Valerio Calabrese, Milena Pepe, Enrico Malgi, Francesco Continisio e Luigi Maffini
Festival della Dieta Mediterranea a Pioppi. Pubblico della seconda serata
Festival della Dieta Mediterranea a Pioppi. Pubblico della seconda serata

Nella prima soirée del 25 agosto, alla presenza di un folto ed attento numero di wine lovers, sono stati degustati i vini del territorio degli Alburni, quarto polo vitivinicolo del Salernitano in costante ascesa: Fiano Ripaudo ed Aglianicone Quercus della Tenuta Macellaro di Postiglione, Moscato Sintonie della Tenuta Mainardi di Aquara e Fiano Melodia di Casula Vinaria di Campagna, risultando molto graditi ai palati degli intervenuti. Il laboratorio è stato tenuto da Francesco Continisio ed Enrico Malgi, con la partecipazione di Ciro Macellaro dell’omonima azienda.

Festival della Dieta Mediterranea I Fiano di Tenuta Cavalier Pepe e di Luigi Maffini
Festival della Dieta Mediterranea I Fiano di Tenuta Cavalier Pepe e di Luigi Maffini

All’appuntamento del giorno seguente hanno debuttato sul palcoscenico i Fiano dell’azienda irpina Tenuta Cavalier Pepe di Sant’Angelo all’Esca, che in un incruento duello hanno sfidato quelli dell’azienda cilentana Luigi Maffini di San Marco di Castellabate. Sono state assaggiate le etichette Refiano 2016 e Brancato 2015 di Pepe e Kratos 2013 e 2016 di Maffini. Al tavolo di degustazione, oltre a Francesco Continisio ed Enrico Malgi, hanno assistito i rispettivi proprietari Milena Pepe e Luigi Maffini.

Festival della Dieta Mediterranea Degustazione dei Fiano di Pepe e Maffini
Festival della Dieta Mediterranea Degustazione dei Fiano di Pepe e Maffini

Alla presenza del Direttore del Museo Vivo del Mare Valerio Calabrese e del sindaco di Pioppi Stefano Parisi, alla fine della seconda serata sono stati premiati i vincitori degli undici vini bio.

da sx Valerio Calabrese, Milena Pepe, Enrico Malgi, Francesco Continisio e Luigi Maffini
da sx Valerio Calabrese, Milena Pepe, Enrico Malgi, Francesco Continisio e Luigi Maffini

Nella categoria Rosso Riserva primo posto per l’Aglianico Marraioli dell’azienda sannita Antica Masseria di Nicola Venditti. Seconda posizione per l’etichetta Aglianico Morgia Noce dell’azienda beneventana Fontana Reale.

Premio Qualità-Prezzo all’azienda casertana Regina Viarum con la bottiglia Primitivo Falerno del Massico ZerO5.

Premio Giuria all’azienda agricola Villa Lupara di Salerno con il vino Il Puro, prodotto con Falanghina.

Premio Vino della Dieta Mediterranea all’Aglianico Gillo Dorfles 2013 dell’azienda cilentana San Salvatore di Peppino Pagano.

Nella categoria dei Vini Bianchi prima posizione al Fiano Pietraincatenata di Luigi Maffini. Secondo posto al Greco Calpazio di San Salvatore.

Nella categoria Rosato primo classificato alla bottiglia Vita Nuova, blend di Aglianico e Piedirosso dell’azienda casertana Cautiero. Seconda posizione all’etichetta Aglianico Vetere di San Salvatore.

Nella categoria Rosso Giovane primo classificato il Pinot Nero Pino di Stio di San Salvatore. Seconda posizione per l’Aglianico Ragis dell’azienda vietrese Le Vigne di Raito di Patrizia Malanga.

Festival della Dieta Mediterranea Vini vincitori
Festival della Dieta Mediterranea Vini vincitori

Alla premiazione hanno presenziato i produttori Peppino Pagano, Nicola Venditti, Luigi Maffini e Patrizia Malanga.

Commissione giudicante vini biologici e biodinamici del Festival della Dieta Mediterranea a Pioppi
Commissione giudicante vini biologici e biodinamici del Festival della Dieta Mediterranea a Pioppi

Nel complesso è da sottolineare l’alta qualità raggiunta dai vini bio campani.

A margine di questa celebrazione ci sono stati showcooking, spettacoli musicali e teatrali e stand gastronomici. Il messaggio è chiaro: bisogna insistere su questa strada per poter progredire tutti insieme. Lo stesso Ancel Keys, l’inventore della Dieta Mediterranea che ha vissuto proprio a Pioppi per quarant’anni sperimentando gli effetti positivi in prima persona di questo stile di vita, ce lo insegna. Appuntamento, quindi, al prossimo anno per migliorarsi ancora.

Festival della Dieta Mediterranea a Pioppi. Foto di gruppo
Festival della Dieta Mediterranea a Pioppi. Foto di gruppo

2 commenti

    Vincenzo

    (28 agosto 2017 - 08:08)

    Mi permetto una precisazione, Ancel Keys non è l’inventore della dieta mediterranea, magari ne è lo scopritore, lo studioso.
    Inventori sono stati i cilentani.

    Enrico Malgi

    (28 agosto 2017 - 17:43)

    Diciamo pure, gentile sig. Vincenzo, che ha fatto conoscere agli stessi cilentani il grande potenziale che avevano in casa e l’ha rilanciato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *