Garantito IGP – L’Orto di Hans: un’oasi agrituristica nel cuore della Tuscia

29/6/2017 672
L'Orto di Hans Giuseppe e Letizia
L’Orto di Hans Giuseppe e Letizia

di Roberto Giuliani

Chi l’avrebbe mai detto che a Soriano nel Cimino, per la precisione in Contrada Madonna di Loreto, sarebbe nato uno splendido agriturismo per mano di due “forestieri” come Giuseppe “Beppe” Bianchi e Letizia Licastro, lui di Vipiteno e lei romana? Ebbene sì, è andata così, pochi mesi fa Giuseppe è sceso dalle montagne innevate dell’Alto Adige per dare vita a questa avventura, dopo essere rimasto folgorato da questo posto immerso nel verde.

L'Orto di Hans - giardini
L’Orto di Hans – giardini

Con Letizia si sono tirati su le maniche e hanno messo a posto pezzo per pezzo tutta l’area, sette ettari di bosco con tantissime varietà di piante, anche da frutto, hanno ristrutturato i due casali, costruiti in pietra locale, realizzato un preziosissimo orto da cui ricavare verdure e piante aromatiche, il tutto lavorando con metodo biologico.

L'Orto di Hans - orto
L’Orto di Hans – orto

Domenica 18 giugno ho approfittato per andarci con mia moglie, incuriosito dalle foto sul sito, che credo abbia fatto la figlia di Giuseppe, Larissa. Abbiamo fatto una passeggiata nel bosco e pranzato in una saletta da cui si intravedeva la cucina.

L'Orto di Hans - casale
L’Orto di Hans – casale
L'Orto di Hans - casale
L’Orto di Hans – casale

Giuseppe e Letizia si sono rivelate due persone dinamiche, ciascuna con specifici compiti; è Letizia che si occupa principalmente della comunicazione, ma è anche fondamentale in cucina, dove in caso di necessità le dà una mano anche la mamma, mentre Beppe lavora sodo i sette ettari e soprattutto l’orto, una sua invenzione a cui teneva moltissimo, perché un agriturismo vero deve offrire i prodotti locali, a km zero, ancor meglio se biologici. Essendo una realtà giovanissima, sta crescendo di giorno in giorno, la disponibilità dell’orto e dell’olio ottenuto da 600 piante di ulivi sono solo un primo passo dei molti che ancora faranno.
La zona è di notevole fascino, sembra di stare al di fuori di tutto, ci arriva un’unica stradina, non abbiate paura a trovarla perché basta che scriviate “L’orto di Hans” su google maps e vi porterà fino al cancello d’ingresso. Qui è una vera oasi di pace, non si sentono motori, l’aria è pulitissima, si possono fare bellissime passeggiante, ma anche tour in mountain bike, oppure si può andare alla faggeta poco sopra Soriano, se la sera siete stanchi potrete ricevere massaggi o fare una seduta di Yoga.

L'Orto di Hans - sala
L’Orto di Hans – sala
L'Orto di Hans - primo
L’Orto di Hans – primo
L'Orto di Hans - involtino
L’Orto di Hans – involtino
L'Orto di Hans - melanzana
L’Orto di Hans – melanzana

Il casale più piccolo dispone di un solo appartamento, mentre l’altro ne ha 3, sono tutti con cucina attrezzata, doccia a idromassaggio, tv, riscaldamento autonomo, aria condizionata, connessione internet. Inoltre, nel casale grande c’è la sala ristorante più una saletta che in totale offrono 60 coperti, dove potrete godere dei manicaretti preparati da Letizia e, se sarete fortunati (come lo siamo stati noi), gusterete le superbe crostate della mamma, quelle come si facevano una volta, friabilissime e saporitissime, con le composte ottenute dai frutti dell’agriturismo. Non vi stupite se i vini che troverete sono di un’azienda veneta, troverete il Custoza, il Lugana, persino l’Amarone, la scelta è dovuta anche al fatto che, incredibilmente, i vini della zona (parliamo ad esempio dell’Est!Est!!Est!!! di Montefiascone) sono tutt’altro che economicamente vantaggiosi; ma Beppe ha intenzione di allargare al più presto l’offerta.
All’esterno c’è la possibilità anche di usare il barbecue, zona relax e ampi spazi dove divertirsi, magari con anche un pallone.

L'Orto di Hans - casale
L’Orto di Hans – casale

Non vi stupite se i vini che troverete sono di un’azienda veneta, troverete il Custoza, il Lugana, persino l’Amarone, la scelta è dovuta anche al fatto che, incredibilmente, i vini della zona (parliamo ad esempio dell’Est!Est!!Est!!! di Montefiascone) sono tutt’altro che economicamente vantaggiosi; ma Beppe ha intenzione di allargare al più presto l’offerta.
All’esterno c’è la possibilità anche di usare il barbecue, zona relax e ampi spazi dove divertirsi, magari con anche un pallone.
Insomma, vale la pena sostare in un posto del genere, magari anche una settimana, chi non conosce la Tuscia viterbese deve approfittarne, perché di luoghi da visitare ce ne sono davvero tanti, a partire dalla provincia laziale, ricca di storia, alla stessa Soriano, oppure si può andare a Bomarzo a vedere il famoso “Parco dei mostri” (un quarto d’ora in auto), o ancora potrete andare a visitare la bellissima Villa Lante a Bagnaia (20 minuti); se poi non avete paura di allungare fino a 45 minuti di macchina, potrete arrivare fino a Civita, frazione di Bagnoregio, una località straordinaria che merita di essere visitata in quanto unica, con un paesaggio mozzafiato, non a caso fa parte dei “Borghi più belli d’Italia”, infine potrete spingervi fino al lago di Bolsena, magari per fare una gita in barca.
Tutto il resto è noia.

L’Orto di Hans
C.da Madonna di Loreto – Soriano nel Cimino (VT)
Tel: +39 346 228 5770
Sito: lortodihans.it
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/lortodiHans/