Giuseppe Pepe nell’Ampi

27/4/2022 460
GIUSEPPE PEPE
GIUSEPPE PEPE

di Francesca Faratro

L’AMPI ( Accademia Maestri Pasticcieri Italiani) ha finalmente un nuovo membro: è Giuseppe Pepe della famosa pasticceria di Sant’Egidio del Monte Albino, in provincia di Salerno.

La sua nomina, è avvenuta lo scorso 21 aprile presso l’Aranciaia di Colorno in provincia di Parma sotto gli occhi del presidente dell’accademia il Maestro Sal De Riso.

Originario di una terra di agrumi e di profumi che lo invadono e lo accompagnano ogni giorno nel suo laboratorio, Giuseppe ha saputo nel tempo acquisire tecniche necessarie per diventare un professionista affermato.

Lo ha fatto con umiltà, coraggio e determinazione e al fianco di suo fratello Alfonso, dal quale ha potuto raccogliere trucchi e segreti ma specialmente tramandare questa grande passione per il mondo dolciario.

GIUSEPPE PEPE - I componenti dell'AMPI
GIUSEPPE PEPE – I componenti dell’AMPI

Insieme e con il fratello Prisco, hanno saputo mettere appunto tante ricette ma è quella per i  lievitati quella che li ha visti trionfare su tutto con panettoni e colombe che son diventate la scelta di un pubblico sempre più numeroso.

Non solo dolci delle feste ma anche torte, monoporzioni, cioccolato, combinazioni golose e capaci di essere ricordate attraverso il loro inconfondibile gusto.

Giuseppe Pepe, sin da piccolo dedito al lavoro di pasticceria, ha perseverato nella sua strada con genuinità e coraggio, i suoi ingredienti preferiti, aggiungendo a questi la qualità e la capacità di tramandare la tradizione con morsi equilibrati, eleganti, dal sapore di Sud, di sole e di territorio.

GIUSEPPE PEPE - Giuseppe Pepe sin e il presidente Sal De Riso
GIUSEPPE PEPE – Giuseppe Pepe sin e il presidente Sal De Riso

La sua città natale ha certamente contribuito nella sua carriera e lo ha fatto offrendogli i sapori degli ingredienti tipici, quelli che crescono a pochi passi da lui, gli stessi che lo ispirano e gli danno la possibilità di creare novità e delizie.

Sono gli agrumi, i pomodori, la ricotta dei Monti Lattari o il latte di Bufala cilentano, le nocciole di Giffoni e tanti altri prodotti che vanno ad aggiungersi alla lista di eccellenze territoriali selezionate con cura.

Immancabile e da considerarsi il dolce che più lo identifica è il panettone con le albicocche “Pellecchielle” , una varietà che cresce sulle pendici del Vesuvio e che, aggiunte alla pasta lievitata naturalmente, creano un lievitato dal sapore semplice, dolce abbastanza ma con un gusto determinato e caratterizzato da alveoli che riservano, tra morbidezza e piacevolezza, un cuore tenero e goloso.

GIUSEPPE PEPE - Il Maestro Pepe e il suo panettone
GIUSEPPE PEPE – Il Maestro Pepe e il suo panettone

Un uomo buono, un professionista capace, marito e padre di Ludovica, il Maestro Pepe sa essere anche un buon team leder.

L’umiltà che lo contraddistingue, fa si che ogni volta che mette appunto una nuova ricetta, questa verrà condivisa con tutti i suoi collaboratori per la prova del nove. Sarà il loro giudizio finale il lascia passare per la vetrina. Solo allora, dopo l’approvazione di tutta la sua squadra, la creazione sarà pronta per essere servita e raccontata al cliente.

Che questo sia solo un punto di partenza, una delle tante tappe della sua lunga carriera, partita da più di qualche decennio. Che questo riconoscimento lo porti a fare sempre meglio, a donare al mondo e alla pasticceria italiana, creazioni di gusto che preservino la bontà stessa che il maestro Giuseppe Pepe ha da vantare e condividere!

 

2 commenti

    friariello

    Auguri per un meritato riconoscimento.Ad Maiora

    27 Aprile 2022 - 16:23Rispondi

    Antonio Fusco

    Le mie più sincere congratulazioni…👏👏🥂🍾

    29 Aprile 2022 - 09:23Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.