I vini irpini di Struzziero

7/8/2019 1.2 MILA

di Antonio Di Spirito

L’Azienda Vinicola Struzziero di Venticano (AV), è un’azienda centenaria; infatti, è stata fondata nel 1920 da Elisario Struzziero. Nel 1989, fresco di laurea in enologia, Mario ha sostituito, nella guida aziendale, il padre Giovanni, che tutt’oggi lo affianca in tutti i lavori. Oggi conta su circa 15 ettari di vigneti dislocati nelle zone più vocate alle rispettive denominazioni

Vigneti
Azienda Vinicola Struzziero di Venticano – Vigneti

Mario è tipo schivo e riservato; è un puro, lontano da frequentazioni mediatiche; se vuoi assaggiare i suoi vini, devi andare in cantina e richiedere un appuntamento con congruo anticipo: è sempre occupato in cantina od in vigna, perché conduce in prima persona tutte le operazioni.

Segue una sua filosofia fatta di tradizione con innesti ragionati di innovazione. E nei suoi vini si ritrova molto la sua personalità. I suoi vini non hanno sbavature; sono schietti al naso come in bocca con i sapori tipici e, nei rossi, troviamo tannini vellutati; sono vini diretti, essenziali, tipici e senza orpelli, per nulla pesanti né estremi; parlano il linguaggio “irpino”.

Hanno una pulizia impressionante, sono profondi ed euritmici: ad ogni olfazione si apprezza un nuovo profumo, ad ogni sorso un nuovo sapore, una nuova caratteristica.

I vini bianchi maturano solo in acciaio e tutte le bottiglie sono personalizzate con la scritta in rilievo.

Coda di Volpe Irpinia
Coda di Volpe Irpinia

CODA DI VOLPE IRPINIA 2018 DOCG

Il vigneto di produzione è esteso poco più di 2 ettari, rinnovato nel 2016 e ricade nel Comune di Lapio, in contrada Pezze a 480 metri SLM. 25.000 bottiglie prodotte.

I profumi sono accattivanti, ricordano erbe appassite, paglia e miele; il sorso è complesso e strutturato, molto consistente e piacevole; ha buona acidità, è intenso e persistente.

Falanghina Irpinia
Falanghina Irpinia

FALANGHINA IRPINIA SELVE DI S. ANGELO DOC

Il vigneto ricade nel Comune di Pietradefusi, in contrada S. Angelo, ha una estensione di circa 3 ettari ed è situato ad una altitudine di 450 metri SLM; l’impianto è del 2009.

Il ventaglio olfattivo è molto variegato: profuma di frutta gialla tropicale matura, erbe aromatiche (salvia, menta, rosmarino) e macchia mediterranea; impressionante il tasso di acidità; la gradazione alcolica è apprezzabile, ma ben integrata nei sapori di ananas matura e con una intensa sapidità.

Fiano di Avellino - Cerreto
Fiano di Avellino – Cerreto

FIANO DI AVELLINO CERRETO DOCG

E’ un vigneto di 3 ettari nel Comune di Lapio, in contrada Cerreto, situato a 450 metri SLM, impiantato nel 2007.

Al naso si presenta con profumi di fiori bianchi e gialli, salvia, macchia mediterranea, elicriso e forti note minerali; in bocca cambia continuamente i suoi sapori, ma sempre coerenti e senza mai perdere l’equilibrio del sorso; è un vino compatto, morbido, fresco, consistente e persistente, anche se poco intenso. Equilibrato, elegante, euritmico.

Fiano di Avellino - Vignapezze
Fiano di Avellino – Vignapezze

FIANO DI AVELLINO VIGNAPEZZE 2018 DOCG

Anche questo vigneto ricade nel Comune di Lapio in contrada Pezze ad una altitudine di 480 metri SLM; è esteso poco più di 2 ettari e le bottiglie prodotte sono 25.000.

Giallo paglierino intenso con riflessi verdognoli; i profumi vanno dai fiori di tiglio, alla salvia, alla frutta gialla matura; il sorso manifesta immediata ed intensa sapidità, ha sapore di pesca matura; buona l’acidità, è compatto, asciutto e persistente.

Greco di Tufo - Villagiulia
Greco di Tufo – Villagiulia

GRECO DI TUFO VILLAGIULIA 2018 DOCG

Piccolo vigneto di 1,5 ettari nel Comune di Montefusco, in contrada S. Egidio, a 550 metri SLM per una produzione di appena 15.000 bottiglie.

Il colore è giallo intenso con leggeri riflessi rosati. Al naso intensi profumi di fiori bianchi e gialli, castagne, mandorle; il sorso è sapido, asciutto, affilato, leggermente tannico, pieno di sapori, piuttosto grasso.

IRPINIA AGLIANICO 2018 DOC

E’ un piccolo vigneto di 1 ettaro impiantato nel 2000 nel Comune di Venticano in contrada Scarpone.

Il vino si caratterizza come un giovane puledro scalpitante, pieno di vitalità; è fruttato e vinoso al naso; in bocca offre un tannino vellutato con tanta frutta rossa, una buona sapidità ed una acidità elevata.

Taurasi Campoceraso
Taurasi Campoceraso

TAURASI CAMPOCERASO RISERVA 2014 DOCG

Vigneto di circa 2 ettari impiantato nel 1995 tra Venticano e Torre Le Nocelle, ad un’altitudine di 370 metri SLM. Bottiglie prodotte: 15.000 circa.

Maturazione lunga fino a 36 mesi in botti di rovere ed ulteriori sei mesi in bottiglia.

Profumi di ciliegia, cenere, note mentolate e iodate; in bocca si ritrova amplificato tutto quanto provato al naso: frutta rossa, sapidità, scia iodata, tannini vellutati e molto ben integrati con l’acidità, speziatura elevata e persistente.

Mario è riuscito a trovare per questo vino un equilibrio armonico, pur nell’intensità di ogni singola componente.

Una curiosità: Falanghina e Greco di Tufo Villagiulia figurano nelle scelte di Buckingham Palace, residenza reale inglese.

Un commento

    Piero

    da quasi venti anni ho modo di apprezzare la qualità dei vini di questa cantina, Campoceraso, Villagiulia e Vignapezze non mancano mai nella mia piccola cantina, anche perché possono invecchiare per lungo tempo migliorando sempre le loro performances. Anche la falanghina che ho avuto modo di assaggiare nell’ultima visita in cantina mi è piaciuta per freschezza ,bevibilità e acidità sostenuta.
    Ma quello che ancor di più apprezzo è la passione e la semplicità con cui si approcciano ai loro clienti sia il sig. Mario che il suo papà Giovanni che ho avuto modo di conoscere.
    p.s.
    ulteriore plauso per i prezzi onestissimi dei loro vini

    7 agosto 2019 - 11:00

I commenti sono chiusi.