L’Arte dei pizzaioli napoletani è Patrimonio Immateriale dell’Umanità riconosciuto dall’Unesco!

7/12/2017 20.7 MILA
L'arte dei pizzaioli napoletani Patrimonio dell'Umanità, foto ricordo a Seul
L’arte dei pizzaioli napoletani Patrimonio dell’Umanità, foto ricordo a Seul

L’Arte dei Pizzaioli Napoletani è patrimonio mondiale dell’Umanità! La decisione è stata assunta dopo tre giorni di trattative in cui il risultato non era affatto scontato nonostante il voto favorevole della commissione a Parigi.
Si tratta di una svolta epocale per la pizza napoletana, una vittoria di un mestioere considerato sino a qualche decennio fa tra i più infimi che si potessero fare, che premia la tenacia  con cui è stato mantenuto e formato nei secoli uno stile che adesso si sta espandendo in tutto il mondo: impasto idratato e scioglievole, ammaccatto e sciaffeggiato, con farina 00, al massimo 1.

Pizza: lUnesco riconosce l’arte del pizzaiolo napoletano

Il voto è stato unanime, ma la trattativa difficile. Per capire cosa significa vivere in un mondo omologato dove i messaggi sono veloci e pochi approfondiscono, una delle obieioni che è stata fatta alla nostra delegazione, capeggiata da Pier Luigi Petrilli, era che così si favorivano le multinazionali della pizza!
A Seul c’erano Sergio Miccu dell’Associazione Pizzaioli Napoletani, Antonio Pace dell’Associazione Verace Pizza Napoletana, Gennaro Masiello presidente della Coldiretti Campania, l’ex ministro Alfonso Pecoraro Scanio presidente della Fondazione Univerde.

Pizza Unesco: La lunga notte alla sede dell'Avpn
Pizza Unesco: La lunga notte alla sede dell’Avpn

Ora il cammino è lungo: servono scuole di formazione, creazione di musei, codificare la storia di questo cibo che rappresenta, come la pasta, il made in Italy nel mondo.
Una vittoria dell’Italia, che ha creduto in questo progetto attraverso le sue istituzioni.

Tra le tante iniziative ricordiamo la raccolta di due milioni di firme

Pizza Unesco racoclta di firme

Il contest mondiale del sito Mysocialrecipe a cui hanno preso parte 320 pizzaioli!

PizzaUnesco Contest
PizzaUnesco Contest

 

Un commento

    Francesco Mondelli

    (7 dicembre 2017 - 11:37)

    Nel tuo “piccolo”hai fatto una grande parte spendendoti generosamente ad ogni occasione propizia .Grazie quindi anche a te e a tutti gli attori che hanno contribuito a questo successo sicuramente italiano,ma sopratutto campano e napoletano e ,a costo di creare polemiche,anche borbonico.PS.Strana l’obiezione sulle multinazionali della pizza:a mio modesto parere questa vittoria va propio a favore dei veri artigiani che pur dovendosi attenere ad un disciplinare molto rigido possono pur sempre personalizzarla.Ad maiora semper FM.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *