Fornacelle i vini schietti di Bolgheri

24/3/2019 959
Fornacelle Bianco 2017
Fornacelle Bianco 2017

di Marina Betto

Bolgheri è un toponimo toscano sinonimo di vino prestigioso e dal sapore internazionale. Il Sassicaia docet e così questo angolo di Toscana prospicente il Tirreno è diventato il territorio italiano più affine e Bordeaux. I vitigni internazionali sono di casa e tutti i viticoltori si cimentano con essi. L’azienda Fornacelle situata tra Bolgheri e Castagneto Carducci si compone di 15 ha, di cui solo 10 ha sono vitati con impianti del 1998. La terra apparteneva ai conti Della Gherardesca che li cedettero al loro mezzadro nonno di Stefano Billi che con sua moglie Silvia oggi conducono quest’attività. Fornacelle si trova in una zona di Bolgheri particolare dove lingue di terra ferrosa e sabbia donano all’uva mineralità e un timbro quasi sanguigno.  La piovosità è scarsa e tra i filari circola il solo vento che spira dal mare mentre quello del nord è schermato dalle colline alle spalle. Il monovarietale è il leitmotiv di Fornacelle anche grazie al disciplinare di produzione Bolgheri DOC   che lo permette dal 2011. Tre sono i vitigni a bacca bianca coltivati  Vermentino, Semillon e Fiano mentre  per la bacca rossa Merlot, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc. I vini di Fornacelle sono schietti e leggiadri; la nota mediterranea che caratterizza i vini di questa parte della Toscana è presente ma stemperata e ingentilita in modo da regalare eleganza. I bianchi Fornacelle sono i perfetti compagni delle verdure, siano esse da sole o in primi piatti come i ravioli con ricotta e erbe. I rossi di questa azienda si abbinano bene ad una cucina semplice, alla carne alla brace, all’agnello alle zuppe di legumi.

Piatti abbinati ai vini di Bolgheri preparati dal ristorante Al Ceppo di Roma
Piatti abbinati ai vini di Bolgheri preparati dal ristorante Al Ceppo di Roma

Zizzolo Bolgheri Bianco DOC  2018  è 100% Vermentino. Un’espressione molto delicata di questo vitigno forse un po’ diluita rispetto ai Vermentino sardi o liguri.( 9 euro)

Fornacelle Bianco 2017 è 100% Semillon. Fermentato e affinato per sei mesi in barrique propone al naso sentori caldi di fiori di campo seccati al sole e frutta matura. Una vena sapida e piacevole si distende nel sorso con ricordi di mandorla. Felicemente abbinato ad un flan di crescione e vignarola. ( 12 euro)

Zizzolo Rosso 2017 è composto da 60% Merlot, 40%  Cabernet Sauvignon. Vinificato in legno sosta in barrique per sei mesi. Color granato intenso con unghia porpora ha profumo fruttato e vinoso con riconoscimenti di prugna, fragola e garofano. La bocca è fresca con un tannino giovane, verde e un po’ polveroso; un sorso franco e piacevole ma poco persistente. ( 13 euro)

Piatti abbinati ai vini di Bolgheri preparati dal ristorante Al Ceppo di Roma
Piatti abbinati ai vini di Bolgheri preparati dal ristorante Al Ceppo di Roma

Guarda Boschi  Bolgheri Superiore 2015 Merlot 40%- Cabernet Sauvignon 30% e Cabernet Franc 30% invecchia 15 mesi in barrique. Rosso rubino con unghia granato sfodera sentori e aromi che ricordano la macchia mediterranea insieme all’alloro e ai petali di rosa e note di biscotto. Il tannino è ben integrato e scalpitante.

Guarda Boschi  Bolgheri Superiore 2016 esprime maggiore finezza. Il naso sente la costa e il mare al mattino, la brezza, la salsedine e la flora che sprigiona la sua essenza sulle rocce.  La bocca è fresca e astringente con ottima integrazione. Perfetto con zuppa di fagioli.

Foglio 38 Bolgheri Superiore 2015  100% Cabernet Franc è un vino fresco, leggerissimo. Mette in evidenza il frutto e ricorda  la ciliegia. In abbinamento con ravioli cacio e pepe e crema di zucchine al burro.

Irminia IGT Toscana 2016 è un Merlot in purezza. E’ una dedica alla figlia di Silvia e Stefano, prodotto dal 2009 viene fatto solo nelle annate che lo meritano, con uve provenienti da una vigna del “98. Esprime corpo e avvolgenza sebbene dimostri una certa stanchezza gustativa. Buono l’abbinamento con agnello al forno e cicoria ripassata.

Vincenzino 2016  100%  Fiano è una vendemmia tardiva. Fresco e con quel filo di amaricante tipico del vitigno è un vino dolce non stucchevole. Mellito e con una nota di marzapane, fiori di gelsomino e idrocarburi è un perfetto vino da fine pasto. Abbinato ad un cremoso di mango e crumble al frutto della passione è un finale armonico che lascia una piacevole dolcezza in bocca.

Az. Agricola Fornacelle
Loc. Fornacelle 232/a 57022  Castagneto Carducci (LI)