Il Gran Caffè Napoli a Castellammare: i dolci d’autore di Angelo Mattia Tramontano

21/10/2018 2.5 MILA
Angelo Mattia Tramontano a lavoro

di Albert Sapere

Il comparto della pasticceria è stato il primo a essere attaccato dalla grande industria, quindi figlia dell’omologazione e di quelle orribili basi pronte, ed è diventato molto difficile, fatte le dovute eccezioni, trovare un dolce che valga la pena di essere mangiato. Peggio ancora nei bar. Ma per fortuna qualcosa sta cambiando, come sempre bisogna toccare il fondo per poi risalire.

Tra le novità campane, degne di nota  in questo settore, c’è il Gran Caffè Napoli 1850 a Castellammare. Il locale, ristrutturato da poco, è nato per la passione di alcuni imprenditori stabiesi, capeggiati da Giuseppe di Martino, frequentatori del bar da ragazzi.

Un “salotto buono” in pieno centro cittadino. Una bella sala Liberty e un posto curato nei minimi dettagli. Proposte sia dolci che salate. Una proposta ristorativa semplice con la possibilità di mangiare qualcosa a qualsiasi ora del giorno e della notte, un piccolo lusso. Il comparto della pasticceria è stato affidato ad Angelo Mattia Tramontano, fratello di Luigi Tramontano chef de “La Serra” all’interno dell’hotel Le Agavi a Positano.

Angelo, con diverse esperienze importanti alle spalle, tra cui un periodo da Nino di Costanzo al Danì Maison a Ischia, è autore di una pasticceria colta, con tanti spunti che richiamano grandi interpreti, bella e che punta a strappare un sorriso all’ospite.

La tarte au citron è veramente ben fatta, l’ispirazione a Jacques Genin è d’obbligo, l’acidità è tagliente, la tartelletta è croccante ma friabile, così come deve essere. L’omaggio alla pasta Di Martino strappa un sorriso, per creatività e per la presentazione bella e curata.

Altri due omaggi di un certo “peso”, il miticco “fazzoletto di Castellamare” destrutturato e montato direttamente sul tavolo, facendo il verso a Grant Achatz ed al dolce che serve nel suo Alinea a Chicago. L’altro omaggio invece è a Jordi Roca, con il sigaro, a capo della pasticceria de El Celler di Can Roca a Girona.

Oltre alla pasticceria tradizionale, c’è la possibilità, cosa non da poco, di fare un giro colto, intorno alla pasticceria e di uscire con un sorriso. Speriamo che tanti altri bar in Italia, seguano questo esempio.

 

 

Il video del fazzoletto di Castellammare

Gran Caffè Napoli 1850
Via Giuseppe Mazzini, 6, 80053 Castellammare di Stabia (NA)
Tel: 081 870 6775
www.grancaffenapoli.it